Calcio: Prima Categoria (penultima giornata). Nuova Rinascita, festa rinviata. Nasitana, splendida salvezza

Nel servizio riepilogo dei risultati della 25a e penultima giornata dei Gironi B e C del campionato di Prima Categoria con i commenti, tutti i marcatori e le situazioni a 90’ dalla fine. L’ultima giornata si giocherà, dopo la pausa pasquale, domenica 28 aprile. Foto in alto: la Nasitana che, da matricola, ha centrato una splendida salvezza…

PRIMA CATEGORIA SICILIA, risultati 25a giornata (12a e penultima di ritorno)

GIRONE B

Castelluccese-Real Campofelice-1-2

Castronovo-Castellana-1-1

Real Suttano-Roccapalumba-0-2

Real Trabia-Mistretta-0-0

Stefanese-Futura-2-0

Supergiovane Castelbuono-San Fratello-5-1

Ha riposato: Valledolmo

Risultato recupero 24a g.: Mistretta-Castelluccese-2-2

CLASSIFICA

Castelluccese 48 punti;

Stefanese 42;

Supergiovane Castelbuono 40;

Roccapalumba 38;

Futura Brolo 36;

Real Campofelice 35;

Mistretta 34;

Castronovo 30;

Valledolmo, Real Trabia 26;

San Fratello 25;

Castellana 19;

Real Suttano 14 punti.

Deve osservare il turno di riposo nel girone di ritorno: San Fratello

La Castelluccese è matematicamente promossa in Promozione

Il Real Suttano è matematicamente retrocesso in Seconda Categoria

GIRONE C

Aquila Bafia-Umbertina-2-3

Furnari Portorosa-Pro Tonnarella-0-1

Nasitana-Pro Falcone-3-4

Nuova Azzurra-San Basilio-1-0

Rodì Milici-Nuova Rinascita-1-1

Sfarandina-Merì-0-3

Treesse-Montagnareale-1-3

CLASSIFICA

Nuova Rinascita Patti 54 punti;

Merì 52;

Pro Falcone 51;

Nuova Azzurra Barcellona P.G. 46;

Pro Tonnarella 45;

Sfarandina 43;

Aquila Bafia 38;

Treesse Brolo 30;

San Basilio 27;

Rodì Milici 26;

Nasitana 25;

Furnari Portorosa 19;

Umbertina 14;

Montagnareale 13 punti.

IL PUNTO, di Giuseppe Lazzaro

La Stefanese festeggia la vittoria sulla Futura

Il penultimo turno nel Girone B, con 15 gol segnati e due vittorie esterne, dopo la matematica promozione della Castelluccese nella giornata precedente, aggiunge un altro verdetto: retrocede il Real Suttano, battuto tra le mura amiche da un Roccapalumba (Perna e Tulumello in gol), più che mai lanciato ai playoff. La Castelluccese, paga della promozione e del pareggio (2-2) nel recupero infrasettimanale sul campo del Mistretta nel derby, si siede e saluta i propri tifosi con una inopinata sconfitta contro il Real Campofelice che passa grazie alla rete di Ferrara al 17’ (che riprende e segna un rigore respinto dal portiere locale Russo) e, dopo il pari del solito Santo Salerno al 58’ e capocannoniere con 32 reti, al 91’ con Aiello sigla il gol vittoria che permette ai madoniti di mantenere viva una flebile speranza di raggiungere la quinta piazza, l’ultima utile per i playoff. Secondo posto di conferma per la Stefanese che, con la doppietta di Arcuri (20’, 63’), piega la Futura Brolo, ora quinta e scavalcata dal Roccapalumba. Quindi ai playoff sono sicuri Stefanese, Roccapalumba e Supergiovane Castelbuono (posizioni da definire nell’ultima giornata) che travolge il San Fratello con un pokerissimo: le reti di Cicero all’11’, Antista (doppietta al 24’ e al 57’), Pappalardo al 42’ e Campo all’87’ condannano i neroverdi (a segno con Morello a gara ormai compromessa all’89’) ai playout dovendo osservare il turno di riposo nell’ultima giornata.

Il Supergiovane Castelbuono

Playout già definito: infatti il San Fratello giocherà in casa, avendo a favore due risultati su tre, contro il Castellana, penultimo ma a -6 dai sanfratellani, reduce dal pari in casa del Castronovo con i gol di Lo Re per il Castellana e Gattuso per i padroni di casa. Tornando alla zona playoff, per il quinto posto, la Futura lo ha in mano e andrà alla post season battendo il retrocesso Real Suttano nell’ultimo turno. Fatale il contemporaneo pari del Real Trabia che, in casa, pareggia in bianco contro il deludente Mistretta, ormai quasi tagliato fuori dai playoff. Turno di riposo dolce per il Valledolmo che, pur senza giocare, conquista la matematica salvezza. Dopo la pausa di Pasqua ecco il programma della 26a e ultima giornata domenica 28 aprile:

Castellana-Supergiovane Castelbuono

Futura-Real Suttano

Mistretta-Castronovo

Real Campofelice-Real Trabia

Roccapalumba-Castelluccese

Valledolmo-Stefanese

Riposa: San Fratello

Nuova Rinascita (a sx) e Rodì Milici (a dx) schierate prima del via

Festa rinviata, nel Girone C (23 gol segnati, ben cinque vittorie esterne nel penultimo turno), per la Nuova Rinascita. I pattesi dovevano vincere a Rodì Milici per brindare al salto in Promozione ma sono stati beffati, dopo il gol di Adamo al 65’, quando il tappo dallo spumante stava per saltare: al 5’ e ultimo minuto di recupero pareggio di Cutugno e, quindi, bianconeri che dovranno attendere l’ultima giornata, ospitando la Treesse, per chiudere i conti. Spera ancora il Merì, quindi, anche se le chance sono risicate. Il team allenato da Miceli, però, sbancando il campo della Sfarandina con una netta affermazione (gol di Serraino al 36’ e doppietta di Mastroieni al 75’ e all’88’), cementa il secondo posto, importante in ottica playoff, mantenendo il +1 sul Pro Falcone (terzo) il quale ha vinto a Naso in extremis ma per la Nasitana mai sconfitta è stata così bella: infatti i biancazzurri hanno ottenuto la salvezza ed è un risultato di grande prestigio per una matricola brillantemente guidata, in questi tre anni di seria programmazione, dall’allenatore Peppino Magistro. Ezio Calanna porta avanti la Nasitana al 2’, pareggia Cipriano al 32’, nella ripresa il Pro Falcone allunga con Di Salvo al 57’ e Cipriano al 64’, poi si scatena Andrea Caruso con una doppietta d’autore (74’ scartando anche il portiere Sidoti e 76’ con un pallonetto) e, sul 3-3 e con la contemporanea sconfitta del Furnari Portorosa che consegnava la permanenza, la Nasitana pensava a festeggiare e, dopo una incredibile grandinata che costringeva l’arbitro Ragusa, della sezione di Barcellona, a sospendere il match per alcuni minuti, si riprendeva per il finale dove il Pro Falcone trovava il rigore e la vittoria con Cipriano, autore di una tripletta, al 92’. Tutti felici e contenti al termine. Nella zona playoff si impianta la Nuova Azzurra che regola il già salvo San Basilio ma deve aspettare il 94’ per esultare, nel recupero, con Agrì e ottenere la terza vittoria di fila e nell’ultimo turno big-match a Falcone. Quindi Merì e Pro Falcone sono certi di giocare i playoff (da definire le posizioni, entrambe ancora possono arrivare al primo posto per la matematica), gli altri due posti sono appannaggio, a 90’ dalla fine, di Nuova Azzurra e Pro Tonnarella la quale ultima ha vinto, in esterno, il derby di Furnari con il puntuale Antonio Torre al 58’.

Il Pro Tonnarella

Decisiva l’ultima giornata come detto con Pro Falcone-Nuova Azzurra e Pro Tonnarella-Nasitana. Ai barcellonesi basta un punto, ai furnaresi serve la vittoria per evitare guai e, quindi, la Sfarandina, con il ko interno, sta rovinando la stagione restando fuori dalla post season. Grande incertezza anche in zona retrocessione. Il Furnari Portorosa attende di conoscere l’avversario del playout con Umbertina e Montagnareale che, negli ultimi 90’, giocheranno per evitare la retrocessione diretta. Resta avanti la formazione di Castell’Umberto che ottiene il suo terzo successo in campionato superando, in trasferta, l’Aquila Bafia, grande delusione dell’annata: al 10’ Castagnolo porta avanti i biancorossi, al 15’ pareggia Franchina, allo scadere del primo tempo Montalbano rovescia il risultato, pareggia Mariano Milone al 75’, rete della vittoria dell’ex Rocca di Caprileone Cristian Maniaci, su rigore, all’86’. Exploit anche per il Montagnareale, ultimo dall’inizio del torneo ma che ha vinto le due ultime partite: a Brolo, contro una Treesse già salva, tripletta dello scatenato Jaiteh (36’, 49’, 82’ su rigore) che ribalta l’iniziale svantaggio di Gaglio (penalty al 35’). Nell’ultima giornata il Montagnareale riceve il Furnari Portorosa e l’Umbertina attende il Rodì Milici già salvo: anche con due vittorie a testa, il Montagnareale retrocederebbe e l’Umbertina andrebbe a giocare il playout, fuori casa, con il Furnari Portorosa ma con l’obbligo di vincere per non retrocedere. Questo il programma dell’ultima giornata, domenica 28 aprile:

Merì-Aquila Bafia

Montagnareale-Furnari Portorosa

Nuova Rinascita-Treesse

Pro Falcone-Nuova Azzurra

Pro Tonnarella-Nasitana

San Basilio-Sfarandina

Umbertina-Rodì Milici

Edited by, martedì 16 aprile 2019, ore 23,38. 

(Visited 293 times, 1 visits today)