Basket: Orlandina, il terzo acquisto è l’ala Celis Taflaj

Terzo acquisto dell’Orlandina Basket in vista della stagione 2020/21. In uscita dall’Andrea Costa Imola firma un contratto annuale l’interessante under CELIS TAFLAJ (foto in alto), nazionale albanese ma di formazione e tesseramento italiana…

Di Giuseppe Lazzaro, da Gazzetta del Sud (edizione di giovedì 23 luglio 2020)

A dieci giorni dalle indiscrezioni diventa ufficiale il terzo acquisto dell’Orlandina Basket per la prossima stagione. Ha firmato un contratto annuale, valido sino al 30 giugno 2021, Celis Taflaj, classe 1998, albanese ma di formazione e tesseramento italiana. Si tratta di un’ala piccola di 201 centimetri ma duttile e capace di ricoprire diversi ruoli in campo. Nato a Scutari il 12 marzo 1998, dove ha iniziato la carriera cestistica, Taflaj nel 2014 arriva in Italia per giocare nel settore giovanile di Pistoia. Poi l’esperienza a Bottegone Sant’Angelo, prima di vestire le casacche di Stella Azzurra Roma e Viola Reggio Calabria. Nel 2018/19 comincia la sua annata in A2 alla Blu Basket Treviglio (3.4 punti in 20 partite giocate), prima di passare alla Benedetto XIV Cento, in Serie B, dove chiude la stagione con 9.4 punti e 3.4 rimbalzi di media a partita. Lo scorso anno è stato protagonista di un’ottima stagione all’Andrea Costa Imola, nel Girone Est di Serie A2: per lui medie di 6 punti e 2.5 rimbalzi a partita, con un “high” di 20 punti contro Piacenza e il 40% da oltre l’arco. Taflaj rappresenta uno dei maggiori talenti del basket albanese, avendo fatto parte dei gruppi giovanili Under 16, 18 e 20, ottenendo poi la convocazione con la Nazionale maggiore nel 2016. Nelle due partite di qualificazione all’Europeo 2021 ha tenuto medie di 18 punti, 6 rimbalzi e 2 assist. “Quando abbiamo immaginato – dichiara coach Marco Sodini – il concetto di squadra per la nuova stagione, uno dei primi nomi che è venuto in mente a tutti noi è stato Celis Taflaj. Un ragazzo che mi ha sorpreso per la maturità, rispetto all’età che ha. Celis ha ampi margini di miglioramento, è un grandissimo atleta, un incredibile tiratore ma, soprattutto, ha grande ambizione e legge nell’opportunità che gli diamo un trampolino di lancio per il suo futuro. Mi è piaciuto tantissimo il suo approccio, la sua prontezza nel prendere informazioni sulla squadra. Sono sicuro – conclude il tecnico paladino – che lui andrà oltre le nostre aspettative, che sono già alte visto il suo talento fisico e atletico”. Per regolamento dovranno essere tre gli under da inserire a referto nei dieci convocati di ogni partita e Taflaj lo è essendo un giocatore classe 1998. Il suo acquisto si allinea a quelli già operati del play Flavio Gay e della guardia statunitense Jordan Floyd e, nel mosaico in costruzione, si aggiunge ai riconfermati Matteo Laganà e Simone Bellan. Come dire che, con cinque pedine su dieci, il roster dell’Orlandina targato 2020-21 è arrivato a metà. Entro questa settimana atteso un ulteriore innesto, probabilmente si tratta di un’altra ala del 1998, Samuele Moretti, free agent dopo l’annata trascorsa alla Fortitudo Agrigento.

Edited by, giovedì 23 luglio 2020, ore 8,34. 

 

(Visited 107 times, 1 visits today)