Basket: Supercoppa (2a g.). Orlandina, la rimonta non basta. Cento passa al “Pala Fantozzi”

Ieri sera, nella seconda giornata della prima fase di Supercoppa del Centenario A2, l’Orlandina ha incassato la seconda sconfitta, a porte chiuse, al “Pala Fantozzi” contro la ripescata Cento che ha vinto 87-92. Ospiti avanti anche di 18 ma Orlandina capace di recuperare, con uno spettacolare ultimo quarto, portandosi sul +1, poi a -8 e sino a -2 quando ha ceduto. Vincere o perdere adesso non conta (il campionato inizia il 15 novembre), si paga qualcosa in regia, manca un uomo di esperienza ma ci sono due buonissimi americani: JORDAN FLOYD e XAVIER JOHNSON (foto in alto), autori di 50 punti in due. Tabellino e servizio…

ORLANDINA-CENTO-87-92

Orlandina: Laganà 8 (1/6 da tre), Floyd 23 (5/12, 1/4), Bellan 8 (1/1, 1/2), Johnson 27 (8/9, 2/3), Fall 8 (2/4, 1/2), Gay 5 (1/2, 1/3), Taflaj 4 (1/2, 0/1), Moretti 4 (2/2), Del Debbio, Tintori. N.e.: Ravì, Triassi. All.: Sodini.

Tramec Cento: Moreno 8 (2/2, 1/3), Gasparin 11 (2/3, 1/2), Fallucca 8 (0/2, 2/5), Petrovic 16 (1/3, 4/8), Sherrod 19 (7/9), Saladini 2 (0/2 da tre), Ranuzzi 11 (3/6, 1/3), Berti 4 (1/2), Leonzio 13 (2/2, 1/1). N.e.: Negri. All.: Mecacci.

Arbitri: Scrima, Praticò, Capurro.

Parziali: 26-27; 36-49; 56-68.  

Capo d’Orlando- L’Orlandina rimonta due volte (la prima da -18 a +1) ma paga dazio nel finale e Cento (senza l’USA Cotton, a riposo precauzionale) vince al “Pala Fantozzi” a porte chiuse con la vittoria in Supercoppa che, dalla scorsa stagione, resta una chimera per i paladini. Malgrado lo stato precario della condizione di entrambe si parte ad alti ritmi: 8-7 dopo poco meno di 5’ con Johnson (6 punti) da una parte e Sherrod (tutti e 7) dall’altra protagonisti. Due triple di Petrovic danno un vantaggio agli ospiti (12-17) rintuzzato da quattro punti in fila di Fall (16-17) a 3’. Tripla di Gay del sorpasso (24-22 a 1’20”), sulla sirena Berti si guadagna il 2+1 del vantaggio ospite: 26-27. Nel secondo quarto Orlandina in ritardo sulle seconde palle, Leonzio colpisce da oltre l’arco (26-32 dopo 2’). A 6’36” intenzionale sanzionato a Johnson, Cento allunga in doppia cifra con la terza tripla di Petrovic (29-39 a 5’50”) e Orlandina che denota evidenti limiti difensivi già emersi nella “remuntada” subita a Trapani domenica scorsa. Ancora Petrovic letale dai 6,75 metri (quarta “bomba” personale per il 33-47 a 2’), a 30” tecnico e terzo fallo per Sherrod ma sono appena 9 i punti realizzati dai biancazzurri nel periodo e alla pausa Cento veleggia tranquillamente: 36-49. Al rientro un piazzato di Bellan e un tiro libero di Laganà sembrano una scossa ma è una pia illusione, Cento sembra più “squadra”, corre meglio e sfrutta i buchi sotto canestro dove Sherrod va a nozze con facili appoggi al tabellone: 41-58 e massimo vantaggio a 6’. Negli ultimi 3’ si accende Floyd con 8 punti e un recupero, qualcosa viene limata anche con quattro punto di Taflaj ma Cento resta ben avanti alla penultima sirena: 56-68. Ultimo quarto dove tutto cambia con tecnico al giovane Saladini, Laganà imbuca i due liberi, Johnson fa 1/2 e lo svantaggio scende sotto la doppia cifra (62-70) e la tripla di Laganà vale il -5 a 8’34”. Floyd recupera palla e converte il -3, Moretti il -1 a 6’50” e pareggia in sottomano a 6’09” (71-71). Tecnico a coach Mecacci, Floyd sorpassa dalla lunetta (72-71). Cento riprende fiato con una tripla di Gasparin e tre liberi di Leonzio allunga (74-81 a 3’40”). Ultimo squillo con Johnson (tripla dell’82-86 a 1’40”), Floyd schiaccia in contropiede il -2 a 1’18”. Recupero di Fall, Bellan subisce fallo a 39” ma fa 1/2 (85-86), Ranuzzi realizza, falli su Laganà e Gasparin freddi dalla lunetta: 87-90 a 8”. Ultimo possesso Orlandina ma Floyd si fa soffiare la palla e Moreno chiude i conti.

      Giuseppe Lazzaro, da Gazzetta del Sud

Edited by, domenica 18 ottobre 2020, ore 10,10.        

 

 

 

(Visited 113 times, 1 visits today)