Capo d’Orlando: La festa restituita agli orlandini. Maria SS. è a Cristo Re, il bilancio

Una festa restituita agli orlandini. La festa patronale di MARIA SANTISSIMA di Capo d’Orlando si è svolta ieri sotto una splendida giornata di sole e con la perfetta organizzazione dell’Arciprete Nello Triscari con 9 messe al Monte e 2 a Cristo Re, tutte affollate. Il bilancio e le foto di NATALE ARASI (in alto padre Nello e la Protezione civile con Maria SS. dopo l’arrivo a Cristo Re)…

Una festa restituita agli orlandini. La festa patronale di Maria Santissima di Capo d’Orlando si è svolta ieri sotto una splendida giornata di sole e con la perfetta organizzazione dell’Arciprete Nello Triscari con 9 messe al Monte e 2 a Cristo Re, tutte affollate. Così come tutte le altre feste patronali nazionali, siciliane e del territorio, anche le celebrazioni di Maria Santissima, per il secondo anno di fila sono state in formato ridotto a causa delle restrizioni dovute all’emergenza sanitaria in corso (in Italia estesa sino al 31 dicembre). Niente giostre né bancarelle per le vie del paese, ad eccezione di sei postazioni per la vendita della calia e di dolciumi tipici. Come da disposizioni della CEI, la Conferenza Episcopale Italiana, non si sono svolte le processioni con la statua della Madonna che, solo in serata, è scesa in forma privata dal Monte fino alla chiesa di Cristo Re dove rimarrà sino a domenica 31 ottobre. Comunque tanta gente ha affollato l’isola pedonale e numerosi fedeli, con emozione, lacrime e il grido “W Maria”, hanno accolto l’arrivo a Cristo Re della statua di Maria Santissima.

Le messe al Santuario (all’esterno visto il bel tempo) sono state celebrate alle 6 a cura di padre Francesco Leanza, reggente della chiesa di San Giuseppe in contrada Malvicino a Capo d’Orlando; alle 7 da padre Salvatore Canciglia, reggente la chiesa della Madonna della Catena di Bazia e di contrada Cresta a Naso; alle 8 da padre Nello Triscari, Arciprete di Capo d’Orlando; alle 9 da padre Francesco De Luca, Arciprete di Naso; alle 10 da padre Antonio Lo Presti, novello sacerdote di Naso, attualmente distaccato nella chiesa di Maria SS. di Lourdes a Gliaca di Piraino. Quindi, alle 11, la Santa Messa Solenne con le autorità celebrata da padre Benedetto Lupica, reggente della chiesa di Sant’Antonio, in contrada Piana, a Capo d’Orlando e di alcune chiese di contrada a Tortorici e padre Nello Triscari co-celebrante. Per le autorità presenti: la nuova amministrazione comunale di Capo d’Orlando ma senza il sindaco Franco Ingrillì bloccato a letto da un dolore alla schiena e, al suo posto, è stato il vice sindaco Aldo Sergio Leggio a leggere, con padre Nello, l’Atto di Affidamento alla Città di Maria. Presenti anche il sindaco di Naso Gaetano Nanì e l’assessore Rosita Ferrarotto. Per le forze dell’ordine: il dirigente del locale Commissariato di polizia Nicola Carmelo Alioto; il luogotenente Innocenzo Guarino, comandante la locale Stazione dei carabinieri; il sottotenente Tiziano Varese, comandante della locale Tenenza della guardia di finanza; i militari della Guardia Costiera.

Alle 12 padre Carmelo Paparone, orlandino, reggente delle chiese di Santa Febronia (Case Nuove Russo) e della frazione di Mongiove a Patti, ha chiuso le messe del mattino. Nel tardo pomeriggio le ultime due funzioni: alle 17 celebrata ancora da padre Nello Triscari e alle 19 l’ultima da padre Carlo Calogero Musarra, Arciprete di Piraino. Alle 20 si è svolto, dal Monte, lo sparo dei giuochi d’artificio senza gente per evitare assembramenti, quindi la discesa della statua di Maria Santissima di cui sopra. A Cristo Re padre Giuseppe Gatto ha celebrato le messe alle 9 (per gli anziani) e alle ore 18.

La festa si è conclusa in nottata con tanta gente in giro e ristoranti, bar e locali tutti affollati. Le foto di Natale Arasi.

Padre Benedetto Lupica

Padre Francesco De Luca

Padre Carmelo Paparone durante la Celebrazione Eucaristica della messa di mezzogiorno

Padre Nello Triscari

Padre Nello con padre Carlo Calogero Musarra

L’amministrazione comunale di Capo d’Orlando (da sx assessori Giacomo Miracola, Salvatore Cirilla, Enza Giacoponello, vice sindaco Aldo Sergio Leggio) con il sindaco di Naso Gaetano Nanì e l’assessore Rosita Ferrarotto

Il vice sindaco Leggio legge l’Atto di Affidamento di Maria alla Città

Padre Nello con il luogotenente Innocenzo Guarino e i due carabinieri che, in grande uniforme, sono stati ai lati dell’altare durante la Santa Messa Solenne delle ore 11

L’arrivo a Cristo Re di Maria SS.

La banda musicale “Città di Capo d’Orlando”, diretta dal maestro Giuseppe Sirna, che ha suonato in maniera statica di mattina sotto il Monte, in piazza Matteotti nel pomeriggio e accolto, sul sagrato di Cristo Re, l’arrivo di Maria SS.

Una suggestiva immagine di Maria SS. che, prima della discesa dal Monte, guarda lo sparo dei giuochi d’artificio

Servizio di Giuseppe Lazzaro

Foto di Natale Arasi

Edited by, sabato 23 ottobre 2021, ore 11,07.   

(Visited 1.365 times, 1 visits today)