Castell’Umberto: La “pasionaria” Valeria Imbrogio studia da sindaco, consegnata la nuova scuola di Sfaranda

Davanti ad un raggiante vice sindaco VALERIA IMBROGIO (foto in alto la consegna delle chiavi), è stata consegnata stamane la nuova scuola di contrada Sfaranda a Castell’Umberto sorta sulle ceneri di quella abbattuta, a causa della frana del 2010. Manca solo l’arredo prima della funzionalità e Valeria la “pasionaria” studia sempre più da sindaco…

I ragazzi della popolosa contrada Sfaranda di Castell’Umberto hanno la loro nuova scuola. E’ un vice sindaco di passaggio, poiché studia da sindaco (2023 docet) Valeria Imbrogio Ponaro che non si è seduta sui 388 voti conseguiti, risultando la più eletta in assoluto alle elezioni amministrative del 10 giugno 2018 e che, da sfarandina doc, sta continuando a sfornare fatti per la sua contrada. Come, appunto, la scuola, sorta sulle ceneri di quella precedente, abbattuta a causa della frana che colpì Sfaranda nel 2010. Oggi il vice sindaco, il responsabile dell’Ufficio Tecnico comunale, ingegnere Gino Di Pane (è anche il sindaco di Frazzanò), l’ingegnere D’Urso, della Protezione Civile oltre all’architetto Miraudo, delegato dall’impresa costruttrice, hanno firmato il verbale di consegna della nuova scuola di Sfaranda. A breve verrà completato l’arredamento interno e il nuovo edificio sarà inaugurato. Il 6 aprile 2016 era avvenuta la consegna dei lavori per la costruzione della nuova scuola elementare e questo rappresentò un importante passo per la ricostruzione di quei simboli fondamentali per una comunità che sono venuti a mancare a seguito della frana. Adesso tocca alla chiesa Maria SS. Annunziata.

            Giuseppe Lazzaro

Edited by, mercoledì 6 febbraio 2019, ore 19,35. 

 

 

(Visited 1.942 times, 1 visits today)