Op. “Affari di famiglia”: Le accuse si sgonfiano. 9 condanne e 6 assoluzioni, tutti i dettagli della sentenza e la ricostruzione dei fatti

Come riportato ieri nove condanne (ma con pene decisamente inferiori alle richieste del pm) e sei assoluzioni sono state decise, a conclusione del processo di primo grado dell’operazione “AFFARI DI FAMIGLIA”, scattata il 6 giugno 2014 sui Nebrodi per un vasto traffico di droga con base a Tortorici. Ecco il servizio completo con i dettagli […]
Continua a leggere…

 

S.Stefano di Camastra: Gli attentati al lido “Najia”. Tre condanne rideterminate in appello

     La Corte d’Appello di Messina, accogliendo le richieste della difesa (foto in basso uno dei legali, avvocato LUCIO DI SALVO), ha rideterminato e ridotto le pene per tre persone a suo tempo arrestate e poi condannate in quanto accusate di essere i responsabili dei due attentati messi a segno, fra maggio e luglio […]
Continua a leggere…

 

Op. “Eolo”: Nove condanne per il parco eolico di Raccuja. 4 anni all’ex sindaco Salpietro

Nove condanne, per altrettanti imputati, sono state emesse sabato pomeriggio, al tribunale di Patti, a conclusione del processo di primo grado relativo all’operazione “EOLO”, scattata l’8 ottobre 2010 a Raccuja, in merito alla costruzione e agli appalti del parco eolico. Condanne ridotte, rispetto alle richieste del pm ROSANNA CASABONA, per la derubricazione del reato di […]
Continua a leggere…

 

Raccuja: Tentò di sparare al sindaco, Martella patteggia la pena a 2 anni e 10 mesi

Ha patteggiato la pena a 2 anni e 10 mesi di reclusione, davanti al Gup del tribunale di Patti UGO DOMENICO MOLINA, il pensionato ALBERTO MARTELLA, difeso dall’avvocato ANTONIO SPICCIA, arrestato il 10 luglio dello scorso anno con le accuse di porto illegale di armi e di strumenti atti ad offendere nonché di minaccia aggravata […]
Continua a leggere…

 

Naso: 13 kg di marijuana in un casolare. Condannato a 2 anni e 8 mesi allevatore di Brucoli

Era stato arrestato dai carabinieri, il 3 giugno scorso, con le accuse di produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti, precisamente 13 kg di marijuana occultati in un casolare di sua proprietà in contrada Brucoli a Naso. Adesso l’allevatore di 52 anni FRANCO NICOMEDI (foto in alto con al fianco le sostanze sequestrate) è […]
Continua a leggere…

 

Omicidio Artino: 28 anni inflitti a Carmelo Maio, del clan dei “Barcellonesi”

La Corte d’Appello di Messina, concedendo le attenuanti generiche, ha condannato a 28 anni di reclusione CARMELO MAIO (foto in alto) ritenuto un affiliato al clan dei “Barcellonesi”, accusato di omicidio per avere preso parte, secondo l’accusa, all’agguato che, la sera del 12 aprile 2011, costò la vita a IGNAZIO ARTINO, elemento di spicco del […]
Continua a leggere…

 

Processo Ascom Finance: L’ex deputato aluntino Roberto Corona condannato a 3 anni di reclusione

Tre anni di reclusione e beni confiscati per quasi 650.000 euro. Questa la sentenza emessa dalla Quarta sezione del tribunale di Roma che ha condannato l’ex deputato regionale di Forza Italia ROBERTO CORONA (foto in alto), originario di San Marco d’Alunzio, ex presidente e plenipotenziario della Confcommercio di Messina. La vicenda sfociata nella condanna è […]
Continua a leggere…

 

Brolo: Violenza sessuale su una studentessa, iniziato il processo per 4 giovani. Si riprende il 17 maggio 2017

Davanti al collegio giudicante del tribunale di Patti è iniziato il processo nei confronti di quattro giovani (tre di Brolo, uno di Sant’Angelo di Brolo), accusati di violenza sessuale di gruppo con presunta vittima una studentessa, al tempo dei fatti di 16 anni, residente in un comune dell’hinterland e che frequentava l’Istituto Alberghiero di Brolo. […]
Continua a leggere…

 

S.Agata Militello: Rapporti sessuali con una minorenne, confermata la condanna per Scaglione

La Corte d’Appello di Messina ha confermato la condanna, a 5 anni ed 1 mese di reclusione, nei confronti di ANTONINO SCAGLIONE, di S.Agata Militello, accusato di avere avuto rapporti sessuali con una minorenne. I rapporti sarebbero stati consenzienti e la ragazzina non sarebbe stata sottoposta mai a violenze ma il reato scatta ugualmente poiché […]
Continua a leggere…