Milazzo: Abuso d’ufficio. Avviso di garanzia per il sindaco Formica e 4 assessori

Il sindaco GIOVANNI FORMICA (foto in alto) e quattro dei sei assessori in carica. Sono questi gli indagati, con l’accusa di abuso d’ufficio, al Comune di Milazzo. L’avviso di garanzia è stato notificato, dalla polizia della Procura di Barcellona, per la vicenda relativa all’incarico del ragioniere generale al dipendente MICHELE BUCALO, malgrado sia stato il vincitore di concorso…

Sono stati notificati, nel palazzo municipale di Milazzo, dai poliziotti della Procura di Barcellona Pozzo di Gotto, avvisi di garanzia al sindaco Giovanni Formica e ai componenti della giunta, fatta eccezione per gli assessori Piera Trimboli e Giovanni Di Bella assenti nella seduta «incriminata». Gli assessori destinatari del provvedimento sono Damiano Maisano, Carmelo Torre, Salvatore Presti e Francesco Italiano. La Procura contesta loro il reato di abuso d’ufficio in riferimento a due  delibere approvate nel giugno 2016. La prima riguarda la revoca dell’incarico di ragioniere generale al dipendente Michele Bucalo (assunto dopo aver vinto il concorso per quel ruolo); la seconda l’approvazione della pianta organica con il posto vacante del ragioniere generale, carica assunta successivamente da un esterno. Il sindaco, al momento, preferisce non rilasciare alcuna dichiarazione, limitandosi a confermare la notifica dell’avviso di garanzia.

         Da Gazzettadelsud.it

Edited by, giovedì 9 maggio 2019, ore 9,37. 

(Visited 213 times, 1 visits today)