Pettineo: Solidarietà e aiuto per Pina e la sua attività distrutta da un incendio

Scatta la solidarietà a Pettineo dopo il drammatico incendio, pare accidentale, che ha distrutto, nella notte fra martedì e mercoledì, il negozio di generi alimentari gestito da PINA ADAMO. Attivata una campagna di vicinanza e di aiuto per la commerciante a cura del consiglio comunale con il presidente GIANFRANCO GENTILE (primo da sx) ed i capigruppo VITTORIA LA ROSA (seconda da dx) e GIUSEPPE RAMPULLA (primo da dx) che hanno incontrato la Adamo (seconda da sx). I contributi potranno essere versati su Codice Iban, Numero di carta per ricariche e Codice fiscale (sotto le coordinate)…

Continua a leggere…

 

Barcellona P.G.: Terremoto al Comune, emessi 8 provvedimenti cautelari (2 arresti). Divieto di dimora per il sindaco. Nomi e dettagli

  

Una indagine lunga e laboriosa, avviata nel dicembre 2015, dall’allora dirigente del Commissariato di polizia di Barcellona Pozzo di Gotto, il vicequestore MARIO CERAOLO, conclusa nel giugno scorso e sfociata oggi nei provvedimenti dell’ordinanza di applicazione di misure cautelari nei confronti di amministratori e funzionari del Comune di Barcellona. Terremoto a Palazzo Longano con l’emissione di 8 misure cautelari: 2 arresti, l’ex assessore ANGELO COPPOLINO (foto in alto) e CARMELO RAUCCI, funzionario dell’UTC e 6 tra divieti e obblighi a carico di funzionari, l’ex segretario generale e anche per il sindaco ROBERTO MATERIA (foto in alto in basso) che ha il divieto di dimora nella città che amministra. Tutti i dettagli, i nomi e le accuse…

Continua a leggere…

 

Capo d’Orlando: Chiesa stracolma per l’ultimo saluto a don Pippo Lipari, una istituzione

Non c’era posto stamane nella pur grande chiesa di Cristo Re a Capo d’Orlando per l’ultimo saluto a don PIPPO LIPARI (foto in alto), il commerciante scomparso a 80 anni martedì 13. Al termine della messa, officiata dall’Arciprete NELLO TRISCARI, il figlio, il direttore di banca ANDREA LIPARI, ha ringraziato tutti. Con don Pippo Lipari, una istituzione, è andato via un pezzo di storia di Capo d’Orlando…

Continua a leggere…

 

Caronia: Il processo per gli incendi di Canneto. Si riparte il 7 maggio con un nuovo giudice

   

Dovrà essere un nuovo giudice a condurre il processo, in corso di svolgimento al tribunale di Patti, per i misteri dei fuochi di Canneto di Caronia e che vede imputati, entrambi a piede libero, GIUSEPPE PEZZINO ed il padre ANTONINO, accusati di svariati episodi di incendio, danneggiamento seguito da incendio, concorso in truffa aggravata e procurato allarme sociale. Difendono gli avvocati FRANCESCO PIZZUTO, DOMENICO MAGISTRO e DANIELE OSNATO, si riprenderà il 7 maggio. Foto in alto: un paio di frame dei carabinieri della Compagnia di S.Stefano di Camastra che condussero le indagini…

Continua a leggere…

 

Parco dei Nebrodi: Musumeci zittisce le critiche, Ferlito è il commissario. Polemica con Antoci

Il presidente siciliano NELLO MUSUMECI, che decide da solo secondo un mandato conferito dagli elettori, spiazza tutti e zittisce le critiche. Invece del clientelismo adottato dal predecessore Crocetta, al posto dell’attesa nomina “politica”, ha inserito quale commissario del Parco dei Nebrodi un ufficiale del Corpo Forestale, LUCA FERLITO (foto in alto), già impegnato in indagini di polizia giudiziaria. Botta e risposta tra il governatore e l’ex presidente del Parco GIUSEPPE ANTOCI…

Continua a leggere…

 

L’omicidio di Vizzini: Il pm chiede 30 e 24 anni per due fratelli di Tortorici

Il procuratore di Caltagirone GIUSEPPE VERZERA, pm al processo, al termine della requisitoria, ha chiesto alla Corte d’Assise di Catania la condanna, rispettivamente a 30 e a 24 anni di reclusione, nei confronti dei fratelli Salvatore e Daniele Faciano Miraglia, originari di Tortorici, arrestati l’11 ottobre 2015 dai carabinieri con l’accusa di avere ucciso Giovanni Cutrera a Vizzini. Foto in alto: ai lati i fratelli FACIANO MIRAGLIA, in basso la vittima…

Continua a leggere…