Motta d’Affermo: Coltivazione e detenzione illecita di stupefacenti, arresto convalidato e obbligo per un 45enne

Il giudice del tribunale di Patti FRANCESCO TORRE ha convalidato l’arresto e disposto la scarcerazione con l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, nei confronti di ANTONIO PREZIA, 45 anni, di Motta d’Affermo, arrestato dai carabinieri martedì con le accuse di produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti (foto in alto quanto rinvenuto e sequestrato)…

Di G.L., da Gazzetta del Sud

Il giudice del tribunale di Patti Francesco Torre ha convalidato l’arresto e disposto la scarcerazione con l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, nei confronti di Antonio Prezia, 45 anni, di Motta d’Affermo, già noto alle forze dell’ordine, arrestato martedì con le accuse di produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. L’indagato è assistito dall’avvocato Carlo Bartolo che ha poi chiesto i termini a difesa e il processo si svolgerà il 13 novembre. Sono stati i carabinieri della Compagnia di Mistretta, nella prima operazione guidata dal neo comandante, il capitano Francesco Marino, ad effettuare una perquisizione all’interno dell’abitazione dell’uomo, a seguito della quale, in una stanza adibita a magazzino, hanno rinvenuto alcuni rami di cannabis indica, pulite dalle foglie e con le infiorescenze in fase di essiccazione. Pertanto la perquisizione veniva estesa anche ad un piccolo fabbricato artigianale, sito su di un terreno adiacente l’abitazione poi risultato essere utilizzato come serra. All’interno i carabinieri hanno ritrovato numerose piante di cannabis indica, alte quasi un metro, con le infiorescenze pronte per la lavorazione della marijuana. Le piante di sostanza stupefacente sono state sequestrate ed il quarantacinquenne veniva arrestato prima dell’udienza di convalida svoltasi ieri mattina.

Edited by, giovedì 12 settembre 2019, ore 9,19.

(Visited 122 times, 1 visits today)