Regione: 145 milioni di euro stanziati per Comuni, Città Metropolitane e Liberi Consorzi. L’elenco in provincia di Messina

Comuni, Città Metropolitane e Liberi Consorzi potranno beneficiare di 145 milioni di euro, stanziati dal dipartimento autonomie locali della Regione Siciliana. Questi sono i fatti prodotti dal presidente NELLO MUSUMECI e, in questo caso, dal politico numero 1 della provincia di Messina: l’assessore regionale alle Autonomie Locali e alla Funzione Pubblica BERNARDETTE GRASSO (foto in alto). L’elenco dei comuni beneficiari dei Nebrodi e della zona tirrenica della provincia di Messina…

AVVISIAMO I COMUNI INTERESSATI CHE, ESSENDO RIENTRATI NEI FINANZIAMENTI E CITATI IN QUESTO SERVIZIO, NON PUBBLICHEREMO I LORO COMUNICATI PER NON RIPETERE LE STESSE COSE.

Comuni, Città Metropolitane e Liberi Consorzi potranno beneficiare di 145 milioni di euro, stanziati dal dipartimento autonomie locali della Regione Siciliana. Le risorse, che provengono dal POC – Programma di Azione e Coesione (Programma Operativo Complementare) 2014-2020, potranno essere utilizzate per investimenti in numerosi settori. Nello specifico 115 milioni di euro sono stati stanziati, in parte, per il finanziamento di progetti di investimento in ambito turistico, sportivo e per la riqualificazione dei centri storici e in parte – per una quota di 25 milioni di euro – suddivisi fra i comuni non presenti nelle graduatorie di cui all’avviso del PO FESR 2007/2013, per lo sviluppo urbano sostenibile, secondo il medesimo criterio di riparto utilizzato per l’erogazione degli investimenti. Con l’avviso pubblicato oggi in Gazzetta Ufficiale, i Comuni potranno quindi presentare, entro trenta giorni, proposte progettuali di investimento, in coerenza con le risorse assegnate ad ognuno e con gli obiettivi tematici indicati: migliorare l’accesso, l’utilizzo e la qualità delle TIC; sostenere la transizione verso un’economia a basso tenore di carbonio in tutti i settori; promuovere l’adattamento ai cambiamenti climatici e la prevenzione e la gestione dei rischi; preservare e tutelare l’ambiente e promuovere l’efficienza delle risorse; promuovere l’inclusione sociale e combattere la povertà e ogni discriminazione; rafforzare la capacità istituzionale delle autorità pubbliche e delle parti interessate e promuovere un’amministrazione pubblica efficiente. Ulteriori 30 milioni di euro sono stati poi ripartiti fra Liberi Consorzi e Città Metropolitane, in conformità agli obiettivi strategici indicati nell’avviso. Anche in questo caso gli Enti sono chiamati, ciascuno in considerazione delle risorse assegnate, a presentare le proposte progettuali al Dipartimento delle Autonomie Locali entro trenta giorni.

«Questo finanziamento rappresenta un importante incentivo e un’opportunità per l’economia della nostra isola. Inoltre, per la prima volta – ha dichiarato Bernardette Grasso, assessore regionale alle Autonomie locali e alla Funzione pubblica -, assistiamo ad un cambio di paradigma, in cui sono i comuni ad individuare le proprie priorità di investimento, scegliendo fra i diversi obiettivi tematici quelli che meglio si adattano ai reali fabbisogni del loro territorio. Si avvia così un nuovo e più fluido modello di dialogo, che avvicina l’Ente locale ai competenti Dipartimenti regionali».

PROVINCIA DI MESSINA

Progetti di valorizzazione turistica e culturale nell’ambito del Piano di Azione e Coesione (POC) Sicilia 2014-2020.

1) Linea di intervento 3.1.4.2 “Interventi integrati di riqualificazione di contesti architettonici e urbanistici di pregio storico in aree marginali”:

Comune di Frazzanò – Valorizzazione monastero San Filippo di Fragalà: 176.659,00 euro

Comune di Sant’Angelo di Brolo – Consolidamento Torre Saracena: 921.200,70 euro

Comune di Cesarò – Recupero e riqualificazione Castello Colonna: 1.305.000,00 euro

Comune di Tusa – Progetto per realizzazione museo fotografia “A Patti”: 693.000,00 euro

Comune di Capizzi – Riqualificazione e recupero centro Area di Castello Aragonese: 939.380,00 euro

Comune di Militello Rosmarino – Riqualificazione centro storico: 900.000,00 euro

Comune di Alcara Li Fusi – Riqualificazione centro storico: 750.000,00 euro

Comune di Ficarra – Riqualificazione centro storico: 1.500.000,00 euro

Comune di Santo Stefano di Camastra – Completamento aree adiacenti Palazzo Armao: 490.000,00 euro

Comune di Patti – Progetto valorizzazione turistica area Tindari: 1.700.322,00 euro

Comune di Condrò completamento centro storico: 865.000,00 euro

Comune di San Pier Niceto completamento e recupero Pit 22: 710.000,00 euro

2) Linea di intervento 3.3.2.2 “Interventi di realizzazione e/o riqualificazione e/o completamento di strutture congressuali, di impianti sportivi (anche di tipo golfistico), ed altre infrastrutture pubbliche funzionali allo sviluppo turistico”:

Comune di Sant’Agata Militello- Riqualificazione del lungomare lungo l’asse del Borgo Marinaro e delle aree adiacenti al Castello Gallego: 2.650.000,00 euro

Comune di Castel di Lucio – Lavori di completamento ed adeguamento dell’impianto sportivo polivalente: 592.317,40 euro

Comune di Falcone – Progetto per il completamento del centro turistico polifunzionale: 826.331,04 euro

Comune di Terme Vigliatore – Parco urbano attrezzato; 2.200.000,00 euro

Comune di Gualtieri Sicaminò – Riqualificazione per il recupero e la valorizzazione del borgo rurale medievale Sicaminò. Realizzazione impianto golfistico: 1.900.000,00 euro

Comune di Montagnareale – Completamento campo da calcio Spirini: 990.000,00 euro.

            G.L.

Edited by, venerdì 10 maggio 2019, ore 11,09. 

 

 

(Visited 1.167 times, 2 visits today)