Mirto: Bancarotta fraudolenta, denunciata l’imprenditrice Loredana Lanuto

E’ LOREDANA LANUTO, di Mirto, l’imprenditrice denunciata per bancarotta fraudolenta dai finanzieri della Tenenza di Sant’Agata Militello e non un “noto imprenditore di Sant’Agata” per come era riportato in un comunicato stampa del Comando Provinciale della guardia di finanza. Secondo le indagini, coordinate dal sostituto procuratore di Patti ANDREA APOLLONIO, la Lanuto, amministratore dell’azienda di marmi e pietre di Mirto, avrebbe sottratto dalla massa attiva fallimentare della società quasi 2 milioni di euro…

Loredana Lanuto (foto pubblica sul profilo Facebook)

E’ Loredana Lanuto, di Mirto, l’imprenditrice denunciata ieri con l’accusa di bancarotta fraudolenta per aver sottratto dalla massa attiva fallimentare di una società operante nel settore della lavorazione delle pietre e del marmo, ubicata a Mirto, quasi 2 milioni di euro. La denuncia è scaturita da una complessa indagine di polizia economico-finanziaria, condotta dai finanzieri della Tenenza di Sant’Agata di Militello e coordinata dal Gruppo di Milazzo. Gli accertamenti si sono rivelati complessi a causa della notevole mole di documentazione da analizzare e sono stati sviluppati attraverso l’accurata analisi dei bilanci e delle scritture contabili, che si sono rivelate fondamentali per riuscire a delineare il quadro accusatorio. L’approfondimento dei controlli dei conti correnti della società ha consentito ai militari delle Fiamme Gialle di rilevare alcune incongruenze che hanno consentito di scoprire un ingente furto di denaro realizzato tramite l’annotazione in contabilità di passività inesistenti. In tal modo l’indagata sarebbe riuscita a sottrarre, stando alle indagini coordinate dal sostituto procuratore di Patti Andrea Apollonio, quasi 2 milioni di euro dalle casse aziendali. L’attività è proseguita con l’ulteriore verifica fiscale finalizzata a proporre il recupero delle somme di cui l’amministratrice si era indebitamente appropriata. Gli investigatori hanno, inoltre, segnalato Loredana Lanuto all’Autorità Giudiziaria anche per il reato di omessa dichiarazione. Grazie alla gravità degli elementi raccolti il sostituto procuratore Apollonio ha chiesto e ottenuto dal tribunale di Patti il decreto di sequestro preventivo per oltre 2.600.000 euro, riferiti sia alle distrazioni accertate che all’evasione contestata all’indagata. Il provvedimento ha riguardato le liquidità ed i beni rinvenuti nella disponibilità dell’imprenditrice. Loredana Lanuto è la figlia di Giuseppe Lanuto, che era a capo della azienda di famiglia di marmo, storico sindaco di Mirto in passato e deceduto alcuni anni fa.

           Giuseppe Lazzaro

Edited by, sabato 9 novembre 2019, ore 10,00.  

(Visited 8.694 times, 24 visits today)