Coronavirus provincia: La situazione a Tortorici, S.Agata M., Gioiosa, Patti, S.Stefano di C., Capizzi, Messina e zona tirrenica

Consueto e ampio servizio sulla situazione legata alla diffusione del Covid-19 in provincia di Messina. Le ultime novità a Tortorici Sant’Agata Militello (ottime notizie per i bambini delle scuole “Capuana” e “Monaci”), Gioiosa Marea, Patti, Santo Stefano di Camastra, Capizzi, Messina e alcuni centri della zona tirrenica (Barcellona, Saponara, Rometta, Torregrotta). I positivi sono al 95% asintomatici e tutti in isolamento domiciliare…

TORTORICI

Nuovo aggiornamento sull’emergenza Coronavirus in corso a Tortorici. Dal suo profilo social del Comune il punto sui contagi. “E’ stato accertato oggi dalle Autorità sanitarie competenti un nuovo caso di Coronavirus di una cittadina di Tortorici che probabilmente ha contratto il virus in una struttura sanitaria. La persona interessata è in isolamento domiciliare ed è già stata ricostruita la rete dei contatti. I familiari della persona hanno effettuato spontaneamente i test rapidi ai quali sono risultati tutti negativi. Salgono pertanto a due i casi accertati nel nostro Comune”.

SANT’AGATA MILITELLO

Tutti negativi i tamponi rapidi eseguiti nella giornata di ieri agli alunni, insegnanti e personale delle scuole “Luigi Capuana” e “Monaci” venuti a contatto con i due fratellini positivi al Covid-19, alunni delle stesse scuole. “Si raccomanda comunque a tutti i soggetti interessati che hanno avuto il contatto diretto – dice il sindaco Bruno Mancuso -, di attenersi alle disposizioni vigenti che prevedono un periodo di isolamento di dieci giorni a partire da giorno 10 ottobre per bambini ed insegnanti della classe scuola “Capuana” e da giorno 9 ottobre per bambini ed insegnanti della classe interessata della scuola “Monaci”. Alla fine del periodo di isolamento si procederà con l’esecuzione dei test molecolari. Stiamo valutando, d’intesa con il dirigente scolastico, la possibilità di una revoca dell’ordinanza sindacale di chiusura temporanea dei plessi scolastici per una ripresa dell’attività didattica a partire da venerdì 16 ottobre. Si ringraziano i medici e gli operatori dell’USCA e del Dipartimento di prevenzione di Sant’Agata Militello per il pronto intervento e l’impegno prestato”.

GIOIOSA MAREA

Sono risultati tutti e tre negativi i test molecolari per le tre persone di Gioiosa Marea che, due giorni fa, erano risultate positive al test rapido. Lo ha annunciato l’assessore alla protezione civile Giosuè Giardina, dopo la comunicazione dell’Asp. Le tre persone, che erano in attesa dell’esito del test molecolare da parte dell’Azienda sanitaria, si trovavano già in isolamento fiduciario e asintomatiche. Visto che una delle tre era un dipendente comunale, era stato deciso di chiudere gli uffici comunali di via Giuseppe Natoli Gatto per procedere alla sanificazione. A questo punto il COC, il Centro Operativo Comunale, è stato nuovamente chiuso mentre sono stati riaperti gli uffici comunali.

PATTI

Nuovo caso di positività al Covid 19 a Patti. “E’ un caso derivante dal cluster di Santo Stefano di Camastra – ha scritto sul suo profilo Facebook il sindaco Mauro Aquino -. Il soggetto è asintomatico, in buona salute ed è stato posto in isolamento con i familiari”. Per il resto la famiglia che era risultata contagiata una settimana fa, dopo gli ennesimi tamponi, ha dato ancora esito positivo. Tutti i componenti del nucleo familiare sono in buona salute e dunque asintomatici.

SANTO STEFANO DI CAMASTRA

Nuovo aggiornamento sull’emergenza in corso a Santo Stefano di Camastra. Dal suo profilo social il sindaco Francesco Re ha fatto il punto sui contagi. “Sono stati eseguiti – scrive il primo cittadino – 59 tra test e tamponi ad altrettante persone. Di questi, 57 hanno dato esito negativo e solamente per due di essi, pur avendo dato esito negativo il secondo tampone eseguito, si ravvisa la necessità di un ulteriore approfondimento di analisi che faremo oggi. Hanno altresì dato esito negativo altri esame tampone che erano stati eseguiti nei giorni scorsi a persone che avevano avuto contatti diretti con i casi positivi accertati diversi giorni addietro. D’intesa con l’USCA di Mistretta si è convenuto che per le persone che hanno avuto contatti con soggetti positivi dopo la data del 4 ottobre e fino alla data del 9 ottobre, gli esami di rilevazione Covid, verranno eseguiti giorno 16 mattino a partire dalle ore 8,45, presso l’area di parcheggio del palazzetto dello sport di Santo Stefano di Camastra, in modalità drive in, cioè in auto e senza scendere dalla stessa. Si fa obbligo, a tutte le persone interessate che comunque provvederemo ad avvisare singolarmente, di avere la mascherina messa e di non scendere dall’auto. Permangono in isolamento ed in quarantena poco più di 30 persone che stanno tutte bene. A partire da questa settimana, d’intesa con vigili urbani, carabinieri, polizia e guardia di finanza, verranno effettuati controlli su tutto il territorio comunale ed in particolare negli esercizi pubblici e ciò al fine di far rispettare, tutti, le norme di prevenzione Covid-19. Ne va della nostra salute, di quella dei nostri cari e, soprattutto, ne va della serenità di tutta la comunità stefanese”.

CAPIZZI

Salgono a 15 i casi positivi a Capizzi, 5 in più rispetto ai dati di ieri. Numeri in aumento ma circoscritti all’ambito familiare. Alcuni cittadini di Capizzi, come ha comunicato il sindaco Leonardo Principato Trosso, si sono recati, in via autonoma, ad effettuare i tamponi rapidi presso dei laboratori privati. Cinque di essi sono risultati positivi al Covid-19, il sindaco ha chiarito che i casi sarebbero circoscritti a due interi nuclei familiari e tutti non presentano sintomi. Nella giornata di domani ai 5 soggetti risultati positivi, l’Usca di Nicosia eseguirà i tamponi molecolari presso le proprie abitazioni. Il numero dei positivi accertati è in aumento per il comune di Capizzi ma “per avere un quadro chiaro, se il contagio è limitato ai due nuclei in questioni o ha investito altri cittadini della comunità, dobbiamo aspettare l’esito degli altri tamponi”, ha chiarito il sindaco. I risultati dei tamponi effettuati nella giornata di lunedì arriveranno probabilmente oggi, esiti che dovevano essere comunicati in questi giorni ma che hanno subito un leggero ritardo a causa del notevole flusso dei tamponi da processare, pervenuti all’Università di Catania, relativi ai contagi in aumento della provincia di Enna.

MESSINA E TIRRENICA

Il fronte Covid in provincia di Messina fa registrare qualche preoccupazione. Nel capoluogo, all’ospedale Papardo, quattro impiegati degli uffici amministrativi sono risultati contagiati. Positivi anche due pazienti. E adesso ovviamente sono in corso controlli tra tutti i dipendenti che potrebbero essere entrati in contatto con gli impiegati, tutti asintomatici e attualmente in isolamento domiciliare. Un contagio sarebbe stato riscontrato anche al Liceo “La Farina” ma lo studente avrebbe partecipato solo a lezioni a distanza. A Rometta guariscono due dei pazienti. Sono 8 invece i positivi a Torregrotta e 17 i cittadini in isolamento fiduciario. La scuola materna “Grazia Deledda” della frazione di Scala rimarrà chiusa per una sanificazione straordinaria dopo un caso riscontrato tra il personale scolastico. Sanificazione anche in municipio. I positivi stanno comunque bene e dal Comune si sta cercando di fornire loro tutta l’assistenza necessaria. Sono 8 i positivi anche a Saponara dopo i due casi accertati ieri. “Nessun caso di particolare gravità – ha affermato il sindaco Fabio Vinci – con le forze dell’ordine che stanno procedendo ai controlli legati ai protocolli posti in essere in questi casi. Un nuovo caso di positività al Covid-19 è stato comunicato ieri anche dal sindaco di Barcellona Pozzo di Gotto Giuseppe Calabrò. La persona contagiata è in isolamento domiciliare.

         Giuseppe Lazzaro

Edited by, mercoledì 14 ottobre 2020, ore 14,07. 

 

 

 

(Visited 2.061 times, 1 visits today)