Brolo: Approvato il progetto per i lavori di completamento della scuola di Piana

L’Amministrazione Comunale di Brolo ha approvato il progetto definitivo (foto in alto) per i lavori di completamento della struttura scolastica di contrada Piana per un importo complessivo di 2.715.000 euro. Subito risultati concreti con il sindaco GIUSEPPE LACCOTO…

L’Amministrazione Comunale di Brolo ha approvato il progetto definitivo per i lavori di completamento della struttura scolastica di contrada Piana per un importo complessivo di 2.715.000 euro. Per ottenere il finanziamento necessario alla realizzazione dei lavori è stata presentata istanza all’Assessorato Regionale alla Pubblica Istruzione, partecipando all’avviso emanato per l’“Aggiornamento della programmazione degli interventi in materia di edilizia scolastica per il triennio 2018-2020”.

“In un mese abbiamo lavorato in modo fattivo considerando i tempi necessari per la redazione del progetto definitivo e, soprattutto, per l’ottenimento di tutti pareri necessari del Genio Civile, dei vigili del fuoco e dell’Asp 5″ – commenta il sindaco di Brolo Giuseppe Laccoto (foto sopra) -. “Un risultato per nulla scontato e di cui va dato atto all’Ufficio Tecnico che ha premuto sull’acceleratore, su impulso dell’Amministrazione”.    La storia della scuola elementare di contrada Piana risale al 2007 con l’approvazione del progetto legato alla demolizione e ricostruzione dell’edificio e, successivamente, con la costruzione di due corpi di fabbrica, realizzati nel 2009 in parte con fondi del Dipartimento della Protezione Civile e, in parte, con finanziamento regionale. “Adesso ci poniamo l’obiettivo del completamento del plesso che, senza questo passaggio fondamentale della progettazione definitiva e della partecipazione all’avviso della Regione per l’aggiornamento, non avremmo mai potuto cercare di ottenere. Abbiamo riesumato un progetto dimenticato – afferma ancora il sindaco Laccoto – con la prospettiva chiara di realizzare scuole efficienti e moderne, con spazi di apprendimento innovativi. Investire nelle scuole significa credere nella cultura come strumento di crescita e di sviluppo sociale: è solo un primo passo ma è un segnale chiaro dell’indirizzo che questa Amministrazione vuole dare”.

          Giuseppe Lazzaro

Edited by, martedì 11 giugno 2019, ore 14,33. 

 

(Visited 158 times, 1 visits today)