Capo d’Orlando: Il prof. Sabatino Carianni, capacità e competenze sempre da numero 1

“I piloti bravi in Formula 1 sono tanti ma il pilota numero 1 era e resta Senna”. Si è sempre detto così negli ambienti automobilistici. Un esempio che calza a pennello nel campo dell’ortopedia, non solo provinciale ma anche ben oltre, a proposito del prof. Sabatino Carianni, non più direttore e primario negli ospedali convenzionati per raggiunti limiti di età ma in piena efficienza, professionale e fisica, nell’ambito della sua attività che continua a mietere successi e riconoscimenti tra la clinica “Carmona” a Messina, il Poliambulatorio di via Piave, scoperte scientifiche e riconoscimenti a livello internazionale.

Nel 1996 il prof. Sabatino Carianni idea, sperimenta e brevetta una nuova   protesi monocompartimentale di ginocchio, prodotta in Svizzera, dall’INTRAPLANT di Zurigo. Idea, sviluppa e brevetta, nel 2003, un nuovo stelo protesico di anca (denominato “Logica CS”), che attualmente è in produzione dalla ditta “LIMA Corporate” di Villanova UD).

Sperimenta tecnica di trapianto osseo con cellule staminali autologhe, nel 2010.

Sperimenta una tecnica innovativa di riduzione e sintesi di fratture    talamiche del calcagno con “sistema a palloncino e cemento biologico”, pubblicato sulla rivista internazionale (n. 2 maggio-giugno 2014), in lingua inglese, “MCO Orthopaedic Medicine and Surgery” , a La Valletta (Malta).

Il prof. Carianni ha al suo attivo, alla data odierna, quasi 15.000 interventi chirurgici (per la precisioe 14.878), quale primo operatore, fra cui: impiantistica protesica (di spalla, anca e ginocchio), quasi 5.000 (per la precisione 4.759); asportazione di ernie del disco lombari (178) di cui due percutanee con il laser; stabilizzazione e fusione posteriore a “tre colonne” del rachide lombo-sacrale 136; cifoplastica 213; trapianto di condrociti autologhi al ginocchio 8; sintesi mininvasiva (con sistema a palloncino) di frattura del calcagno 125; oltre a quelli di traumatologia degli arti e del bacino.

N.b.- Gli operati di impianto di protesi totale all’anca ed al ginocchio il giorno successivo vengono messi in ortostatismo e, con l’aiuto del fisioterapista, a camminare. Quelli operati di impianto di protesi alla spalla il giorno successivo iniziano a muovere la spalla. Quelli operati di stabilizzazione della colonna lombo-sacrale in terza giornata, dopo l’intervento, vengono messi in ortostatismo ed a camminare con l’ausilio di un semplice busto semirigido. In tal modo si riducono, fino a scomparire, i dolori alla regione lombare che si possono irradiare alle gambe, come spesso avviene. Motivo per cui i pazienti hanno difficoltà anche a camminare. Si precisa che, in tale tipo di intervento, il prof. Carianni è uno dei soli due chirurghi ortopedici ad eseguirlo in Sicilia.

Quelli operati di sintesi di calcagno, senza immobilizzazione gessata, dopo 5-6 giorni vengono messi a camminare con l’ausilio di bastoni di appoggio.

Da circa otto anni il prof. Carianni esegue ambulatoriamente INFILTRAZIONI DI GEL PIASTRINICO alle articolazioni, tendini e legamenti, con notevoli benefici, spesso anche a scomparsa della sintomatologia dolorosa e, quindi, con ripresa funzionale.

Giova aggiungere che, per decenni, il prof. Carianni, come noto, è stato primario e direttore dei reparti di Ortopedia e Traumatologia degli ospedali di Sant’Agata Militello, “Barone Romeo” di Patti e “SS. Salvatore” di Mistretta. In quiescenza, per raggiunti limiti di età, oltre che per la professionalità e la passione, sostenuto da una impareggiabile forza fisica, il prof. Carianni da subito ha iniziato a collaborare e a operare, come avviene tutt’ora, alla clinica “Carmona” di Messina. Professionista di assoluto prestigio, spesso è stato invitato per fare il relatore in importanti conferenze in Italia e all’estero e collabora con riviste specializzate. Non da ultimo la sua grande passione, lo sport (ha praticato ciclismo) dove ha messo la sua professionalità al servizio di varie compagini di calcio e basket, in particolare la ex Orlandina Nfc, l’Orlandina Basket seguendola sino alla Serie A e la Costa d’Orlando in Serie B. Tutt’ora visita nel Poliambulatorio specialistico “C.S.C.” di via Piave a Capo d’Orlando dove la figlia, professoressa Maria Cristina, è presidente (foto in basso padre e figlia).  

Giuseppe Lazzaro

Edited by, mercoledì 5 settembre 2018, ore 17,14.

 

 

(Visited 1.493 times, 1 visits today)