Op. “Domino”: Traffico di droga, assolto 50enne di Capo d’Orlando dopo 13 anni

A poco meno di 13 anni dal blitz è stato assolto dalla Corte d’Appello di Reggio Calabria, dopo l’annullamento in Cassazione e il rinvio, BASILIO CARLO STELLA, 50 anni, di Capo d’Orlando. L’uomo, difeso dall’avvocato ALESSANDRO PRUITI CIARELLO (foto in alto), era rimasto coinvolto nell’operazione antidroga “DOMINO” scattata il 25 luglio 2006 ed eseguita dalla polizia dei Commissariati di Capo d’Orlando e Sant’Agata Militello sotto il coordinamento della Dda di Messina…

Di Giuseppe Lazzaro, da Gazzetta del Sud (edizione di mercoledì 3 aprile 2019)

La Corte d’Appello di Reggio Calabria ha assolto dall’accusa di associazione a delinquere finalizzata al traffico e alla detenzione illecita di sostanze stupefacenti, Basilio Carlo Stella, 50 anni, di Capo d’Orlando, che era rimasto coinvolto nell’operazione “Domino”. E, con la riqualificazione di cui all’art. 73 DPR 309/90, V comma, ha dichiarato la prescrizione per i singoli episodi di detenzione e spaccio contestati all’imputato. Il 15 dicembre 2008, al tribunale di Patti, il processo di primo grado era finito con la condanna dell’imputato a 10 anni e 1 mese di reclusione. Stessa pena chiesta dal Procuratore generale di Reggio Calabria al termine della requisitoria. Si era finiti a Reggio dopo che la Corte di Cassazione, nel marzo dello scorso anno, aveva annullato la sentenza di condanna per il Carlo Stella con il rinvio, appunto, nella città dello Stretto. In Appello sono prevalse le tesi difensive sostenute dal legale di fiducia dell’uomo orlandino, l’avvocato Alessandro Pruiti Ciarello. L’operazione “Domino” scattò il 25 luglio 2006 e venne eseguita, congiuntamente, dalla polizia dei Commissariati di Capo d’Orlando e Sant’Agata Militello sotto il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia di Messina e sfociò nell’arresto di dieci persone con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata al traffico e alla cessione di sostanze stupefacenti. Il blitz, una prosecuzione della precedente operazione, “Due Sicilie”, del 16 giugno 2005, smantellò un traffico di droga fra Toscana, Campania e Sicilia dove, in particolare, cocaina e hascisc arrivavano nelle piazze di Sant’Agata Militello e Capo d’Orlando e venivano spacciate sul territorio nebroideo. Nei vari gradi del procedimento quasi tutti gli imputati sono stati condannati, la posizione del Carlo Stella si era diversificata a seguito del ricorso alla Suprema Corte.

Edited by, mercoledì 3 aprile 2019, ore 10,55.  

 

(Visited 2.229 times, 1 visits today)