Salute&Benessere: “Ho le ossa grosse, posso dimagrire?”

La pagina settimanale della nostra nuova rubrica, “Salute&Benessere”, curata dalla nutrizionista e giornalista, dottoressa ISABELLA SALVIA (leggere servizi precedenti su apposito link) oggi affronta un interrogativo: “Ho le ossa grosse, posso dimagrire?”. La spiegazione all’esperta…

Foto in alto: la dottoressa Isabella Salvia

Sono stata contattata da una lettrice, che mi ha chiesto se potrà mai dimagrire, avendo le ossa grosse. Le ho chiesto cosa intendeva per ossa grosse, mi ha risposto che ha la corporatura robusta. Le ho, quindi, chiarito che potrà certamente dimagrire!

Ora voglio spiegarvi il motivo.

Partiamo dal fatto che, in genere, il peso delle ossa è, nel massimo, il 20% circa del peso corporeo. Nel corso della vita di un essere umano, dall’infanzia all’età più matura, le ossa possono inoltre avere delle limitate variazioni di peso, essendo composte da sostanza inorganica (55% circa), organica (28%) e acqua (17%). Una persona sana di 80 kg, può avere le ossa che pesano circa 16 kg al massimo. E’ quindi certamente possibile dimagrire!

Quando si parla di costituzione o corporatura robusta, invece, cosa si intende?

Il nostro corpo è formato prevalentemente da ossa, organi interni, muscoli e grasso corporeo. La nostra “costituzione” dipende quindi dalla somma di questi quattro fattori. Analizziamoli allora per capire quali di essi possono cambiare da soggetto a soggetto e l’entità di queste variazioni.

Abbiamo già visto che le ossa hanno un peso limitato. Anche gli organi interni non variano molto nel peso da persona a persona: non esistono soggetti sani con fegato, intestino, cuore enormi che giustifichino un peso di diversi chili superiore agli altri.

Rimangono i muscoli e il grasso corporeo, i quali, invece, possono variare tantissimo. Dunque, la corporatura robusta, visto che non può essere dovuta al peso delle ossa e degli organi interni, dipende dai muscoli e dal grasso che, col supporto di un valido professionista, possono diminuire in modo evidente e duraturo nel tempo.

La cosiddetta costituzione robusta è spesso un alibi utilizzato per giustificare uno stato di sovrappeso dovuto semplicemente a un eccesso di grasso, che fortunatamente può essere ridotto!

Ringrazio i tanti lettori che mi hanno contattato in questi giorni. Vi ricordo  che eventuali temi d’interesse mi potranno essere segnalati su Facebook alla pagina “Dottoressa Isabella Salvia – Biologa Nutrizionista” o tramite WhatsApp al 3206556820.

          Isabella Salvia

Edited by, venerdì 7 aprile 2017, ore 19,07.

(Visited 1.045 times, 2 visits today)