San Salvatore di Fitalia: Condotte idriche di un frantoio sequestrate dai carabinieri

Le condotte idriche di un frantoio sono state sequestrate a San Salvatore di Fitalia dai carabinieri della locale Stazione (foto in alto il comandante, maresciallo SALVATORE FIORE) nell’ambito di una operazione di polizia ambientale svolta insieme ai militari dell’Arma del Noe di Catania…

I carabinieri della Stazione di San Salvatore di Fitalia, al comando del maresciallo Salvatore Fiore, nel corso di un controllo di polizia ambientale, eseguito insieme ai militari dell’Arma del Noe (Nucleo operativo ecologico) di Catania, hanno sottoposto a sequestro preventivo un’area di trentamila metri quadri nonché due cisterne ed una conduttura di acqua. Nel corso dei controlli è stato accertato dai carabinieri che la società che gestisce un frantoio ricadente nel territorio comunale, versava l’acqua di vegetazione proveniente dall’impianto in un terreno di circa tre ettari attraverso una conduttura formata da tubi in Pvc estesa per circa seicento-settecento metri e che sfociava in un terreno boschivo alberato con presenze di alberi di querce e di sugheri. La legge prevede che lo spandimento possa essere fatto a sede di presentazione di pratica agronomica e che le acque di vegetazione debbano servire a terreni destinati ad uso agricolo. Inoltre l’impianto è stato realizzato su un costone con pendenza del suolo non prevista dallo stesso decreto succitato.

         g.l., da Gazzetta del Sud

Edited by, giovedì 30 novembre 2017, ore 9,14.   

(Visited 1.301 times, 2 visits today)