Salute&Benessere: L’abbronzatura perfetta inizia a tavola!

Similitudini tra una buona alimentazione e una perfetta abbronzatura? Il profano resterebbe nel dubbio, sciolto dalla dottoressa ISABELLA SALVIA, nutrizionista con studio in Torrenova, nella puntata n. 66 della rubrica di grande successo “Salute&Benessere”. Argomento quanto mai appropriato in questo periodo. Rubrica che, per la settimana di Ferragosto, va in pausa e riprenderà, quindi, il 24 agosto…

Agosto, tempo di vacanze, di mare, di sole e di…abbronzatura!

Cosa c’è di meglio di una pelle curata e abbronzata per avere un aspetto sano?

Tutti noi pensiamo a proteggerci dai raggi solari con creme ad alta protezione, ma quanti di noi pensano a quanto è importante scegliere a tavola gli alimenti giusti per un effetto protettivo, potenziatore e acceleratore dell’abbronzatura? E’ risaputo quanto la dieta possa influenzare l’aspetto della pelle, ma anche di quanto ne influenzi la struttura interna. Un’alimentazione sana, equilibrata e corretta durante l’estate è importante per ottenere un’ottima abbronzatura ma anche per fornire alla cute le sostanze necessarie per difendersi dalle aggressioni dei raggi UV.

Ma cosa dobbiamo mangiare per avere una bella pelle baciata dal sole?

La prima regolare è idratarsi; l’acqua è importante per mantenere la cute idratata e reintegrare le grosse perdite di liquidi causate dalla sudorazione e in questo vengono in aiuto anche i sali minerali. Nutriente utile a stimolare la formazione della melanina (responsabile dell’abbronzatura e con effetti protettivi sugli effetti negativi delle radiazioni solari) è il beta carotene, che ha anche effetto antiossidante ed è capace di rafforzare il sistema immunitario e proteggere quello cardiovascolare.

Via libera dunque al consumo di carota, ricca di carotenoidi, con un contenuto di vitamina A pari a 1200 mg per 100 gr di prodotto. Altri alimenti ricchi di beta carotene sono le pesche, le albicocche e i meloni, il radicchio, gli spinaci e la lattuga.

Poniamo dunque l’attenzione sui colori dei nostri cibi ricordando queste semplici “regole”: frutta e verdura di colore arancio o giallo (carote, albicocche, pesche e meloni) sono ricchi di betacarotene; quelle di colore rosso (come i pomodori, i peperoni, i cocomeri, le fragole e le ciliegie) sono ricchi di antiossidanti, in particolare i pomodori contengono licopene; i kiwi e gli agrumi abbondano di vitamina C, ma anche la lattuga, i broccoli, il sedano e la rucola; l’attività antiossidante si riscontra anche nel pesce e nei cibi ricchi di acidi grassi della serie omega 3 e omega 6 (in particolare il pesce azzurro, il salmone, le noci e le mandorle).

Infine, come non ricordare l’olio extravergine d’oliva? Questo condimento è ricco di polifenoli, sostanze antiossidanti che ci aiutano a proteggerci dai danni dei raggi solari.

Buona abbronzatura a tutti!

 Eventuali quesiti o temi d’interesse mi potranno essere segnalati su Facebook alla pagina “Dott.ssa Isabella Salvia – Biologa Nutrizionista” o tramite WhatsApp al 320 6556820.

Isabella Salvia

I contenuti di questo articolo hanno esclusive finalità informative e divulgative, non essendo destinati ad offrire consulenza medica/nutrizionale personale. La dottoressa Isabella Salvia consiglia sempre di rivolgersi ad un professionista qualificato della nutrizione (un biologo nutrizionista, un medico dietologo o un dietista) per ricevere un piano alimentare personalizzato, redatto sulla base di una diagnosi individuale, sia per soggetti sani che per le persone affette da patologie accertate.

Edited by, venerdì 10 agosto 2018, ore 18,55.

 

(Visited 101 times, 1 visits today)