Coronavirus Nebrodi: Tra positivi e negativi le novità a Sinagra, Caprileone, Capizzi, S.Stefano di C., Castell’Umberto, S.Angelo di B., Torrenova

Panoramica sulle novità relative alla diffusione del contagio del Covid-19 in alcuni comuni dei Nebrodi: Sinagra (2 positivi), Caprileone (da 1 a 3 positivi), Capizzi (10), S.Stefano di Camastra (5), Castell’Umberto (una docente in isolamento), Sant’Angelo di Brolo (negativa una studentessa) e Torrenova (52 tamponi negativi)…

SINAGRA

Salgono a 2 i casi di accertata positività al Covid-19 nel comune di Sinagra. A comunicarlo è l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Nino Musca. Il tampone rinofaringeo molecolare ha infatti confermato la positività del soggetto che era già risultato positivo al test rapido. I due cittadini risultati positivi sono legati da rapporti di lavoro e sono in buone condizioni di salute. Così come i familiari e coloro venuti a stretto contatto, i due si trovano in isolamento fiduciario presso le proprie abitazioni.

CAPRILEONE

“Ce lo aspettavamo ma si attendeva l’ufficialità che è arrivata ieri sera. I 2 tamponi di cui ci doveva essere comunicato il responso hanno dato esito positivo”. Salgono dunque a tre i casi positivi a Caprileone. Lo ha ufficializzato il sindaco Filippo Borrello, attraverso la sua pagina Facebook. “Si tratta – scrive il primo cittadino – di due residenti conviventi già isolati da una settimana. Il contagio è collegato sempre con lo stesso focolaio da cui ha avuto origine il primo caso comunicato sabato. I cittadini in questione sono asintomatici, non lavorano nel nostro paese e, dalle verifiche effettuate, non vi sono situazioni di rischio ad essi collegate. Continuiamo a vigilare su questi casi e su altre situazioni che possano richiedere eventuali precauzioni. Vi terremo informati su ogni novità che meriti di essere diffusa”.

CAPIZZI

10 persone sono risultate positive al tampone a Capizzi. Lo ha comunicato nella serata di domenica il sindaco Leonardo Giuseppe Principato Trosso, con un video-messaggio sulla pagina Facebook del Comune. Il 9 ottobre erano stati effettuati alcuni tamponi che erano risultati positivi e l’Usca di Nicosia aveva provveduto ad effettuare nella stessa giornata i tamponi molecolari. All’esito dei test il primo cittadino ha invitato la cittadinanza ad auto-isolarsi e ad uscire il meno possibile e solo per necessità usando le mascherine, lavando spesso le mani e mantenendo la distanza interpersonale di un metro. Il sindaco ha disposto la sospensione del mercato settimanale e di tutte le eventuali manifestazioni pubbliche programmate, il divieto assoluto di assembramento e la chiusura degli uffici comunali, attivando le modalità di lavoro agile. Inoltre ha deciso la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado, da oggi al 16 ottobre, in attesa di acquisire la mappatura dei contatti dei soggetti risultati positivi, invitando il dirigente scolastico ad attivare la DAD. Per i parrucchieri è stato disposto, invece, di operare previa prenotazione, evitando assembramenti nelle sale d’attesa. Stretta anche sulle regole di utilizzo delle mascherine e di congentamento per l’accesso ai locali commerciali aperti al pubblico. Attivato anche il COC, il Centro Operativo Comunale. Inoltre per gli studenti pendolari il sindaco ha invitato studenti e dirigenti degli istituti fuori sede ad attivare la DAD.

SANTO STEFANO DI CAMASTRA

Salgono a 5 i casi positivi al Covid-19 nel Comune di Santo Stefano di Camastra. Tre nuovi casi positivi, segnalati sabato, che si vanno ad aggiungere ai 2 precedentemente accertati. “Le tre persone risultate positive sono riconducibili allo stesso nucleo di contagio, due di questi erano state poste in isolamento, la terza persona si trova da più di 15 giorni al di fuori del territorio comunale” ha chiarito il sindaco, Francesco Re. “La nota positiva è la comunicazione che l’ulteriore esame tampone di controllo effettuato su uno dei due casi di positività precedentemente accertati, ha dato esito negativo”. Si aspetta, dunque, per la persona in questione, un ulteriore tampone di verifica. Dopo l’avvio dei protocolli sanitari, scattati ieri, nella giornata di oggi è stata ultimata la mappatura dei contatti avuti dal personale sanitario del 118 stefanese risultato positivo al test rapido per il Covid-19 e sono state poste in isolamento una quarantina di persone, la maggior parte delle quali verrà sottoposta a test di rilevazione Covid nelle prossime ore. L’elenco è già stato trasmesso all’Usca di Mistretta. Lo ha comunicato il sindaco Re, che ha rivolto alla cittadinanza un appello alla massima collaborazione, invitando le persone interessate a rimanere in assoluto isolamento. Sono stati igienizzati i locali del PTE (Presidio Territoriale di Emergenza), che torna pienamente operativo con il medico di guardia in servizio. Sarà attivo anche il servizio assistenziale del 118 ma in modalità non medicalizzata. Il primo cittadino chiede ai propri concittadini dall’astenersi dall’alimentare paure e preoccupazione e annuncia pugno di ferro per quelle attività commerciali che non rispettano e non fanno rispettare dagli avventori le regole per il contenimento del coronavirus.

CASTELL’UMBERTO

“Con ordinanza sindacale, sentita l’autorità scolastica, lunedì 12, martedì 13 e mercoledì 14 ottobre, chiuso il plesso scolastico di contrada Margi. Sospese le lezioni di scuola media e scuola materna”. Lo comunica il sindaco di Castell’Umberto, Vincenzo Lionetto Civa, che spiega: “Una docente è stata posta dall’autorità sanitaria in isolamento precauzionale domiciliare in quanto uno stretto congiunto è risultato positivo al tampone molecolare. Tutti gli altri plessi rimarranno aperti e le lezioni si svolgeranno regolarmente. Provvederemo subito alla sanificazione dei locali, restando in attesa del test tampone molecolare a cui si dovrà sottoporre la docente nelle prossime ore per eventuali altri provvedimenti necessari da intraprendere. Tranquilizzo i cittadini. Stiamo mettendo in atto con il massimo rigore il protocollo previsto in queste circostanze”.

SANT’ANGELO DI BROLO

Negativa al tampone molecolare la studentessa santangiolese, che frequenta un istituto superiore di secondo grado di Capo d’Orlando, inizialmente risultata positiva al test rapido. Lo ha avuto comunicato ufficialmente il sindaco Francesco Paolo Cortolillo dall’ Asp di Messina. La buona notizia allevia in questo momento le preoccupazioni della comunità ma, nel contempo, impone di non abbassare la guardia. Considerato l’aumento esponenziale dei contagi in Sicilia e nei paesi viciniori è fondamentale la massima collaborazione di tutti per tenere sotto controlli gli eventuali contagi. E’ necessario osservare  scrupolosamente le regole dettate dai vari protocolli vigenti (distanziamento sociale, utilizzare la mascherina e lavare spesso le mani) con una maggiore prudenza e precauzione delle categorie a rischio (persone con più di 65 anni e a quelle con patologie pregresse o con sistema immunitario deficitario).

TORRENOVA

“Sono giunti stamattina gli esiti dei 52 tamponi eseguiti a seguito della riscontrata positività di un’operatrice del nido comunale. Possiamo comunicare che tutti i tamponi hanno dato esito negativo: sia quelli dei dipendenti comunali che quelli dei dipendenti del nido e sia quelli di tutti i bambini e dei contatti esterni.” A comunicarlo è il sindaco Salvatore Castrovinci, via social, nella mattinata di oggi. “Ciò non solo ci tranquillizza – prosegue il primo cittadino – ma ci rende ancora più certi della serietà e dello scrupolo con i quali i nostri dipendenti comunali stanno seguendo le linee di indirizzo anti-contagio formulate da RSPP e che la giunta ha tempestivamente adottato con propria delibera”.

          Giuseppe Lazzaro

Edited by, lunedì 12 ottobre 2020, ore 14,41. 

(Visited 1.841 times, 1 visits today)