Calcio: Eccellenza (ultima giornata). S.Agata grande delusione: fuori dai playoff. Promosse Licata e Marina di Ragusa

Si è concluso ieri il campionato di Eccellenza. Promosse Licata e Marina di Ragusa, ai playoff vanno Canicattì direttamente alla fase interregionale, quindi Palazzolo, Biancavilla, Paternò e, per il rotto della cuffia, anche l’Ssd Milazzo. Ai playout anche due messinesi nel Girone B: Terme Vigliatore e Jonica. Stagione alla fine deludente per l’ambizioso Città di S.Agata che resta fuori dai playoff e termina anzitempo una annata avara di soddisfazioni. I risultati della 30a e ultima giornata nei Gironi A e B, le classifiche finali, i verdetti e i numeri, quindi tabellino e servizio di Città di S.Agata-Alcamo-1-2 (foto in alto Giorgio Cicirello realizza, su rigore, il temporaneo vantaggio e ultimo gol della stagione 2018/19 del S.Agata) e il punto sul Girone B…

ECCELLENZA SICILIANA, risultati 30a giornata (15a e ultima di ritorno)

GIRONE A

Castellammare-Nuova Città di Caccamo-0-2

Città di S.Agata-Alcamo-1-2

Dattilo-Canicattì-1-2

(a Castellana Sicula c.n.) Geraci-Cus Palermo-2-1

Licata-Mazara-10-3

(a Campofranco c.n.) Mussomeli-Partinicaudace-3-0 a tavolino per rinuncia degli ospiti

Parmonval-Castelbuono-5-2

Sport Club Marsala-Pro Favara-0-3

CLASSIFICA FINALE

Licata 82 punti;

Canicattì 72;

Città di S.Agata 57;

Parmonval di Palermo 53;

Dattilo Paceco 52;

Alcamo 46;

Geraci 45;

Mazara 43;

Pro Favara 40;

Castellammare, Mussomeli 38;

Cus Palermo 32;

Nuova Città di Caccamo 31;

Sport Club Marsala 26;

Partinicaudace 10;

Castelbuono 6 punti.

Punti di penalizzazione: Partinicaudace -1

VERDETTI

Il LICATA è promosso in Serie D

Il CANICATTI’ è ammesso ai playoff interregionali (direttamente avendo +15 di scarto dal terzo posto, +9 previsto)

Playout: CUS PALERMO-NUOVA CITTA’ DI CACCAMO

SPORT CLUB MARSALA, PARTINICAUDACE e CASTELBUONO sono retrocessi in Promozione (annullato un playout vista la distanza tra Sport Club Marsala e la coppia Mussomeli-Castellammare al sest’ultimo posto, -12, rispetto ai -9 previsti)

Migliore attacco: Licata (85 gol segnati)

Migliore difesa: Canicattì (10 gol subiti)

Capo cannoniere: Antonio Cannavò (Licata) con 31 gol

GIRONE B

Atletico Catania-Paternò-2-1

Biancavilla-San Pio X Catania-2-0

Jonica-Città di Scordia-1-1

Marina di Ragusa-Palazzolo-2-1

Real Aci-Camaro-1-1

Rosolini-Terme Vigliatore-2-1

Ssd Milazzo-Santa Croce Camerina-5-3

Ha riposato: Giarre (si è riposato per il ritiro del Real Tirrenia Giammoro che ha annullato una delle due retrocessioni dirette)

CLASSIFICA FINALE

Marina di Ragusa 57 punti;

Palazzolo, Biancavilla 53;

Paternò 46;

Ssd Milazzo 44;

Atletico Catania 40;

Santa Croce Camerina, Camaro 39;

Giarre 37;

Città di Scordia, Terme Vigliatore 33;

San Pio X Catania 32;

Jonica Santa Teresa di Riva, Rosolini 26;

Real Aci di Acireale 9 punti.

VERDETTI

Il MARINA DI RAGUSA è promosso in Serie D

Playoff: qualificate PALAZZOLO, BIANCAVILLA, PATERNO’, SSD MILAZZO. Primo turno: Palazzolo-Ssd Milazzo; Biancavilla-Paternò.

Playout: TERME VIGLIATORE, SAN PIO X CATANIA, JONICA, ROSOLINI.

Confronti: Terme Vigliatore-Rosolini; San Pio X-Jonica.

Il REAL ACI è retrocesso in Promozione

Migliori attacchi: Marina di Ragusa, Camaro (51 gol segnati)

Migliore difesa: Palazzolo (21 gol subiti)

Capocannonieri: Savasta (Biancavilla), Leone (Santa Croce Camerina) con 14 gol 

——————————————————————————————-

CITTA’ DI S.AGATA-ALCAMO-1-2

Marcatori: 30’ Cicirello (rig.), 86’ Romeo (rig.) 93’ Palazzolo

Città di S.Agata: Scurria, Scaffidi, Zingales, Scolaro, Bontempo, Di Napoli (59’ Tricamo), Saverino (70’ Conti), Piyuka, Biondo, Cicirello, Lo Giudice (77’ Genovese). All.: Venuto.

Alba Alcamo: Di Paola, Perricone (58’ Andreolo), Tarantino, Abbate (84’ Palazzolo), Calaiò, Suhs, D’Aleo (59’ Parisi), La Bua (73’ Di Maggio), Amoscato (58’ Romeo), Speciale, Maniscalchi. All.: Chico.

Arbitro: Mattace Raso di Messina.

Di ANGELO GIALLOMBARDO

Si chiude con una sconfitta casalinga la stagione del Città di S.Agata che è stato superato 2-1 dall’Alcamo. E’ stato il classico match che fotografa alla perfezione una stagione nata male, con il mancato ripescaggio in serie D, e finita ancora peggio senza centrare neppure i playoff. La terza posizione alle spalle di due corazzate come Licata e Canicattì è soltanto una magra consolazione, perchè da una squadra come quella biancoazzurra ci si attendeva qualcosa di più e, probabilmente, troppi pareggi hanno condizionato la stagione. Il “Biagio Fresina”, dopo l’inaugurazione, non ha ancora portato bene e, dopo la sconfitta con il Licata, arriva la battuta d’arresto contro l’Alcamo. Eppure la partita comincia bene per i biancoazzurri che, dopo appena 4’, hanno una buona opportunità con Biondo stoppato dall’uscita di Di Paola. Al 13’ nuova palla gol per i padroni di casa con Biondo che, da ottima posizione, alza sopra la traversa un suggerimento di Lo Giudice. Al 21’ si fa vivo l’Alcamo con una conclusione dalla distanza ben controllata da Scurria. Al 26’ Piyuka serve Biondo ma neppure in questa circostanza la mira è precisa. Al 29’ Lo Giudice entra in area e viene atterrato, il direttore di gara non ha dubbi e indica il dischetto. Sul punto di battuta si porta Cicirello che spiazza Di Paola. Sul finire di prima frazione per gli ospiti ci prova La Bua, Scurria si esibisce in una bella parata e mette in angolo. Ad inizio ripresa un rimpallo libera in area Speciale, Scurria è attento e blocca. Sul capovolgimento di fronte il S.Agata potrebbe raddoppiare con Biondo ma sulla linea di porta salva Suhs. Al 67’ Tarantino serve l’ex Romeo che manca la deviazione da posizione ottimale. L’ex attaccante del S.Agata però si rifà all’86’ quando trasforma un penalty concesso per fallo di mano di Scolaro. Nel recupero uno strepitoso Scurria nega la rete con un grande intervento a Di Maglio ma viene beffato poco dopo quando una punizione di Palazzolo, da posizione defilata, passa tra una selva di uomini e si insacca sul palo più lontano.

GIRONE B, IL PUNTO

ll Marina di Ragusa (FOTO IN ALTO ESULTANO GIOCATORI E TIFOSI) è promosso in Serie D: dopo due mezzi passi falsi nelle ultime settimane, la squadra di mister Utro si riprende e all’”Aldo Campo” batte il Palazzolo con un 2-1 che vale la vittoria del Girone B di Eccellenza e il salto in quarta serie centrando, nel contempo, la seconda promozione di fila e passando dalla Promozione alla D dal 2017 al 2019. I piani iblei (ai quali bastava il pareggio) sono chiari sin dalle prime battute e al quarto d’ora il punteggio è già sul 2-0 grazie a Pellegrino e D’Agosta nella ripresa i gialloverdi accorciano con il rigore di Grasso ma sono costretti ad accontentarsi della seconda piazza. Saranno playoff per il Palazzolo perché l’Ssd Milazzo batte il Santa Croce Camerina, arrivando a -9 dai siracusani e guadagnandosi quindi l’accesso alla post season. Al “Marco Salmeri” va in scena un roboante 5-3 per la squadra di mister Francesco Romeo, che segna con Marino e le doppiette di Pino e Cambria mentre per gli ospiti vanno in rete Leone, Bassi e Ravalli. Era già sicuro del terzo posto il Biancavilla che batte il San Pio X Catania con la doppietta nel finale di Ze Roberto e ospiterà il Paternò nell’altra semifinale playoff per un gran derby dell’Etna. I rossazzurri cadono sul campo dell’Atletico Catania, che segna con Randis e Belluso prima del lampo ospite di Nunez. L’interesse principale di giornata, esclusi i giochi per la promozione, riguardava però la zona bassa. Si salva il Città di Scordia, che pareggia in casa della Jonica (Gennaro risponde al vantaggio locale segnato da Cardia su rigore). La compagine di Santa Teresa di Riva, neo promossa un anno fa, disputerà il playout in casa del San Pio X mentre l’altro playout sarà Terme Vigliatore-Rosolini, praticamente un rematch a campi invertiti del 3-1 che ha chiuso il torneo. I siracusani chiudono con un netto successo firmato da Ricca, Amaya su rigore e Brancato; di Crinò il momentaneo pari termale. Finisce con un pari esterno sul campo del già retrocesso Real Aci, invece, la stagione del Camaro. Ad Acireale i neroverdi si presentano con un undici giovanissimo (titolari quattro 2002, un 2001 e un 2000) e vanno in vantaggio con il gol di Marco Paludetti, che chiude a 13 centri in campionato una grande stagione a livello personale; il pareggio locale arriva quasi subito con un cross di Castelli deviato in modo fortuito nella propria porta da Fabio Campo. Ha riposato il Giarre che si era già salvato.

Edited by, lunedì 8 aprile 2019, ore 8,04. 

 

 

(Visited 226 times, 1 visits today)