Spadafora: Convalidato l’arresto per il giovane che ha ucciso il padre. Disposta una relazione psichiatrica

Il Gip del tribunale di Messina MONICA MARINO ha convalidato il fermo nei confronti di GABRIELE MOLLICA (foto in alto), il ventenne messinese che, sabato scorso, ha ucciso a coltellate il padre PIERLUIGI nella villa di famiglia a Spadafora. Ma prima di vedere se il giovane andrà in carcere bisognerà attendere una relazione sulle sue condizioni psichiatriche…

Il Gip del tribunale di Messina Monica Marino ha convalidato il fermo nei confronti di Gabriele Mollica, il ventenne messinese che, sabato scorso 29 agosto, ha ucciso con 23 o 24 coltellate il padre Pierluigi, 59 anni, nella villa di famiglia a Spadafora, pare perché non accettava la nuova relazione del genitore con una donna dopo essersi lasciato con la moglie e madre di Gabriele. Accolta la richiesta del sostituto procuratore di Messina Annamaria Arena ma prima di vedere se il giovane andrà in carcere bisognerà attendere una relazione sulle sue condizioni psichiatriche secondo quanto stabilito dal giudice, che sarà effettuata all’ospedale Papardo di Messina dove il ragazzo è attualmente ricoverato per le ferite che si è auto inferto durante la brutale aggressione al genitore nella notte fra venerdì e sabato scorsi. Infatti, secondo il Gip, deve essere considerata – eventualmente – una possibile infermità mentale dell’indagato.

Nella inedita sede dell’azienda ospedaliera Papardo di Messina, dove il giovane si trova ricoverato per alcune ferite alla mano, era stato interrogato l’1 settembre mattina, davanti al Gip del tribunale di Messina Monica Marino, il ventenne messinese Gabriele Mollica che, nella notte fra venerdì e sabato scorsi a Spadafora, ha ucciso il padre Pierluigi Mollica, 59 anni. L’indagato, accusato di omicidio volontario, ha risposto alle domande del giudice e l’interrogatorio è durato oltre tre ore. Al termine il sostituto procuratore di Messina Anna Maria Arena, titolare del fascicolo sul secondo omicidio avvenuto in provincia di Messina nel 2020, ha chiesto la custodia cautelare in carcere. L’avvocato Carlo Morace, che difende il giovane, insiste sui problemi di cui soffre Gabriele, “vizi mentali”, come li ha definiti il legale, che nominerà uno psichiatra a cui affidare l’analisi di certificati medici, profili social e telefonino dell’indagato. Intanto Gabriele Mollica resta ricoverato al Papardo e piantonato dai carabinieri.

LA VICENDA

Il ventenne Gabriele Mollica ha ucciso il padre Pierluigi, 59 anni, accoltellandolo mentre l’uomo dormiva nel suo letto nella loro casa di Spadafora. Il delitto, secondo omicidio del 2020 in provincia di Messina, è avvenuto nella notte fra il 28 e il 29 agosto, poco dopo le 4. L’omicida ha ucciso il padre mentre dormiva “colpendolo con 23 coltellate”.

 

I carabinieri all’esterno dell’abitazione dei Mollica dove è avvenuto l’omicidio

Pierluigi Mollica (foto sopra) che viveva con la convivente e i due figli di 20 e 17 anni (tutti in casa al momento dell’aggressione), ha provato a difendersi ingaggiando una colluttazione, prima di cadere a terra esanime. Il ventenne è stato trovato in stato confusionale, con i vestiti sporchi di sangue ed è stato dichiarato in arresto dai carabinieri della Stazione di Spadafora intervenuti con quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Milazzo. Poi Gabriele Mollica è stato portato in ospedale, al Papardo, per la medicazione di ferite che ha riportato nello scontro con il padre. Pierluigi Mollica era un volto ed un nome conosciutissimo nella zona tirrenica della provincia. Giornalista pubblicista, è stato uno dei fondatori del sito giornalistico on line Tempo Stretto ed era un grande appassionato di sport e di basket in particolare. Spesso ha visto l’Orlandina Basket al “Pala Fantozzi” a Capo d’Orlando ed era presidente del San Matteo, società cestistica di Messina oltre che ad essere stato dirigente della Federbasket provinciale. I funerali si sono svolti giovedì.

        Giuseppe Lazzaro

Edited by, sabato 5 settembre 2020, ore 11,23. 

 

 

 

 

 

 

 

(Visited 301 times, 2 visits today)