Capo d’Orlando: Migliaia di persone per l’ultimo saluto a Teresa Restifo

Migliaia di persone per salutare una grande donna, una professionista esemplare, una amica di tutti. In tantissimi oggi hanno fatto avanti e indietro, prima di partecipare ai funerali svoltisi nel pomeriggio e celebrati da FRA’ FELICE con l’Arciprete NELLO TRISCARI nella chiesa di Cristo Re, per dare l’ultimo saluto alla dottoressa TERESA RESTIFO PECORELLA (foto in alto), originaria di Sant’Agata Militello ma residente a Capo d’Orlando dove è stata assessore e consigliere comunale dal 1998 al 2016…

Migliaia di persone per salutare una grande donna, una professionista esemplare, una amica di tutti. In tantissimi oggi hanno fatto avanti e indietro, prima di partecipare ai funerali svoltisi nel pomeriggio e celebrati da Fra’ Felice con l’Arciprete Nello Triscari nella chiesa di Cristo Re, per dare l’ultimo saluto alla dottoressa Teresa Restifo Pecorella, 61 anni, originaria di Sant’Agata Militello ma residente a Capo d’Orlando dove è stata assessore e consigliere comunale. Purtroppo – come riportato ieri – non è stata una notizia che ha colto di sorpresa quanti erano vicini alla signora Restifo visto che, da alcune settimane, a tutti era nota la malattia. Dimorante a Roma negli ultimi tempi con i familiari, la salma della dottoressa Restifo è giunta stamane a Capo d’Orlando ed è stata direttamente portata nella chiesa di Cristo Re. Subito è iniziato il via vai di parenti, amici, semplici conoscenti. Teresa Restifo, in questa chiesa, ha sempre partecipato alle funzioni e alla messa domenicale, era una fervente credente. Il sindaco di Capo d’Orlando Franco Ingrillì, presente alle esequie funebri, in segno di lutto ha fatto allestire un segno di ricordo sotto il municipio.

Donna e professionista di grandi virtù, sociali e morali, Teresa Restifo venne eletta consigliere comunale, nella “Lista Orlandina”, alle elezioni amministrative del 24 maggio 1998 e sempre riconfermata. Anzi, con la terza rielezione, nel giugno 2011, il sindaco Enzo Sindoni la nominò assessore alla sanità e ai servizi sociali. In precedenza, sempre con la “Lista Orlandina”, Teresa Restifo era stata eletta anche alle amministrative del maggio 2003 a fianco della candidatura a sindaco della cugina, avvocato Laura Trifilò, tenendo fede al ruolo demandatole dagli elettori: l’opposizione. Anzi, la Restifo fu la prima, nell’estate 2005, a presentare la firma per la mozione di sfiducia, successivamente votata contro il sindaco del tempo, Massimo Carrello, nel dicembre dello stesso anno. Con la conclusione del secondo mandato di fila, e quarto consecutivo, di Sindoni, la Restifo decise di non candidarsi più e, alle elezioni del giugno 2016 appoggiò, da esterna, la candidatura a sindaco dell’avvocato Salvatore Librizzi. Era titolare del centro di analisi “Staff” di via Lucio Piccolo. Teresa Restifo lascia il marito, dott. Salvuccio Trifilò e gli amati figli Ennio e Ottavia.

            Giuseppe Lazzaro

Edited by, sabato 4 novembre 2017, ore 17,10. 

(Visited 3.252 times, 1 visits today)