Capo d’Orlando: Little Sicily 2019 dedicata a Sergio Granata, grandissimo successo. Sara La Rosa ha vinto la scommessa

Grande successo per l’edizione 2019, l’ottava, di LITTLE SICILY svoltasi a Capo d’Orlando da venerdì a domenica e dedicata al giornalista SERGIO GRANATA scomparso prematuramente: l’assessore al turismo SARA LA ROSA, che ha ereditato la difficile matassa dal predecessore ROSARIO MILONE, ha vinto la sua scommessa e affila le armi per la conferma nella stagione estiva. La soddisfazione del sindaco FRANCO INGRILLI’. L’assessore regionale BERNARDETTE GRASSO ha firmato (foto in alto tra il primo cittadino e Sara La Rosa e, dietro, i Giganti di Mistretta), la “Carta di Little Sicily”…

Piazza Matteotti strapiena sabato sera

Anche l’assessore regionale alle Autonomie Locali e alla Funzione Pubblica Bernardette Grasso ha firmato la “Carta di Little Sicily – Manifesto del vivere siciliano” con cui enti pubblici, Pro Loco e associazioni, che hanno partecipato all’ottava edizione di Little Sicily, si impegnano a valorizzare le eccellenze siciliane con diversi obiettivi. Un documento che vuole incoraggiare il consumo di prodotti siciliani, alimentari e non, sia per “ridurre l’impatto ambientale legato al trasporto delle merci”, che per “sostenere la fruizione turistica sostenibile dei siti, borghi e località turistiche in via prioritaria”. L’impegno sottoscritto con la carta è finalizzato anche ad adottare “comportamenti e stili di vita conformi agli elementi caratteristici della Sicilia quali: rispetto per le risorse ambientali della terra e del mare, riduzione dei rifiuti e dei consumi energetici, contrasto allo spreco alimentare, ritorno all’alimentazione storico-tradizionale siciliana ch’è sana e naturalmente sostenibile”. Si punta anche a “promuovere la sicilianità, tanto in ambito regionale quanto in ambito nazionale ed internazionale, attraverso la conoscenza e la divulgazione della cultura siciliana in tutte le sue forme ed espressioni: scienza, letteratura, arte, storia, musica, danza, teatro, cinema, sport, enogastronomia, dialetti e cultura dell’ospitalità.
L’ottava edizione di Little Sicily, appena andata in archivio, è stata dedicata a Sergio Granata, il giornalista prematuramente scomparso il 15 maggio ed ha visto l’afflusso costante di migliaia di visitatori. L’assessore al turismo Sara La Rosa, ereditando la difficile matassa da chi l’evento lo ha creato e organizzato nei sette anni precedenti, l’ex assessore Rosario Milone, ha vinto la scommessa, ha superato la prova e adesso è attesa alla conferma per la vicina stagione estiva.

Il sindaco Franco Ingrillì in uno degli stand

“Il successo riscontrato con l’edizione 2019 di Little Sicily ci incoraggia a proseguire su questa strada – commenta Sara La Rosa –. Solo attraverso una sinergia compiuta tra tutti gli attori in campo si può giungere ad una promozione organica del territorio. Si parte dall’apprezzare i beni naturalistici, culturali ed enogastronomici di cui possiamo godere e che possiamo offrire a tutti i visitatori”.
Come detto sono state diverse migliaia le persone che hanno affollato il centro di Capo d’Orlando nei tre giorni di Little Sicily, attratte dagli stand enogastronomici e dai laboratori del gusto ma anche dal “Treno storico del gusto”, realizzato dalla Regione Siciliana in collaborazione con la Fondazione Ferrovie dello Stato e Slow Food Sicilia, oltre che dalle tante manifestazioni di richiamo come il Ballo dei Giganti di Mistretta e la sfilata dei “Paladini di Carlo Magno”, oltre che dagli spettacoli di cabaret di Roberto Lipari e i Qbeta (sabato), Matranga e Minafò e i Beddi domenica e con piazza Matteotti stracolma.

Uno degli spettacoli in piazza Matteotti

“Il bilancio di Little Sicily è davvero soddisfacente sia a livello organizzativo che di partecipazione – afferma il sindaco Franco Ingrillì -. E’ un evento di grande qualità che cresce costantemente e che è giusto valorizzare in termini economici e di promozione. Capo d’Orlando ha le carte in regola per diventare ambasciatrice della sicilianità in Italia e nel mondo”. Tantissimi i presenti anche dai centri vicini anche perché, in quelli grossi, come Patti e Sant’Agata Militello, nulla viene organizzato in questa maniera. Oltre all’assessore La Rosa da elogiare l’operato dell’Ufficio comunale del Turismo con in prima linea i lavoratori Asu Maurizio Triscari e Antonella D’Amico.

L’assessore Sara La Rosa guida il corteo del Ballo dei Giganti di Mistretta

Giuseppe Lazzaro

Edited by, lunedì 20 maggio 2019, ore 16,16.

 

 

(Visited 654 times, 2 visits today)