Salute&Benessere: Da cosa dipende la salute di capelli, pelle e unghie?

Da cosa dipende la salute di capelli, pelle e unghie? Anche questo fa parte dell’alimentazione e di come curarla. E’ questo l’argomento della settimana proposto, nella rubrica “Salute&Benessere”, dalla responsabile, dottoressa ISABELLA SALVIA, nutrizionista con studio medico in Torrenova ed iscritta all’Ordine Nazionale dei Giornalisti…

A chi non fa piacere avere chiome folte e lucenti, unghie resistenti e pelle con un aspetto luminoso e sano? Bene, dobbiamo sapere che ciò che mangiamo influenza anche il nostro aspetto fisico! Tra i costituenti di capelli, unghie e pelle c’è infatti una proteina, la cheratina, ricca di amminoacidi solforati, quali la cisteina, la cistina e la metionina, che contengono appunto zolfo.

Lo zolfo, che è comunque indispensabile anche per la sintesi del collagene e di molti mucopolisaccaridi, è il costituente della cheratina, una proteina costituita da lunghe catene di amminoacidi, nelle quali sono interposte diverse vitamine e oligoelementi. Essa la ritroviamo anche nella composizione delle setole, degli zoccoli delle mucche, delle corna dei rinoceronti e nelle piume degli uccelli. La cheratina è ricca di un amminoacido solforato chiamato cisteina che, grazie ai suoi atomi di zolfo, tiene adese più catene proteiche che si avvolgono formando una struttura simile a un’elica. Sono proprio questi legami, detti ponti disolfuro, ad assicurare la rigidità e la solidità di peli, capelli e unghie.

La solidità della cheratina può essere minata dall’utilizzo prolungato di sostanze chimiche, come quelle contenute nelle tinture per capelli o negli shampoo più aggressivi. Anche l’esposizione agli inquinanti atmosferici, trattamenti fisici, come la permanente, la piastra o il phon troppo caldo, alcuni farmaci o lo stress possono portare ad degrado della struttura cheratinica del capello. Dato che il processo di cheratinizzazione è regolato da ormoni, fattori genetici e dalla disponibilità di vari micronutrienti, carenze dietetiche possono provocare un’anomala cheratinizzazione, con conseguente sofferenza strutturale di peli, capelli e unghie.

Nonostante si trovino in vendita supplementi a base di amminoacidi, vitamine e oligoelementi dedicati alla salute dei capelli, la salute della nostra chioma non può prescindere da un’alimentazione equilibrata, che apporti le giuste quantità di proteine, vitamine e sali minerali necessari per la sintesi di cheratina. Ricordiamo che anche l’attività fisica costante giova alla salute dei capelli, poiché attraverso il sudore si eliminano le tossine che ostacolano l’attività proliferativa del bulbo. Nonostante ciò dobbiamo tenere presente che il sudore, la maggiore esposizione al sole e agli agenti inquinanti, i lavaggi frequenti, il cloro delle piscine e l’eccessiva perdita di acqua e sali minerali possono indebolire i capelli e favorirne la caduta. Ecco perché è importante porre attenzione all’alimentazione e all’utilizzo di prodotti delicati.

Ricordo a tutti che eventuali quesiti o temi d’interesse mi potranno essere segnalati su Facebook alla pagina “Dott.ssa Isabella Salvia – Biologa Nutrizionista” o tramite WhatsApp al 320 6556820.

     Isabella Salvia

I contenuti di questo articolo hanno esclusive finalità informative e divulgative, non essendo destinati ad offrire consulenza medica/nutrizionale personale. La dottoressa Isabella Salvia consiglia sempre di rivolgersi ad un professionista qualificato della nutrizione (biologo nutrizionista, dietologo o dietista) per ricevere un piano alimentare personalizzato, redatto sulla base di una diagnosi individuale, sia per soggetti sani che per le persone affette da qualsiasi patologia accertata.

Edited by, venerdì 9 febbraio 2018, ore 18,20.

 

(Visited 451 times, 1 visits today)