Capo d’Orlando: Festa di Santa Lucia, bilancio e foto-gallery di Natale Arasi

Come da tradizione si è svolta il 13 dicembre l’ultima festa di contrada a Capo d’Orlando dell’anno solare, quella in onore della protettrice degli occhi e della vista SANTA LUCIA, nella omonima chiesa. Il programma della festa è stato a cura del Comitato Pro Chiesa Santa Lucia guidato dal presidente onorario ANTONINO MAZZONE e diretto dall’Arciprete NELLO TRISCARI. Il servizio e le foto di NATALE ARASI. Foto in alto: padre Nello e il presidente Mazzone (alla sua destra) durante la processione…

Foto in alto: l’Arciprete Nello Triscari con l’intrepida Maria Marchese, componente del comitato, davanti alla statua della Vergine e Martire Lucia

Come da tradizione si è svolta il 13 dicembre l’ultima festa di contrada a Capo d’Orlando dell’anno solare, quella in onore della protettrice degli occhi e della vista SANTA LUCIA, nella omonima chiesa, elevata a culto il 17 luglio 2005, dopo mille peripezie. Il programma della festa è stato a cura del Comitato Pro Chiesa Santa Lucia guidato dal presidente onorario Antonino Mazzone e diretto dall’Arciprete Nello Triscari.

In alto: l’Arciprete di Piraino Carlo Musarra, ha celebrato la Messa delle ore 9

Alle 8 c’è stato il segnale di apertura della festa con lo sparo dei mortaretti; alle 9 Santa Messa celebrata dall’Arciprete di Piraino Carlo Musarra. Al termine è stato distribuito il pane di mais come da tradizione; alle 11 si è svolta la Santa Messa Solenne celebrata dall’Arciprete di Capo d’Orlando Nello Triscari.

Foto in alto: padre Nello durante la celebrazione della Santa Messa Solenne delle ore 11

Alle 15 è iniziata la processione della reliquia e del simulacro di Santa Lucia per le vie del paese, attraverso il seguente itineriario: uscita dalla chiesa di S.Lucia, vie Consolare Antica (lato ME), Lucio Piccolo, Beniamino Joppolo, Luigi Capuana, Tripoli (II tronco), Piave, Pirandello, Tripoli, Trazzera Marina (fino alla via Gambitta Conforto e ritorno), Cordovena, Consolare Antica (fino all’ex hotel “Amato”), rientro in chiesa e celebrazione Santa Messa a cura dell’Arciprete Nello Triscari. Quindi, come da tradizione, distribuzione della “Cuccìa”: delibazione nello spiazzale della chiesa a cura di Gaetano Leanza. A causa dell’improvvisa pioggia è stata anticipata di due ore la conclusione della festa con lo sparo dei giuochi d’artificio eseguito dalla ditta “Castorino” di Brolo.

In alto: i componenti del comitato issano la statua di Santa Lucia al rientro dalla processione

In alto: il dott. Salvatore Monastra, organista della chiesa di S.Lucia, alla guida del coro

Foto in alto: la distribuzione del pane

            Giuseppe Lazzaro

Edited by, giovedì 14 dicembre 2017, ore 16,14. 

(Visited 795 times, 1 visits today)