Capo d’Orlando: Prima vertenza risolta, accordo raggiunto per i dipendenti comunali

Dopo lo stato di agitazione e gli incatenamenti fumata bianca al Comune di Capo d’Orlando: accordo raggiunto tra il sindaco FRANCO INGRILLI’ (foto in alto mentre firma sotto gli occhi del dott. CARLO SAPONE, responsabile della Biblioteca) e i sindacati. Entro il 30 giugno saranno pagati ai dipendenti comunali gli stipendi di marzo mentre aprile e maggio e giugno verranno saldati entro il 31 luglio…

Rientra la vertenza dei dipendenti del Comune di Capo d’Orlando. Il sindaco Franco Ingrillì e i rappresentanti sindacali hanno firmato stamattina l’accordo che, di fatto, sancisce la fine dell’assemblea permanente dei lavoratori.

Foto in alto, da sx: Nino Pizzino, il sindaco Ingrillì, Massimo Bontempo e Salvatore Lazzaro. Sono i tre lavoratori e rappresentanti sindacali che hanno trattato con il primo cittadino

L’Amministrazione, sulla scorta dell’imminente arrivo della prima e della seconda trimestralità per l’anno 2021 da parte della Regione Siciliana (530.000 euro) e in previsione degli introiti legati all’acconto IMU alla scadenza del 16 giugno, si è impegnata a versare gli stipendi di marzo e aprile 2021 entro il 30 giugno prossimo e delle mensilità di maggio e giugno entro il 31 luglio prossimo.

“Ringrazio i dipendenti comunali e le organizzazioni sindacali per lo spirito collaborativo che li anima – ha dichiarato il sindaco Franco Ingrillì –, comprendo perfettamente il loro stato d’animo e i nostri sforzi sono tesi a ripagare i loro sacrifici. Continuiamo a lavorare per rispettare gli accordi contando, oltre che sui trasferimenti attesi dalla Regione, anche sugli introiti dell’IMU. Il Comune è la casa di tutti e tutti dobbiamo impegnarci per lo stesso obiettivo: assicurare i servizi e migliorare la qualità della vita della nostra Capo d’Orlando”.

       Ufficio stampa Comune di Capo d’Orlando

Edited by, giovedì 10 giugno 2021, ore 14,55. 

 

 

(Visited 246 times, 1 visits today)