S.Agata Militello: Il progetto sulla sicurezza stradale. L’assessore Befumo replica al consigliere Recupero

Immediata risposta dell’assessore ai Lavori Pubblici ACHILLE BEFUMO (foto in alto) al consigliere di opposizione MELINDA RECUPERO che, sabato, ha presentato una interrogazione, al sindaco di Sant’Agata Militello BRUNO MANCUSO, sul progetto relativo al finanziamento per il miglioramento della sicurezza stradale sul territorio comunale…

Immediata risposta dell’assessore ai Lavori Pubblici Achille Befumo al consigliere di opposizione Melinda Recupero (foto in alto) che, sabato, ha presentato una interrogazione, al sindaco di Sant’Agata Militello Bruno Mancuso, sul progetto relativo al finanziamento per il miglioramento della sicurezza stradale sul territorio comunale. L’ex assessore, in particolare, ha chiesto al primo cittadino “lo stato dell’arte inerente al progetto per il miglioramento della sicurezza stradale del territorio comunale, in attuazione del P.N.S.S. (Piano Nazionale di Sicurezza Stradale) ed al relativo finanziamento dell’importo complessivo di € 350.000,00; quali atti di impulso ha posto in essere, ad oggi, l’attuale amministrazione – a seguito dell’apertura dell’istruttoria e dell’invio della necessaria documentazione all’Assessorato regionale competente operate dalla precedente amministrazione – al fine di sollecitare l’esecuzione del progetto ed ottenere l’emissione del relativo decreto di finanziamento e che fine ha fatto il cofinanziamento pari ad € 105.000,00 a carico del Comune; se lo stesso risulta essere già stato utilizzato o impegnato.

L’assessore ai Lavori Pubblici, avvocato Achille Befumo, risponde immediatamente e sovverte tutto il quadro prospettato dal consigliere Recupero. “Per quanto riportato nell’interrogazione del consigliere Melinda Recupero – dice l’assessore Befumo – si tratta di un vecchio finanziamento, reperito nel lontano 2010 dall’allora amministrazione-Mancuso e lasciato incomprensibilmente nel cassetto dalla successiva giunta a guida del sindaco Carmelo Sottile dal 2013 al 2018. Agli atti risulta che, nonostante l’amministrazione-Sottile non prevedesse in bilancio le somme per compartecipare alle spese, le stesse siano state sempre inserite dall’allora maggioranza-opposizione con un emendamento, salvando così il finanziamento di 350.000 euro. Anche oggi l’amministrazione-Mancuso ha inserito la quota di compartecipazione in bilancio, adesso si è nella fase di adeguamento del progetto già in possesso dell’Ente Comune che necessita della rivisitazione dei costi in funzione del nuovo prezziario regionale”. In conclusione l’assessore Befumo resta fiducioso per il completamento dell’opera.

           g.l.

Edited by, lunedì 11 gennaio 2021, ore 11,02. 

(Visited 221 times, 1 visits today)