Basket: Serie A2 (18a g.). L’Orlandina batte Napoli e annuncia Elmore

Doppio colpo per l’Orlandina Basket ieri. Dapprima annuncia l’arrivo del nuovo esterno, l’americano JON ELMORE, in uscita da Trieste e poi, con una gara di sacrificio, batte la Ge.Vi. Napoli (foto in alto JOSEPH MOBIO, il migliore con MARCO LAGANA’, schiaccia con il punteggio finale), nel turno infrasettimanale della 18a giornata del Girone Ovest del campionato di Serie A2. Due punti preziosi, per la prima vittoria del 2020, che servono per staccare l’Eurobasket Roma battuta in casa da Torino. Tabellino e statistiche, cronaca e commento, pagelle e interviste, quindi risultati e nuova classifica…

ORLANDINA-NAPOLI-72-63

Orlandina: Marco Laganà 22 (6/11, 0/3), Mobio 20 (7/8, 2/4), Kinsey 12 (5/7, 0/1), Bellan 8 (2/4, 1/2), Donda 7 (3/8), Lucarelli 3 (1/2, 0/4), Querci (0/2, 0/2). N.e.: Klanskis, Triassi, Neri, Galipò, Ani. All.: Sodini.  

GeVi Napoli: Sherrod 24 (10/16), Roderick 13 (2/5, 2/7), Sandri 9 (4/5, 0/1), Erkmaa 7 (2/4, 1/4), Monaldi 5 (1/2, 1/5), Chessa 5 (1/1, 1/6), Spizzichini (0/1), Mastellari (0/5 da tre). N.e.: Kla?ar, Dincic, Guarino. All.: Sacripanti.

Arbitri: Costa, Catani, Del Greco.

Parziali: 15-13; 36-34; 53-43.

Tiri da due punti: Capo 24/42, Na 20/34; tiri da tre punti: Capo 3/16, Na 5/28; tiri liberi: Capo 15/24, Na 8/12; rimbalzi: Capo 35 (Laganà 8), Na 36 (Sherrod 12); assist: Capo 18 (Laganà 8), Na 15 (Monaldi 5); valutazione: Capo 90 (Laganà 27), Na 65 (Sherrod 30). 

Una penetrazione di Marco Laganà davanti a Sherrod

Di Giuseppe Lazzaro, da Gazzetta del Sud

Trascinata da Laganà e Mobio (42 punti e 50 di valutazione in due, oltre ad 8 assist del play-guardia reggino) ed in una gara in cui tutti hanno veramente messo il cuore oltre l’ostacolo, l’Orlandina si lascia alle spalle le due sconfitte rimediate a inizio 2020 e ritrova la via del successo al cospetto di una Ge.Vi. Napoli dai nomi altisonanti ma che continua a deludere tanto da avere chiuso sotto i 70 punti e malgrado il dominio di Sherrod sotto i cristalli (“triple” da 24 punti, 12 rimbalzi e 30 di valutazione). E ciò malgrado la evidente emergenza nel settore dei lunghi dopo l’uscita di Johnson e l’attesa per il rimpiazzo da prendere. Napoli recupera Roderick subito in quintetto, l’Orlandina presenta Elmore che debutterà domenica ma è carente nei lunghi e l’unico centro di ruolo, Donda, parte titolare. Intensa difesa dei paladini sin dalla palla a due con tre palle recuperate e i canestri di Laganà e Mobio valgono il 12-8 a 3’14”. Seconda tripla di Mobio, è 15-13 alla prima sirena. Nel secondo periodo, dopo il 21-17, Napoli approfitta delle rotazioni più lunghe e di qualche fischio dubbio e piazza un mini-break di 0-7 portandosi avanti con Roderick e Sherrod presente sugli scarichi (23-24 a 4’56”) ma sarà l’ultimo vantaggio ospite. Fallo tecnico sanzionato a coach Sacripanti e Laganà timbra la tripla dalla lunetta (26-24). Buone iniziative di Kinsey in attacco, l’equilibrio resta, un tiro in sospensione di Laganà vale il vantaggio dei padroni di casa all’intervallo lungo (36-34). In avvio di terzo quarto tre falli per Chessa e Donda, grande azione con schiacciata del lungo friulano e piccolo allungo Orlandina (40-34). Cinque punti di Bellan (tripla compresa) per il 45-38 a 6’45”, l’Orlandina è su di giri, in difesa Bellan blocca Roderick e Mobio mette la granata del massimo vantaggio: 49-38 a 3’18” malgrado quattro tiri liberi sbagliati. Alla penultima sirena il vantaggio è in doppia cifra: 53-43. Nell’ultima frazione il capitano Lucarelli in contropiede mantiene lo scarto (+11) e Laganà trova il canestro del 60-47 a 5’24”. Donda chiude la sua buona partita con cinque falli a meno di 3’, Mobio appoggia il 64-52 a 2’40” che apre le porte della vittoria ma dopo un lungo oblio Napoli ritrova Roderick che scarica cinque punti di fila e lo svantaggio scende dalla doppia cifra a 1’46”: 66-58. A 1’18” Bellan subisce fallo (1/2) e Erkma piazza la “bomba” del -6. A 55” Lucarelli in lunetta fa 1/2 (68-61), Roderick sbaglia la tripla e poi si prende tecnico e quinto fallo: a 30” Laganà la chiude dalla lunetta la sua magica partita e i tifosi tornano a cantare.

Joseph Mobio al tiro

PAGELLE ORLANDINA, di g.l.

Laganà: 8. Imperiosa prestazione (22 punti, 8 tra falli subiti, rimbalzi, assist, 27 di valutazione) e leadership. Segna i canestri determinanti nell’ultimo quarto quando la stanchezza aveva avvolto tutti.

Kinsey: 6,5. Lotta, corre, recupera palloni (4) e chiude con il 63% dal campo. Con Elmore sull’altro lato non potrà che migliorare.

Bellan: 7. Nel terzo periodo è tarantolato. Dopo avere messo la museruola a Mr. Roderick, i 5 punti che segna in un fiat sono decisivi per l’allungo.

Mobio: 7,5. Prestazione importante e assoluta, anche come continuità. Per necessità virtù fa anche il “5”, chiude con 20 punti, 6 rimbalzi, 23 di valutazione.

Donda: 6,5. Parte titolare e si fa vedere, finalmente sgomitando e facendosi trovare pronto anche per un paio di schiacciate. Ma Sherrod è una scheggia, alla lunga accumula falli ma esce tra gli applausi.

Querci: 5. Tira sei volte ma non fa centro.

Lucarelli: 6. Non trova la “bomba” ma è presente sui due lati e subisce 4 falli.

Sodini (all.): 7. Applica una rotazione al minimo (7 uomini), vince la partita con l’intensità difensiva.

INTERVISTE, di Raffaele Valentino (capo ufficio stampa Orlandina Basket)

“Comincio la conferenza – ha detto coach Marco Sodini – premettendo che il principale responsabile della nostra vittoria è il prof. Abele Ferrarini, tornato in settimana a Capo d’Orlando dalla sua amata Bologna. Passando alla gara: è uscita fuori tutta l’energia dalle vene dei nostri ragazzi che hanno ampiamente meritato la vittoria. Abbiamo però ancora 14 finali da giocare e, quindi, dobbiamo avere consapevolezza della nostra posizione in classifica. Dopo i primi 20 minuti di Rieti ero soddisfatto della squadra a livello difensivo, è quello a cui dobbiamo ambire e ci siamo comportati abbastanza bene. Siamo stati aggressivi, intensi, abbiamo “picchiato” a livello sportivo ma non possiamo accontentarci: dobbiamo migliorare sia in difesa che in attacco. Sicuramente Jon Elmore ci potrà dare una grossa mano a livello offensivo, migliorando le nostre percentuali, principalmente quelle dall’arco. Non vediamo l’ora di averlo con noi».

ELMORE IL NUOVO INNESTO, di g.l.

E’ Jon Elmore (foto in alto con il d.s. Giuseppe Sindoni) il nuovo americano dell’Orlandina, scelto nella notte al posto di Warner, che era il primo nominativo cercato. Combo guard di 23 anni, alto 191 centimetri, Elmore era in uscita da Trieste ed ha firmato un contratto sino al 30 giugno al suo primo anno in Europa dopo una carriera collegiale di tutto rispetto. Nei suoi quattro anni a Marshall University, lo stesso college di una vecchia conoscenza orlandina come Tamar Slay, non è mai sceso sotto i 15 punti di media e nel suo anno da senior (2018/19) ha viaggiato a 20.2 punti, 5.1 rimbalzi e 5.1 assist tirando con il 39.3% dal campo ed il 36.3% da oltre l’arco. A Trieste Elmore ha giocato 17 partire con 7.5 punti di media ed un high di 20 punti contro la capolista Virtus Bologna. Prima di vestire la maglia dei biancorossi, Elmore ha inoltre disputato la Summer League 2019 con i Boston Celtics. Da oggi Elmore sarà a disposizione di coach Marco Sodini. “Elmore è un giocatore di talento – dice il direttore sportivo Giuseppe Sindoni – che innalzerà decisamente il nostro potenziale offensivo. A fronte delle cattive prestazioni della squadra abbiamo pensato di aggiungere un altro esterno capace di produrre punti e assist, garantendoci la pericolosità perimetrale che ci manca dall’infortunio di Matteo Laganà”.

SERIE A2, Girone Ovest, risultati 18a giornata (5a di ritorno)

(a Cisterna di Latina c.n.) EUROBASKET ROMA-TORINO-87-92

LATINA-RIETI-72-74

BERGAMO-CASALE MONFERRATO-70-68

(a Voghera) TORTONA-BIELLA-93-91

TRAPANI-FORTITUDO AGRIGENTO-63-56

ORLANDINA-NAPOLI-72-63

TREVIGLIO-SCAFATI-65-67

CLASSIFICA

REALE MUTUA TORINO, NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO 24 punti;

EDILNOL BIELLA, M RINNOVABILI FORTITUDO AGRIGENTO 22;

BERTRAM TORTONA, ZEUS ENERGY GROUP RIETI, 2B CONTROL TRAPANI 20;

BENACQUISTA LATINA, BCC TREVIGLIO, GIVOVA SCAFATI 18;

GE.VI. NAPOLI 16;

ORLANDINA 12;

EUROBASKET ROMA 10;

BERGAMO 8 punti.

Edited by, giovedì 16 gennaio 2020, ore 9,53. Aggiornato alle ore 23,00. 

 

 

                                           

 

(Visited 388 times, 1 visits today)