Brolo: Nuovo finanziamento per il cineteatro

In attesa della riapertura con estensione anche alle rappresentazioni teatrali, il cineteatro di Brolo (foto in alto) continua ad ottenere finanziamenti con autentico “dominus” il sindaco-tuttofare GIUSEPPE LACCOTO (gli assessori, in pratica, servono solo a firmare durante le sedute di giunta e basta). Ottenuto un finanziamento di quasi 50.000 euro…

Un altro passo importante verso la riqualificazione del cinema di Brolo che verrà adeguato per ospitare anche spettacoli teatrali. A seguito della domanda proposta dall’Amministrazione comunale, il Comune di Brolo, infatti, è stato inserito nella graduatoria degli interventi volti al miglioramento e alla riqualificazione delle sale cinematografiche ed ha ottenuto il finanziamento massimo erogabile pari a 49.959 euro. Com’è noto, il cinema comunale di Brolo è stato interessato da lavori finalizzati ad adeguare la struttura in modo che possa ospitare anche spettacoli teatrali. Grazie ad un finanziamento nazionale di 70.000 euro, integrato da circa 30.000 euro del bilancio comunale, l’Amministrazione è già intervenuta per colmare il dislivello del pavimento della platea con il palcoscenico e in parte si è provveduto alla sistemazione dell’impiantistica. Adesso, questo finanziamento regionale servirà per l’acquisto delle poltrone ignifughe e migliorare il sistema antincendio.

“E’ un passaggio decisivo per migliorare i servizi e la qualità della struttura – commenta il sindaco Giuseppe Laccoto -. Adesso siamo in attesa dei fondi che la Regione deve erogare sulla scorta dell’emendamento che ho proposto nell’ultima legge finanziaria ed approvato dall’Ars che destina 5 milioni di euro per la manutenzione, la ristrutturazione e per l’acquisto di arredi per sale cinematografiche dei Comuni siciliani. Si tratta di un contributo ai Comuni a valere sui fondi Poc 2014/2020 e che servirà, nel caso di Brolo, per l’acquisto di strumentazione di ultima generazione e per rendere il cineteatro una struttura all’avanguardia, appetibile per la gestione e, soprattutto, luogo centrale delle attività culturali del nostro paese”.

          g.l.

Edited by, mercoledì 17 novembre 2021, ore 10,41. 

 

(Visited 140 times, 1 visits today)