Capo d’Orlando: Incendio in via Pirandello. Una ragazza salva, venti persone messe al sicuro. Causa: un corto circuito

E’ salva per miracolo una 32enne residente in un appartamento al primo piano, in via Pirandello a Capo d’Orlando, andato a fuoco stamane a causa di un corto circuito. Provvidenziale l’intervento del titolare e dipendenti di un autolavaggio. Sul posto poi carabinieri e vigili del fuoco hanno messo in salvo una ventina di persone intrappolate dall’incedere delle fiamme. Nelle foto, in alto e in basso, il luogo dell’accaduto…

E’ salva per miracolo Maria Luisa Truglio, 32 anni, residente in un appartamento al primo piano, in via Pirandello a Capo d’Orlando, andato a fuoco stamane a causa di un corto circuito. La donna, che si trovava da sola in casa, è stata salvata grazie al provvidenziale intervento dei tre, tra titolare e dipendenti, di un autolavaggio posto a fianco del bar “Piper”. Tutto è accaduto verso le ore 9.

I genitori della Truglio, figlia unica, si trovavano al cimitero per la odierna Commemorazione dei Defunti, in casa da sola c’era la figlia, tra l’altro febbricitante e, per questo, a letto. Verso le 9 la giovane ha sentito qualcosa di strano e, in pochi secondi, le fiamme fare l’ingresso nella propria stanza. Maria Luisa Truglio non ha avuto il tempo di scappare che una donna, al piano superiore, notando il fumo, ha chiamato l’allarme. Sentendo le grida sul posto si sono precipitati i tre componenti del lavaggio che, estintore alla mano, dopo avere sfondato la porta d’ingresso, hanno messo in salvo Maria Luisa Truglio e spento le fiamme nella sua stanza. Intanto l’incedere del fuoco arrecava seri danni al resto dell’abitazione, andata parzialmente distrutta.

Sul posto giungevano i carabinieri della Stazione di Capo d’Orlando che hanno messo in salvo, insieme ad una squadra dei vigili del fuoco di Sant’Agata Militello, una ventina di persone rimaste intrappolate, chi nelle loro case e chi sulle scale, a causa del fumo (l’immobile è composto da cinque piani). Dopo un’ora il rogo è stato spento, all’esterno il traffico è stato bloccato dai vigili urbani. L’incendio è di chiara matrice accidentale e sarebbe stato generato dalla presa a scatto che ha innescato le fiamme al frigorifero e, da qui, propagandosi per il resto della casa.

             Giuseppe Lazzaro

Edited by, giovedì 2 novembre 2017, ore 12,52.

(Visited 3.910 times, 2 visits today)