Calcio: Prima Categoria, composti i gironi. Ripescato il Rosmarino, fallisce il progetto-Orlandina

Sono stati composti i 7 gironi del campionato di Prima Categoria Sicilia che scatterà il 29 settembre. Tante le novità e le complicazioni per formare i gruppi con numerose esclusioni, mancate iscrizioni e diversi ripescaggi. I gironi centrali messinesi sono due, C (in alto la composizione) e D. Esulta il Rosmarino che viene ripescato dalla Seconda e torna in Prima dopo alcuni anni, ripescaggio anche per Stefano Catania Mazzarrà Sant’Andrea, Orsa Barcellona e Pgs Luce Messina. Rinunciano Santa Domenica Vittoria e Torregrotta. Fallisce il progetto della Nuova Orlandina che potrà partire solo dalla Terza Categoria…

Tante novità, qualche sorpresa e prende così forma la stagione 2019/20 in Prima Categoria. Tra mancate iscrizioni e ripescaggi sono 7 – come lo scorso anno – i gironi composti dal Comitato Regionale Sicilia, di cui tre con 13 squadre e quattro con 14 per un totale di 95 formazioni al via. Un numero al quale si è arrivati dopo vari passaggi. Infatti, oltre ai ripescaggi in Promozione, hanno rinunciato all’iscrizione Ferla (farà solo il settore giovanile), Nisiana di Catania, Real Campofelice, Angelo Cuffaro di Raffadali (farà solo il settore giovanile), Avola, Castronovo (iscritto in Seconda Categoria), Randazzo, Borgo Nuovo Palermo, Noto e, inattese, anche le messinesi Santa Domenica Vittoria e Torregrotta (che aveva già pianificato la stagione con la firma di un allenatore di spicco quale Giannicola Giunta).

Per far fronte alle numerose rinunce la Lega Dilettanti Sicula ha proceduto a ripescare: Pachino, Petralia Sottana, S.Anna Enna, Real Casale di Campofelice di Roccella, Calcio Rangers Palermo, Riposto, Rinascitanetina di Noto, Castel di Judica, Branciforti di Leonforte, Real Suttano di Resuttano, Vizzini, Erice Borgo Cià, Game Sport Ragusa e le messinesi Stefano Catania di Mazzarrà Sant’Andrea, Rosmarino, Orsa Promosport di Barcellona Pozzo di Gotto e Pgs Luce Messina. Nella scorsa stagione la Stefano Catania ha giocato la finale playoff, il Rosmarino, che torna così in Prima Categoria dopo alcuni anni, ha sfiorato i playoff, l’Orsa era retrocesso in Seconda, la Pgs Luce aveva raggiunto una tranquilla salvezza in Seconda. 17 nuovi innesti comunque insufficienti per completare l’organico e ai quali si sono aggiunti Balestrate, Academy San Filippo del Mela e Giardini Naxos, che avevano già rinunciato alla Promozione pur avendone il diritto a disputarla. In totale, quindi, sono 29 le formazioni di Messina e provincia ai nastri di partenza e suddivise in tre gironi. Nel Girone C le squadre nebroidee-tirreniche da Rodì Milici e Bafia (frazione di Castroreale) fino a Mistretta, nel Girone D le restanti tirreniche, da Barcellona, con le messinesi (Juvenilia e la ripescata Pgs Luce) e le joniche, fino a Fiumedinisi mentre, nel Girone E, il Giardini Naxos giocherà contro 13 catanesi.

Campionato al via il 29 settembre mentre non sono state comunicate le date di inizio della Coppa Sicilia la cui vincitrice sarà direttamente promossa in Promozione. Ecco i due gironi messinesi.

GIRONE C: 14 squadre

Aquila Bafia, Città di Galati di Galati Mamertino, Furnari Portorosa, Futura Brolo, Mistretta, Nasitana, Pro Tonnarella, Rodì Milici, Rosmarino, San Fratello, Sfarandina, Treesse Brolo, Umbertina.

GIRONE D: 14 squadre

Academy San Filippo del Mela, Casalvecchio Siculo, Duilia 81 Milazzo, Fiumedinisi, Juvenilia Messina, Monforte San Giorgio, Nuova Azzurra Barcellona P.G., Orsa Promosport Barcellona P.G., Pgs Luce Messina, Sant’Alessio, Pro Mende di Santa Lucia del Mela, Real Sud Nino Di Blasi Messina, Robur Letojanni, Saponara.

Fallisce il progetto dell’Orlandina, anzi, della Nuova Orlandina. Nei giorni scorsi era stato formato anche un direttivo così composto:

Presidente Franco Ingrillì (sindaco di Capo d’Orlando); vice presidente avvocato Francesco Librizzi; responsabile tecnico Antonio Magistro; segretari Renzo Pizzurro e Leuccio Tonarelli; tesoriere Vincenzo Randazzo; membri del consiglio direttivo: Franco Mantegna e Vincenzo Collica.

La Nuova Orlandina calcio sognava l’acquisizione dell’iscrizione alla Prima Categoria o, in alternativa, partendo dalla Seconda. Ma non ci sarà né l’una e né l’altra tanto che il presidente della Lega Sicula, Santino Lo Presti, ha dichiarato che “se vuole, l’Orlandina potrà partire dalla Terza Categoria”.

         Giuseppe Lazzaro

Edited by, venerdì 13 settembre 2019, ore 9,15. 

(Visited 691 times, 2 visits today)