Speciale Elezioni 12: A Castell’Umberto non si cambia. Lionetto Civa resta sindaco, Armeli a testa alta con amarezza

Concludiamo lo Speciale Elezioni con CASTELL’UMBERTO che decide di non cambiare. Cinque anni di amministrazione mediocre, come rimarcato dai fatti (non avvenuti) e dalle critiche dell’opposizione consiliare, non hanno portato al ribaltone. Resta sindaco il dott. VINCENZO LIONETTO CIVA (foto in alto), che vince le elezioni in contrada Sfaranda lì dove impera quella che sarà il nuovo vice sindaco: VALERIA IMBROGIO PONARO (prima eletta in assoluto). E proprio a Sfaranda è mancato un candidato autorevole allo schieramento opposto con la candidata sindaco VERONICA ARMELI che sogna il ribaltone ma si arrende per appena 64 voti di scarto e che torna in consiglio nella nuova minoranza. Commento, voti ed eletti…

A Castell’Umberto si decide di non cambiare. Cinque anni di amministrazione mediocre, come rimarcato dai fatti (non avvenuti) e dalle critiche dell’opposizione consiliare, non hanno portato al ribaltone. La roccaforte di contrada Sfaranda ha salvato il dott. Vincenzo Lionetto Civa, che ha battuto, con 1.098 voti, l’avvocato e consigliere uscente, avvocato Veronica Maria Armeli, fermatasi a 1.034, per appena 64 voti di scarto. E dire che, al centro, inizialmente lo scrutinio sembrava premiare la Armeli, che andava in testa. Ma quando sono arrivati i voti di Sfaranda il primo cittadino ha operato la rimonta e piazzato, utilizzando un gergo ciclistico, il colpo di reni decisivo, gestendo il finale dello spoglio con la vittoria in tasca. Raggiante Valeria Imbrogio Ponaro, prima eletta in assoluto, designata assessore e che andrà a fare, quasi certamente, il vice sindaco: la sua festa in piazza ha colpito per l’euforia, sembra scontato che la Imbrogio Ponaro tra cinque anni sarà la candidata a sindaco della coalizione che ha vinto le elezioni. Dall’altra parte c’è soddisfazione per il risultato ottenuto ma tanta amarezza perché veramente, durante la campagna elettorale, la vittoria sembrava a portata di mano. Forse, però, degli errori sono stati commessi, per esempio non avere piazzato un candidato o una candidata autorevole nella popolosa frazione di Sfaranda, magari un assessore designato che poteva contrastare l’imperiosa marcia di Lionetto Civa e della Imbrogio Ponaro (residente proprio a Sfaranda) che lì hanno avuto. Con Valeria Imbrogio Ponaro va in giunta Manuel Manera, in attesa del completamento. Veronica Armeli, avendo ampiamente superato lo sbarramento del 20%, tornerà in consiglio nella minoranza insieme al dott. Marco Polino, medico veterinario e figlio del dott. Salvatore Polino, sindaco di spessore dal 1998 al 2008, Federica Monastra e Tatania Catania Cucchiara. La nuova legislatura dovrà consentire a Castell’Umberto di tornare ai fasti di un tempo: meno chiacchiere, meno protagonismi (anche una semplice sagra non farla apparire come chissà cosa), più fatti e la cura dei servizi: per esempio la storica pineta comunale, in occasione delle festività (Pasquetta, 25 aprile, 1 maggio), era mal ridotta come da tanti utenti segnalato alla nostra redazione. Non sono mancate le polemiche anche nella coalizione vincente inizialmente per la clamorosa esclusione di Giuseppe Pruiti, buon assessore nella giunta precedente, neanche presente in lista e che, dal domicilio di Capo d’Orlando dove vive con la moglie Katia Giallanza, ha osservato l’esito del voto in maniera neutrale ma sicuramente un po’ amareggiato.

LISTA “INSIEME PER CRESCERE”, 1.095 voti (51,80%)

Candidato sindaco: Vincenzo Lionetto Civa, 1.098 voti (51,50%)

Foto in alto: Valeria Imbrogio Ponaro, prima eletta in assoluto

Candidati, voti ed eletti al consiglio

Sarina Battagliolo 214 ELETTA

Valeria Imbrogio Ponaro 388 ELETTA

Manuel Manera 131 ELETTO

Pippo Manera 152 ELETTO

Calogero Mignacca 99

Sebastiano Musarra Frannando 102 ELETTO

Salvatore Calogero Nibali 70

Vincenzo Calogero Prestileo 146 ELETTO

Ilenia Priola 78

Stefano Pruiti Ciarello 175 ELETTO

Maria Laura Pruiti 182 ELETTA

Salvatore Scurria 73

—————————————————————

LISTA “CONDIVIDI CASTELL’UMBERTO”, 1.019 voti (48,20%)

Candidato sindaco: Veronica Maria Armeli (foto sotto), 1.034 voti (48,50%)

Candidati, voti ed eletti al consiglio

Salvatore Tullio Randazzo 176

Tatania Catania Cucchiara 207 ELETTA

Massimo Chianetta Trovato 183

Carmelo Conti Nibali 76

Giuseppina Manera 126

Melania Manera 93

Simone Mommo 126

Federica Monastra 223 ELETTA

Marco Polino 192 ELETTO

Federico Raineri Mangialino 135

Sebastiano Rifici 46

Valentina Tascone 191

Il quarto consigliere eletto è la candidata sindaco Veronica Maria Armeli che ha superato lo sbarramento del 20%.

Edited by, martedì 12 giugno 2018, ore 16,19. 

(Visited 1.749 times, 1 visits today)