Salute&Benessere: Se si beve moltissima acqua si perde l’appetito e si dimagrisce?

Il consumo di acqua, soprattutto nel periodo estivo, può portare alla perdita dell’appetito e si dimagrisce? Quanto mai attuale e interessante l’argomento proposto, questa settimana nella puntata n. 112 della rubrica “Salute&Benessere”, dalla dottoressa ISABELLA SALVIA, nutrizionista con studio in Torrenova…

Questa settimana, voglio continuare a scrivervi di alcuni “falsi miti” o “fake news” che girano in rete e sono state smarcherate anche dal sito dell’Istituto Superiore della Salute. Bevendo tantissima acqua si dimagrisce? Come riportato anche sul sito www.issalute.it “Bere troppa acqua, così come berne troppo poca, è nocivo per la salute perché, tra gli altri effetti, può determinare la diluizione degli elettroliti nel sangue, specialmente il sodio e il potassio, che hanno una funzione essenziale nel bilancio dei liquidi tra l’interno e l’esterno delle cellule”.

Per mantenere un buono stato di salute l’organismo umano ha bisogno del giusto quantitativo d’acqua in modo da reintegrare le perdite idriche garantendo così le condizioni ottimali per gran parte dei processi fisiologici.

Il gruppo di esperti scientifici dell’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (European Food Safety Authority, EFSA) sui prodotti dietetici, l’alimentazione e le allergie, ha di recente ridefinito i valori dietetici di riferimento di diversi nutrienti, tra cui l’acqua, raccomandando la quantità che è necessario assumere per godere di buona salute a seconda dell’età e del sesso. I valori di riferimento, che considerano l’acqua assunta complessivamente – sia mediante consumo diretto, sia attraverso alimenti – in condizioni di moderate temperature ambientali e medi livelli di attività fisica, sono così definiti:

– nei neonati sino a sei mesi di vita: 100 millilitri per chilo di peso al giorno;

– nei bambini:

  • tra 6 mesi e un anno di età: 800-1000 millilitri al giorno (mL/giorno)
  • tra 1 e 3 anni di vita: 1100-1300 mL/giorno
  • tra i 4 e gli 8 anni di età: 1600 mL/giorno
  • età compresa tra 9-13 anni: 2100 mL/giorno per i bambini e 1900 mL/giorno per le bambine

– negli adolescenti, adulti e anziani: per le femmine 2 litri al giorno (2 L/giorno); per i maschi 2,5 L/giorno

I valori sono indicativi; in condizioni di climi caldi e di attività fisiche intense, o altre situazioni che inducano disidratazione, i livelli di acqua da assumere possono variare sensibilmente (può considerarsi anche più del doppio delle quantità indicate). Ciò si verifica anche in condizioni di stress e disturbi gastro-enterici.

Anche in questo caso è importante seguire le indicazioni di un professionista, così come anche per i liquidi è importante di sapere sapientemente bilanciare gli alimenti! Il discorso potrebbe diventare ben più complesso nel caso di soggetti affetti da patologie accertate. In particolare in questi casi, in cui potrebbero esserci interazioni con l’assunzione di farmaci, è doveroso rivolgersi ad un medico di fiducia o ad un professionista della nutrizione qualificato.

Eventuali quesiti o temi d’interesse mi potranno essere segnalati su Facebook alla pagina “Dott.ssa Isabella Salvia – Biologa Nutrizionista” o tramite WhatsApp al 320 6556820.

Isabella Salvia

I contenuti di questo articolo hanno esclusive finalità informative e divulgative, non essendo destinati ad offrire consulenza medica/nutrizionale personale. La dottoressa Isabella Salvia consiglia sempre di rivolgersi ad un professionista qualificato della nutrizione (un biologo nutrizionista, un medico dietologo o un dietista) per ricevere un piano alimentare personalizzato, redatto sulla base di una diagnosi individuale, sia per soggetti sani che per le persone affette da patologie accertate.

Edited by, venerdì 19 luglio 2019, ore 18,38.

 

 

 

(Visited 4.393 times, 1 visits today)