Calcio: Promozione, il punto sul mercato

E’ in fermento – e non sono mancati i colpi importanti – il mercato per le compagini messinesi impegnate nel prossimo campionato di Promozione (scatterà il 15 settembre) in attesa della composizione dei gironi. Ecco il punto su ACQUEDOLCI (foto in alto TINDARO CALABRESE, il bomber prelevato in uscita dal Terme Vigliatore), ACQUEDOLCESE, SINAGRA, ROCCA DI CAPRILEONE, STEFANESE, CASTELLUCCESE…

ACQUEDOLCI, IL COLPO E’ TINDARO CALABRESE

Il colpo in attacco era nell’aria da tempo e l’Acquedolci ha chiuso la trattativa per l’ingaggio della stella del mercato, il bomber Tindaro Calabrese, reduce comunque da una stagione evanescente (appena 7 gol nel Terme Vigliatore, retrocesso in Promozione). Conteso da blasonate formazioni di Eccellenza e Promozione, classe 1985, originario di Gioiosa Marea, Calabrese è un vero lusso per il campionato di Promozione: dalla sua un palmarès eccezionale tra campionati e coppe vinte, quasi 200 gol all’attivo per uno dei goleador siciliani più prolifici degli ultimi anni e calciatore capace di far reparto da solo. Calabrese ha iniziato la sua carriera nelle file dell’FC Messina per poi essere protagonista in svariati tornei di Serie D con Lecco, Milazzo, Adrano e Tiger Brolo e di Eccellenza con Paternò, Villafranca, Hintereggio, Milazzo, Due Torri, Vittoria, Tiger e Castelbuono. Quindi in Promozione con Geraci (ha vinto il campionato due stagioni fa) e nella scorsa stagione con il Terme Vigliatore in Eccellenza e la retrocessione con appena 7 gol segnati. Dopo la finale playoff persa contro il Don Carlo Misilmeri, ed al culmine di una stagione strepitosa, giustamente la società ha confermato Pippo Perdicucci in panchina mentre, per i giocatori, restano Carlo Aiello in difesa, Filadelfio Di Pietro a centrocampo e l’esterno d’attacco Rosario Iuculano mentre è andato via l’under Mirko Naro, che ha firmato con il Città di S.Agata in Eccellenza.

E oggi, dopo l’arrivo dell’esperto centravanti Calabrese, seguito dalle conferme di capitan Aiello, Di Pietro, Iuculano, Galati, e dal rientro di Marguglio dal prestito alla Stefanese, l’Asd Acquedolci annuncia l’acquisizione al diritto delle prestazioni sportive di Alessandro Truglio (FOTO SOPRA), in uscita dalla Torrenovese. Classe 1992, Truglio, ex anche di Orlandina, U.S.D. Rocca di Caprileone, Città di S.Agata e Acquedolcese, è un centrocampista di fascia destra, aitante sul piano fisico e dotato di una buona vena realizzativa. “Un grande colpo – afferma raggiante, il presidente del club biancoverde, Giuseppe Rosignolo – ma che non sarà l’ultimo. Alessandro è un giocatore eccezionale, ragazzo dalla grande forza d’urto, che metterà tanti cavalli nel nostro motore. La società ha già effettuato un’importante campagna acquisti, e coloro che approderanno da noi dovranno distinguersi per aspetto morale, ancor prima che tecnico, per una maggiore unità di intenti tra tifosi, squadra e società”.

ACQUEDOLCESE, IL TECNICO FERRARA PER VINCERE

Il presidente Nino Liprino presenta il nuovo allenatore Giancarlo Ferrara

Probabilmente è un nome a sorpresa per la panchina dell’Acquedolcese: quando sembrava a un passo l’arrivo di Giannicola Giunta, il club biancoverde, la settimana scorsa, ha affidato la panchina a mister Giancarlo Ferrara, che succede così al tecnico Agostino Buono, salutato ufficialmente nei giorni scorsi. Ad annunciare l’accordo è stato il presidente dell’Acquedolcese Salvatore Liprino, che ha dichiarato: “Abbiamo ingaggiato il migliore in assoluto. Il numero uno”. Classe 1975, Ferrara ha alle spalle un’importante carriera da giocatore: si è formato nelle giovanili del Palermo, giocando in campionati prestigiosi come la Serie B e la C, con i rosanero e altre squadre (Trapani, Siracusa, Ragusa, Maceratese, Battipagliese), totalizzando più di 400 presenze e realizzando circa 300 gol. L’esperienza di allenatore per lui comincia nel Cus Palermo nella stagione 2016/17 ottenendo, al suo primo anno da mister, la vittoria della Coppa Italia di Promozione e la successiva promozione in Eccellenza. Nel 2017/18, sempre con la stessa società, conquista la salvezza e la permanenza nella massima serie dilettantistica. Nella stagione 2018/19 allena la Cephaledium e, nel giugno del 2019, è stato tra i premiati della IV edizione degli Awards of Football Stars, svoltasi a Paternò, dove ha ottenuto il riconoscimento, rispetto all’intero contesto siciliano, come allenatore di Promozione per l’impresa compiuta proprio a Cefalù, cioé aver riportato la squadra in Eccellenza. La nuova Acquedolcese – che punta in alto – sta operando sul mercato con il direttore generale Sergio Mezzanotte e il nuovo direttore sportivo Luciano Regina che, comunque, giocherà ancora ed è il nuovo capitano.

SINAGRA, RESTA SARDO INFIRRI

Antonio Sardo Infirri

L’inizio ufficiale della nuova stagione è coinciso con la prima conferma per il Sinagra: per il terzo anno consecutivo sarà mister Antonio Sardo Infirri a sedere sulla panchina giallorossa. Dopo un incontro svolto a fine giugno con il presidente Giovanni Gaudio, il tecnico di Castell’Umberto ha dato la propria disponibilità a guidare la squadra sinagrese, entusiasta e motivato più che mai in vista di questa nuova sfida. La conferma dell’allenatore rappresenta soltanto una delle tante certezze che hanno portato ai successi della passata stagione, chiusa con un eccellente ottavo posto con 40 punti e una salvezza conquistata con largo anticipo. Tante, infatti, sono le possibilità di vedere in campo i protagonisti dello scorso campionato, dai ragazzi di fuori paese ai sinagresi, come sempre centrali all’interno del progetto. Gli obiettivi dichiarati sono il raggiungimento di una salvezza tranquilla e la valorizzazione dei giovani. Nonostante ciò la società è aperta e vigile sul mercato, pronta a cogliere l’occasione di completare la rosa con innesti di qualità e mentalità. Intanto sono arrivate altre, importanti, conferme: l’attaccante Stefano Liuzzo (14 centri nello scorso torneo), il difensore Fabio Saccà e gli under Giuseppe Mangano (classe 2002), Giuseppe Radici (2000), Leo Bonfiglio (1999), Alessandro Natalotto (1998), Domenico Ratto (1998), Simone Bonfiglio, Vincenzo Fazio e Giovanni Gaudio, che è anche il presidente della società, alla dodicesima stagione in giallorosso. Nelle ultime ore si è materializzato il primo acquisto: il terzino sinistro Francesco Spinella (classe 2000), in uscita dal Gioiosa. 

ROCCA DI CAPRILEONE, BONTEMPO CONFERMATO. USCITE E CONFERME

Massimo Bontempo con il presidente Salvatore Giacobbe

E’ ufficiale: Massimo Bontempo, che aveva guidato i biancazzurri nell’ultimo terzo della scorsa stagione, sarà ancora l’ allenatore dell’Usd Rocca di Caprileone per il prossimo campionato di Promozione. “Ringrazio la società – commenta il tecnico, originario di Galati Mamertino – che mi ha rinnovato la fiducia per portare avanti un progetto ambizioso ma equilibrato. Quello che prometto ai dirigenti prima e ai tifosi dopo, è che chi vorrà vestire la maglia biancazzurra dovrà sposare in toto l’idea di fare calcio, dovrà onorare sempre e comunque la maglia, dovrà avere l’impressione di vivere in una famiglia e come tale l’obiettivo primario sarà sempre il bene della stessa. Il singolo a disposizione della crescita di tutta la squadra, la squadra a disposizione della crescita del singolo”. Come vi muoverete sul mercato? “Con la società stiamo cercando i profili giusti che possono fare al caso nostro per poter iniziare la preparazione con la squadra al completo e poter lavorare sodo per riportare la società, i tifosi e il paese tutto dove meritano. Non vedo l’ora di iniziare per trasmettere ai miei calciatori e a tutto l’ambiente l’amore e la passione che ho dentro di me, per questo sport meraviglioso, che – conclude Bontempo – è parte integrante e fondamentale della mia vita”.

Primi movimenti di mercato con la società che ha posto in regime di svincolo Simone Carcione, Ninni Carrello, Gabriele Galati, Antonio Raneri, Emilio Ricciardello, Matteo Masitto, Stefano Valenza mentre Thomas Artale, Francesco Caruso e Francesco Passalacqua sono rientrati al Rocca dai rispettivi prestiti all’Umbertina, al Gioiosa e alla Nasitana. L’USD Rocca di Caprileone comunica con soddisfazione che anche la prossima stagione potrà contare sulle prestazioni di Francesco Di Pane, Mattia Protopapa, Kevin Di Giandomenico, Nunzio Lombardo, Matteo Lombardo, Andrea Fallo, capitan Danilo Prestimonaco, Marco Incognito, Marco Savaglios e Pablo Campisi. Tutti fortemente voluti dal mister e dalla società, rappresentano l’anima dello spogliatoio biancoazzurro e quindi le certezze da cui ripartire. Il team manager Domenico Oteri ha parole di stima nei loro confronti:”Per noi era importante ripartire dalle conferme dei ragazzi che rappresentano Rocca all’interno del gruppo perché il vero motore motivazionale sono loro. Gente pronta a tutto per la maglia biancoazzurra e che ci rende orgogliosi per quello che danno dentro e fuori dal campo”.

STEFANESE, LA MATRICOLA AL LAVORO

Il presidente Barberi con il neo arrivato Ignazio Calderone

L’ha conquistata sul campo e ha tutta l’intenzione di difenderla. La Stefanese sarà regolarmente ai nastri di partenza del campionato di Promozione 2019/2020 e ci sarà da protagonista. Il direttore sportivo Giuseppe Ciardo, infatti, è già a lavoro da qualche settimana per rinforzare la rosa da affidare a mister Dino Vaccaro, altro riconfermato e che, per il secondo anno consecutivo, guiderà la formazione arancionero. La dirigenza, con a capo il presidente Giovanni Barberi, riparte con un duplice obbiettivo: disputare un campionato di livello, lottando alla pari con tutti e, soprattutto, ristrutturare il settore giovanile per costruire in casa i campioni del domani. Sono i punti fondamentali di un nuovo corso che la società intende avviare per costruire una squadra competitiva, che riesca a durare negli anni e che alzi costantemente l’asticella delle ambizioni. Proprio per ambire a risultati sempre più prestigiosi, il club di Santo Stefano di Camastra si sta impegnando anche per allargare la società a tutte le forze economico-sociali della comunità e non esclude l’ingresso di nuovi soci pronti a dare il proprio contributo. La certezza, comunque, è che la Stefanese, dopo essere tornata in Promozione vincendo i playoff, è pronta a disputare la nuova avventura e, soprattutto, confermarsi nel secondo campionato regionale. Il primo rinforzo si chiama Ignazio Calderone che, nell’ultima stagione, ha ottenuto la salvezza con la maglia del Lascari, sempre in Promozione. Per il difensore, 33 anni, una lunga carriera nei campionati dilettantistici siciliani: Calderone, infatti, ha iniziato nel 2004/2005 con il Fincantieri Palermo, quindi il passaggio all’Aci Sant’Antonio e le successive esperienze con Real Palermo, Delfini Vergine Maria Palermo (quattro stagioni), Geraci, Castellammare, Nuova Sancis di San Giuseppe Jato, due anni con il Lascari.

LA NEO PROMOSSA CASTELLUCCESE CONFERMA RANDAZZO

Mister Vincenzo Randazzo

Programma la nuova stagione partendo dalle certezze. Comincia così l’avventura della Castelluccese che, per la prima volta nella propria storia, parteciperà al campionato di Promozione. A guidare i biancorossi sarà ancora mister Vincenzo Randazzo che, negli anni, ha meritato, campionato dopo campionato, successo dopo successo, l’annuale riconferma. Il tecnico ha cominciato la sua esperienza sulla panchina della Castelluccese con la vittoria playoff di Terza Categoria nella stagione 2015/16; quindi vittoria del campionato di Seconda Categoria nella stagione successiva, che ha segnato il debutto assoluto della Castelluccese in Prima Categoria: un’annata straordinaria conclusasi con una finale playoff inaspettata e persa ai tempi supplementari contro la Torrenovese. Nella scorsa stagione, 2018/19, però la squadra di mister Randazzo si è subito riscattata conquistando la vittoria del campionato di Prima Categoria e lo storico approdo in Promozione. “A guidare la Castelluccese in questa folle ed entusiasmante corsa c’è sempre stato Vincenzo Randazzo – si legge nella nota del club della presidente Giusy Tata – e sarà sempre Vincenzo Randazzo il condottiero dei biancorossi per la stagione 2019/2020”.

         Giuseppe Lazzaro

Edited by, sabato 13 luglio 2019, ore 18,47. 

(Visited 472 times, 109 visits today)