Rocca di Caprileone: Dimessa dall’ospedale, muore dopo poche ore. Effettuata l’autopsia

E’ stata effettuata la scorsa settimana l’autopsia (tra novanta giorni l’esito) su una donna di Rocca di Caprileone di 62 anni, deceduta poche ore dopo essere stata dimessa dall’ospedale “Barone Romeo” di Patti (foto in alto). Il marito ed il figlio, con l’assistenza degli avvocati WALTER MANGANO e ANTONIO MUSCARA’, hanno presentato un esposto ai carabinieri e la Procura di Patti ha aperto un fascicolo d’indagine a cura del sostituto procuratore GIORGIA ORLANDO…

Di Giuseppe Lazzaro, da Gazzetta del Sud (edizione di mercoledì 24 aprile 2019)

A seguito di un esposto presentato dai familiari – il marito ed il figlio -, prima di Pasqua, esattamente mercoledì 17 aprile su disposizione della Procura di Patti si è svolta l’autopsia sul cadavere di una donna di 62 anni, N.L.R., originaria di Rocca di Caprileone, deceduta dopo il rientro a casa poche ore dopo le dimissioni dall’ospedale “Barone Romeo” di Patti. La titolare del fascicolo d’indagine è il sostituto procuratore di Patti Giorgia Orlando e consulente del pm è stato nominato il dott. Alessio Asmundo. Per accertare eventuali responsabilità al nosocomio pattese, la famiglia ha nominato quali legali di fiducia gli avvocati Walter Mangano e Antonio Muscarà del foro di Patti. I fatti sono avvenuti all’inizio della Settimana Santa quando la donna, rientrando dal lavoro, ha accusato un malore. Il marito l’ha fatta in salire in macchina accompagnandola al pronto soccorso del vicino ospedale di Sant’Agata Militello ma, da qui, in serata la donna è stata trasferita al nosocomio di Patti e ricoverata nel reparto di Terapia intensiva. Al “Barone Romeo” la sessantaduenne è rimasta quattro giorni prima che i medici la giudicassero fuori pericolo e dimettendola. Ma, poche ore dopo il ritorno a casa, la donna si è di nuovo sentita male ma stavolta, all’arrivo dell’ambulanza con equipe del 118, fatta accorrere dal marito, non c’era più niente da fare in quanto la signora era già deceduta. A questo punto il marito ed il figlio hanno presentato un esposto-denuncia ai carabinieri della Stazione di Rocca di Caprileone per conoscere la verità di quanto accaduto. L’autopsia è stata eseguita e per i risultati bisognerà attendere novanta giorni.

Edited by, mercoledì 24 aprile 2019, ore 10,15.

(Visited 1.133 times, 1 visits today)