Capo d’Orlando: Kiwanis, Sandro Gazia nominato Chair del service “Happy Child”

Importante nomina per il dott. SANDRO GAZIA, consigliere comunale di Capo d’Orlando, nell’ambito del club Kiwanis paladino: sarà Chair del service “Happy Child”, per il Sud Italia e la Sicilia, nell’ambito di un progetto europeo per la tutela dei bambini rifugiati e senza genitori (foto in alto e in basso due fasi della cerimonia di nomina)…

Il dott. Sandro Gazia, del club Kiwanis Capo d’Orlando, è il Chair del service “Happy Child” per il Sud Italia e la Sicilia. Incarico conferito dal governatore del Kiwanis International Distretto Italia-San Marino, Giuseppe Cristaldi.

Il nuovo anno Kiwaniano porta un nuovo e forse anche più grande Progetto di Service Europeo: Happy Child. Si tratta del più importante Service Distrettuale dell’anno sociale 2017-2018, ideato nel novembre 2016 a Indianapolis e fortemente sponsorizzato dal Presidente Europeo Pietro Grasso, nell’ambito del Board europeo e delle proposte di service che potessero dare maggiore e concreta visibilità al Kiwanis e alla sua nobile mission “Serving the children of the world”. In Europa ogni giorno bambini rifugiati, senza genitori, arrivano nei nostri Paesi ed i kiwaniani, prima che siano preda di organizzazioni criminali, hanno sentito il dovere di mettere insieme le loro forze per salvarli. Il progetto “Happy Child”, pur nascendo come Service Europeo, sarà declinato e raccordato secondo le specificità di ogni paese membro del Kiwanis International che lo ha sposato, con la comune priorità che nessun bambino migrante rifugiato rimanga da solo nel suo percorso di crescita e integrazione nei Paesi ospitanti. Per passare dalle parole ai fatti, il Kiwanis Distretto Italia San Marino ha siglato un accordo di partnership con l’Unicef per sostenere questo nobile progetto che il Comitato Italiano per l’Unicef Onlus ha denominato “Emergenza Bambini Migranti in Italia – Dal primo soccorso all’accoglienza e all’inclusione”. La partnership Kiwanis-Unicef rende ancora più efficace e sinergica  la realizzazione di “Happy Child”, tenuto conto della comune mission di operare a favore dei bambini del mondo e del rispetto dei loro diritti. Sono tre le regioni in cui si focalizza la maggior parte del lavoro dell’Unicef in concerto con le istituzioni e le associazioni locali: la Sicilia, la Calabria e la Campania.

g.l.

Edited by, sabato 11 novembre 2017, ore 11,41.

 

 

 

 

(Visited 209 times, 1 visits today)