Barcellona P.G.: Controlli movida, un arresto e sette denunce

Un arresto per esecuzione pena e sette denunce sono l’esito di un controllo dei carabinieri della Compagnia di Barcellona Pozzo di Gotto nel corso della movida la notte dell’Immacolata…

I carabinieri della Stazione di Barcellona Pozzo di Gotto hanno arrestato il 20enne B.A. condannato per il reato di simulazione di reato alla pena di 1 anno di reclusione. Il provvedimento di carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Messina – Ufficio Esecuzioni Penali -, scaturisce dagli accertamenti svolti, nell’aprile del 2015, dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Barcellona Pozzo di Gotto che avevano denunciato il giovane all’Autorità Giudiziaria poiché, sprovvisto di patente, aveva guidato un motociclo sottraendosi ad un controllo di polizia ed aveva poi denunciato falsamente il furto del veicolo. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato accompagnato presso l’I.P.M. di Acireale, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante.

Nella notte dell’8 dicembre i carabinieri della Compagnia di Barcellona Pozzo di Gotto, impiegando equipaggi dell’Aliquota Radiomobile e delle Stazioni di Barcellona e Merì, hanno svolto servizi di controllo finalizzati alla prevenzione e repressione del fenomeno della guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche e psicotrope nei luoghi della movida notturna del comprensorio di Barcellona Pozzo di Gotto. Nel corso dei servizi i militari dell’Arma hanno proceduto nei confronti di: un 23enne e di un 39enne che sono stati deferiti in stato di libertà per porto di armi od oggetti atti ad offendere in quanto trovati in possesso, ognuno, di un coltello a serramanico; un 29enne ed un 40enne che sono stati deferiti in stato di libertà per inosservanza delle prescrizioni inerenti alla sorveglianza speciale di P.S.; 3 giovani che sono stati deferiti in stato di libertà per guida in stato di ebrezza, con contestuale ritiro delle patenti di guida; 1 persona che è stata segnalata alla Prefettura di Messina quale assuntore di stupefacente, poiché trovata in possesso di modiche quantità di sostanze stupefacenti, detenuta per uso personale. Inoltre, sono stati svolti mirati controlli nei confronti delle persone sottoposte a misure limitative della libertà personale e della sorveglianza speciale. Sono stati controllati, complessivamente, 67 automezzi e 123 persone e sono state contestate anche infrazioni al Codice della Strada che prevedono sanzioni amministrative tra cui: 3 per mancanza di copertura assicurativa e 2 per mancata revisione del veicolo con il contestuale sequestro amministrativo dei veicoli, 5, infine, le patenti di guida ritirate in vista della successiva sospensione.

g.l.

Edited by, sabato 8 dicembre 2018, ore 12,43. 

(Visited 134 times, 1 visits today)