Naso: Sequestrato congegno acustico per il “richiamo” degli uccelli

Un congegno acustico illecito per il “richiamo” degli uccelli è stato sequestrato a Naso da personale del Distaccamento Forestale e dalla Polizia Municipale (foto in alto). Informata la Procura di Patti…

Nell’ambito di servizi finalizzati al contrasto degli illeciti contro la fauna, personale del Distaccamento Forestale e della Polizia Municipale di Naso, coordinati dal comandante Vincenzo Polino, su un fondo agricolo ricadente in contrada Abadato a Naso, hanno sequestrato un congegno acustico illegalmente utilizzato da cacciatori come “richiamo”. Il sofisticato  dispositivo – costituito da un pannello fotovoltaico collegato ad una batteria per auto, un timer, due altoparlanti collegati ad un amplificatore con una pendrive usb – riproduceva richiami per la caccia di uccelli. Il congegno è stato sottoposto a sequestro e, configurandosi la violazione alle norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio previste dalla legge n. 157/1992, è stata informata la Procura della Repubblica di Patti per l’illecito commesso ad opera di ignoti. Sono in corso indagini tese all’individuazione dei responsabili. Il distaccamento Forestale di Naso, in collaborazione con la Polizia Municipale, continuerà ad espletare servizi per il contrasto degli illeciti contro la fauna selvatica.

g.l.

Edited by, venerdì 8 ottobre 2021, ore 9,20. 

(Visited 1.336 times, 2 visits today)