Galati Mamertino: “Festa della Zampogna”, un grande successo da riproporre in estate

15941847_10210139459794666_1736892303_n

Mai, a Galati Mamertino, era stato allestito un cartellone così ricco di manifestazioni nel periodo natalizio. E le ultime sono saltate, e rinviate, a causa della neve. Grande merito, quindi, per il vice sindaco e assessore al Turismo VINCENZO AMADORE che ha coordinato tutto il cartellone. Tra i grandi successi la “Festa della Zampogna” (foto in alto lo stesso Amadore al microfono durante il convegno) che verrà riproposta in estate…

15935649_10210139557117099_450360271_n

Foto in alto: alcuni zampognari impegnati nella festa del loro strumento

Grande successo a Galati Mamertino per la “Festa della Zampogna”, svoltasi tra suoni, musica e tradizioni tipiche natalizie. Inserita all’interno del cartellone delle manifestazioni natalizie galatesi (mai così pieno come quest’anno), la “Festa della Zampogna”, fortemente voluta dall’Amministrazione Comunale, è stata caratterizzata da diversi appuntamenti, organizzati e preparati con la collaborazione di diverse associazioni locali tra le quali la “Zampognari dei Nebrodi”, la  “Demetra” e la “Pro Nebrodi”. La manifestazione si è aperta con il giro del paese e le visite degli zampognari presenti, circa una trentina tra nuove e vecchie generazioni, ai presepi allestiti nella frazione di San Basilio e nel centro storico galatese. Quindi gli zampognari hanno partecipato alla festa degli anziani e dei disabili, presso la sala “Combattenti e reduci”. E’ stato un momento del ricordo e della nostalgia di un passato, che si rinnova grazie alla presenza dei tanti giovani che hanno deciso di continuare la tradizione della zampogna. Hanno preso parte alla festa degli anziani e dei disabili, oltre agli zampognari, anche le associazioni di volontariato galatesi.

In seguito, sempre nella sala “Combattenti e reduci”, si è tenuto un convegno sull’importanza della zampogna con la presenza del vice sindaco e assessore al Turismo di Galati Vincenzo Amadore, del dott. Marco Miano, del musicista Antonio Smiriglia e del maestro Calogero Emanuele, mandolinista e, tra l’altro, anche segretario generale della Funzione Pubblica della Cisl di Messina. Il vice sindaco Amadore ha lanciato l’idea di creare un “Festival della zampogna” che possa essere riproposto anche in estate. Antonio Smiriglia ha accolto con favore l’iniziativa del dott. Amadore e ha consigliato di allargare questa rassegna anche a gruppi provenienti da altri paesi. Il maestro Calogero Emanuele ha sottolineato le caratteristiche tipiche della zampogna e le differenze che ogni regione ha in riferimento alle proprie zampogne (distinzioni che possono riguardare anche le diverse parti delle regioni). Anche lui ha accettato l’invito del vice sindaco Amadore e ha messo in evidenza come, rispetto all’arte e alla tradizione, alla musica bisogna superare i confini e ha avanzato la possibilità di far nascere a Galati un laboratorio e una scuola di formazione per zampognari. Marco Miano ha proiettato delle immagini del passato, che testimoniavano la presenza degli zampognari a Galati nel XIX secolo.

          g.l.

Edited by, lunedì 9 gennaio 2016, ore 11,54. 

 

 

 

 

(Visited 387 times, 2 visits today)