S.Agata Militello: Misura cautelare in carcere nei confronti di un giovane per droga

I carabinieri della Compagnia di Sant’Agata Militello (foto in alto il comandante, maggiore MARCO PROSPERI), hanno arrestato e condotto in carcere, SALVATORE PETRISI, 28 anni, del luogo, accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Per la stessa accusa, meno di due mesi fa, era stato arrestato, e si trova ancora ai domiciliari, il fratello VALENTINO…

L’attività investigativa posta in essere dai carabinieri della Compagnia di Sant’Agata Militello, al comando del maggiore Marco Prosperi, a seguito del blitz dello scorso novembre quando fu scoperta una vera e propria piazza di spaccio dello stupefacente nel territorio di Sant’Agata Militello, in località Calarco, ha portato all’arresto di Salvatore Petrisi, 28 anni, del luogo, accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nella precedente operazione era stato arrestato il fratello minore Valentino Petrisi, 20 anni, nei confronti del quale il Gip del tribunale di Patti, all’esito dell’udienza di convalida concesse i domiciliari mentre per Salvatore Petrisi, già in quel momento ristretto ai domiciliari per altro reato, scattò soltanto la denuncia a piede libero. Entrambi i fratelli sono difesi dall’avvocato Giuseppe Mancuso. L’ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata dal Gip di Patti Andrea La Spada, su richiesta del sostituto procuratore Giorgia Orlando, è stata eseguita dai carabinieri che hanno condotto e ristretto Salvatore Petrisi nella Casa circondariale “Maida” di Barcellona Pozzo di Gotto.

          G.L.

Edited by, mercoledì 15 gennaio 2020, ore 16,02. 

(Visited 6.490 times, 30 visits today)