Capo d’Orlando, festa di Maria SS., 1: Emozioni e fede, positivamente concluso l’evento dell’anno. Bilancio e foto

Malgrado le avverse previsioni meteo, rimaste sulla carta (tranne all’alba del 22), si è positivamente conclusa l’attesissima festa patronale di Capo d’Orlando in onore di MARIA SANTISSIMA con decine di migliaia di presenze nei due giorni di domenica e lunedì. Nel servizio: il bilancio, la perfetta organizzazione dell’Arciprete NELLO TRISCARI con il Comitato e le numerose foto di NATALE ARASI anche durante la Santa Messa Solenne delle ore 11 (foto in alto) al Monte celebrata dal Vescovo di Patti, Mons. GUGLIELMO GIOMBANCO. Seguirà un altro servizio dedicato solo ai Portatori…

Smartphone e internet non lasciavano scampo: il 22 ottobre sarebbe stata una giornata di tregenda, dal punto di vista meteo, con tanta pioggia. Invece, a parte il forte acquazzone e il vento all’alba (quando le bancarelle erano chiuse e al Monte erano appena iniziate le messe), il clima, seppur non splendido, ha tenuto benissimo e Capo d’Orlando, con una presenza record di fedeli e visitatori, ha vissuto il giorno dedicato alla festa patronale in onore di Maria Santissima. Il tutto perfettamente organizzato dall’Arciprete Nello Triscari supportato dal Comitato, dai portatori e dalla banda musicale dell’Associazione Culturale “Città di Capo d’Orlando” che, guidata dal presidente Salvatore Sirna e diretta dal maestro Giuseppe Sirna, ha confermato di essere la migliore, e unica banda riconosciuta, di Capo d’Orlando mentre l’altra ha un apporto limitato o inesistente con la evidente arrabbiatura di una lettera di protesta contro l’Arciprete, assolutamente fuori luogo (scritta all’antivigilia) e semplicemente patetica.

L’Arciprete Nello Triscari al centro con i due carabinieri in Grande Uniforme

Al Santuario di Maria SS, al Monte, le Sante Messe sono state alle 6 (ha celebra padre Salvatore Canciglia, responsabile della parrocchia di Maria SS. della Catena a Bazia di Naso), 7 (padre Nello Triscari), 8 (padre Carlo Musarra, Arciprete di Piraino), 9 (padre Antonino Culò, responsabile della parrocchia di Sant’Antonio di contrada Piana e padre Benedetto Lupica, di stanza a Tortorici) e 10 (padre Calogero Tascone, Arciprete di Naso).

Il Vescovo Guglielmo Giombanco ricevuto al Santuario da padre Nello Triscari

Alle 11 la Santa Messa Solenne celebrata dal Vescovo della diocesi di Patti, Mons. Guglielmo Giombanco. Al termine Benedizione della Città e lettura dell’Atto di Affidamento con il sindaco Franco Ingrillì.

Il saluto del Gruppo Agesci 1 al Vescovo nell’ultima scalinata che porta al Monte

Quindi, con partenza alle 12,15, si è svolta la processione della Madonna di Capo d’Orlando dal Santuario alla chiesa di Cristo Re attraverso le vie Libertà e Vittorio Veneto, tra due ali di folla. Alle 13,50 il rientro in chiesa, sempre tra mille emozioni e il grido “W Maria”. Dopo la pausa pranzo alle 16,40 è iniziata la Processione per le vie del paese di Maria Santissima attraverso questo percorso: uscita dalla chiesa di Cristo Re, vie Del Fanciullo e Nino Mancari, breve sosta davanti alla chiesa di Maria SS. di Porto Salvo in piazza Merendino, via Tripoli, via Trazzera Marina (angolo via Gambitta Conforto), vie Tripoli II tronco e Consolare Antica, breve sosta davanti alla chiesa di Santa Lucia, piazza Stazione, via Francesco Crispi, piazza Matteotti e girata, ingresso nella chiesa di Cristo Re dove si è svolta la Santa Messa Solenne celebrata da Mons. Basilio Rinaudo, Vicario Generale della Diocesi di Patti e con i canti eseguiti dalla Corale “La Polifonica” di Capo d’Orlando.

Il Vescovo durante l’omelia

Per le manifestazioni collaterali è stato anticipato alle 21,40 lo sparo dei giuochi d’artificio, offerto dall’amministrazione comunale, visto che il mare si era alzato e si rischiava l’annullamento. La festa si è così conclusa con quello che doveva essere il penultimo appuntamento del programma: lo spettacolo musicale con I Parsifal, cover band ufficiale dei Pooh. Per la fiera sono state complessivamente 205 le bancarelle degli ambulanti allestite in occasione della festa: per loro affari d’oro visto il buon tempo e il notevole afflusso di visitatori sia il 22 ma anche domenica 21 per la vigilia.

Lettura dell’Atto di Affidamento del sindaco Franco Ingrillì con il Vescovo

La Madonna esce dal Santuario per la processione

I sindaci Franco Ingrillì di Capo d’Orlando e Daniele Letizia di Naso portano la statua durante la processione della tarda mattinata

Foto di gruppo delle autorità dopo il rientro, a Cristo Re, di Maria SS. al termine della processione mattutina

L’uscita di Maria SS. dalla chiesa di Cristo Re per la processione del pomeriggio

Responsabili e gonfaloni della Comitato di Santa Lucia, del Gruppo di San Padre Pio e della Caritas durante la processione del pomeriggio

Maria SS. rientra a Cristo Re

Sorridono soddisfatti i musicisti della banda “Città di Capo d’Orlando” protagonisti in maniera eccezionale

Una fase dello sparo dei giuochi d’artificio avvenuto due ore prima del previsto a causa del mare forte (come si vede nella foto)

          Giuseppe Lazzaro

Edited by, martedì 23 ottobre 2018, ore 11,54. 

(Visited 985 times, 1 visits today)