Op. “Castello”: Gioitta ai domiciliari. Il processo sospeso per l’emergenza sanitaria

Il tribunale di Patti ha concesso gli arresti domiciliari a NICOLINO GIOITTA (foto in alto), di Alcara Li Fusi, che si trovava ristretto da quindici mesi nell’ambito dell’operazione “CASTELLO”, sulle tentate estorsioni praticate a Rocca di Caprileone e in altri comuni nebroidei dal clan dei Batanesi di Tortorici. Il processo, con 5 imputati (uno ha […]
Continua a leggere…