Piraino: Presentati altri tre progetti ma ci vogliono i finanziamenti

Piraino: solo progetti e niente altro. Progettare è facile, bisogna poi vedere se arrivano i finanziamenti e possono iniziare i lavori. Dopo quelli del ripascimento di Torre delle Ciavole e Zappardino, presentati i progetti per la riqualificazione del litorale in località Airone (foto in alto), per la mitigazione del rischio idrogeologico a Scinà (foto in basso con segnaletica) e uno, con una ATS, consorziato con diversi comuni…

Piraino: solo progetti e niente altro. Progettare è facile (oltre che pagare i professionisti incaricati con i soldi dei contribuenti). Bisogna poi vedere se arrivano i finanziamenti e possono iniziare i lavori. Dopo i progetti di ripascimento di Torre delle Ciavole e Zappardino (pubblicato in archivio), il sindaco Maurizio Ruggeri ha predisposto altri tre progetti fondamentali per lo sviluppo di Piraino. Si tratta di due progetti relativi a interventi di messa in sicurezza, mitigazione del rischio idrogeologico ed erosione costiera (con l’assessorato regionale Territorio e Ambiente) e di un progetto relativo a interventi di miglioramento ed espansione delle infrastrutture a piccola scala coerente con la sottomisura 7.2 del P.S.R. Sicilia 2014-2020 (con l’assessorato regionale dell’Agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea).

Nello specifico si parla del “Progetto per la difesa e la riqualificazione del litorale in località Airone” (importo dell’intervento € 1.088.000) che prevede l’apporto di sabbia, ripascimento e la protezione dello stesso mediante collocazione di pennelli in massi naturali e del “Progetto per la mitigazione del rischio idrogeologico a protezione dell’abitato di Scinà versante ovest” (importo dell’intervento € 1.423.000) che prevede la stabilizzazione del versante in frana attraverso opere di ingegneria naturalistica e la regimentazione delle acque superficiali. Il terzo progetto invece ha visto il coinvolgimento, oltre che del comune di Piraino, anche di quelli di Montalbano Elicona, Librizzi e San Piero Patti che, assieme, hanno costituito una ATS (Associazione Temporanea di Scopo) denominata “Sviluppo Nebrodi”.              Si è predisposto dunque un progetto con interventi previsti nei quattro comuni (importo del progetto € 1.673.000). Per quanto riguarda il comune di Piraino sono stati previsti interventi di rifacimento del marciapiede pedonale sulla via Del Sole, di rifacimento dell’acquedotto nella frazione Salinà, di realizzazione dell’impianto fotovoltaico sul municipio, sulla scuola media di Gliaca e alle centrali di sollevamento di Gliaca e Giardino, nonché il rifasamento delle stesse pompe di sollevamento.

Soddisfatto il sindaco Maurizio Ruggeri :“Adesso – ha detto il primo cittadino – bisogna aspettare l’esito delle graduatorie dei bandi a cui si è partecipato, consapevoli che sono state messe in campo tutte quelle progettazioni necessarie al territorio pirainese che, se finanziati, cambieranno il volto del paese e faranno sentire il loro effetto positivo sul tessuto economico e sociale”.

G.L.

Edited by, martedì 31 ottobre 2017, ore 15,32.

 

 

 

 

 

(Visited 259 times, 1 visits today)