Acquedolci: La presunta falsa laurea dell’ex comandante Magrì. In 4 rinviati a giudizio

Il Gup del tribunale di Patti EUGENIO ALIQUO’ ha disposto il rinvio a giudizio dell’ex comandante della polizia municipale di Acquedolci GIOVANNI MAGRI’ (foto in alto), accusato di truffa e falso, del sindaco, avvocato CIRO GALLO (foto in basso), dell’ex segretaria comunale ANNA ROSA LUCCHINO e di CARMELO ORIFICI, ex responsabile dell’Ufficio Affari Generali del comune acquedolcese, tutti e tre accusati di abuso d’ufficio. Il processo inizierà il 6 giugno al tribunale di Patti. Al centro della vicenda la presunta falsa laurea conseguita dall’ex comandante Magrì…

Il Gup del tribunale di Patti Eugenio Aliquò ha disposto il rinvio a giudizio dell’ex comandante della polizia municipale di Acquedolci Giovanni Magrì, accusato di truffa e falso, del sindaco, avvocato Ciro Gallo, dell’ex segretaria comunale Anna Rosa Lucchino e di Carmelo Orifici, ex responsabile dell’Ufficio Affari Generali del comune acquedolcese, tutti e tre accusati di abuso d’ufficio. Il processo inizierà il 6 giugno al tribunale di Patti.

A conclusione delle indagini preliminari, da parte del sostituto procuratore di Patti Maria Milia, i suddetti risultavano indagati, nell’ambito dell’inchiesta sulla presunta laurea falsa costata la sospensione dal servizio del già comandante della polizia municipale di Acquedolci Giovanni Magrì per la mancanza dei requisiti necessari per la partecipazione al bando. Indagini concluse, e contestuale informazione di garanzia, emesse, nello scorso mese di ottobre 2016, nei confronti dello stesso ex comandante, accusato di falso e truffa, del sindaco, avvocato Ciro Gallo, dell’ex segretaria comunale, dottoressa Maria Rosa Lucchino e del funzionario comunale Carmelo Orifici, ex responsabile dell’Ufficio Affari Generali del comune. A carico di questi ultimi tre è stata formulata l’ipotesi di abuso d’ufficio. L’ex comandante Magrì era stato sospeso per un anno poiché accusato di avere prodotto agli atti un falso titolo di laurea di primo livello in Scienze politiche e relazioni internazionali, emesso dall’Università Telematica delle Scienze umane “Niccolò Cusano” di Roma, nell’ambito della documentazione allegata per essere nominato comandante del Corpo della polizia municipale quando, nel 2010, fu anche l’unico partecipante alla suddetta richiesta. L’indagine svelò però che Magrì non era mai stato iscritto all’ateneo e con un numero di matricola falso e appartenente ad un altro iscritto all’università. Per lo stato di avanzamento di Magrì e le successive integrazioni nel bando sono stati rinviati a giudizio, per abuso d’ufficio, il sindaco Gallo, l’ex segretaria comunale Lucchino e l’ex responsabile dell’Ufficio Affari Generali Orifici.

            g.l.

Edited by, giovedì 6 aprile 2017, ore 11,43. 

(Visited 862 times, 1 visits today)