Torrenova: Derubava gli anziani zii, 47enne arrestato dai carabinieri

Un 47enne di Torrenova è stato arrestato dai carabinieri della Stazione di Sant’Agata Militello (foto in alto una pattuglia): l’uomo è accusato di furto, ricettazione, detenzione abusiva di munizioni e possesso di farmaci ad azione dopante e avrebbe derubato gli anziani zii ai quali prestava assistenza domiciliare…

I carabinieri del Comando Stazione di Sant’Agata Militello, al comando del luogotenente Filippo Battaglia e sotto il coordinamento del comandante della Compagnia, capitano Fabrizio Macrì, hanno arrestato V.A., 47 anni, di Torrenova, ritenuto responsabile dei reati di furto, ricettazione, detenzione abusiva di munizioni e possesso di farmaci ad azione dopante. A seguito della denuncia di una coppia di anziani, che avevano segnalato il susseguirsi di furti di somme di denaro e preziosi nella loro abitazione, i militari hanno avviato un’attività investigativa con servizi di osservazione e controllo presso l’abitazione della coppia, che avevano fatto sospettare del nipote dei due che prestava loro assistenza domiciliare. Nel pomeriggio di ieri i carabinieri hanno fermato l’uomo all’uscita dall’abitazione dei parenti e lo hanno sottoposto a perquisizione, trovandolo in possesso della somma di 80 euro appena sottratta agli zii come dimostrato dalle banconote in suo possesso precedentemente contrassegnate dai militari con un segno identificativo al fine di individuarne la provenienza. I carabinieri hanno esteso la perquisizione anche presso l’abitazione dell’uomo, rinvenendo: alcuni monili in oro sottratti agli anziani ed altri preziosi di cui l’uomo non ha saputo giustificare la provenienza ed inoltre 200 cartucce da caccia calibro 12 illegalmente detenute e cinque flaconi di farmaci ad azione dopante. Quanto rinvenuto in sede di perquisizione domiciliare, unitamente alle banconote trovate addosso al 47enne, è stato sequestrato. L’uomo è stato arrestato in quanto ritenuto responsabile di furto e ricettazione nonché di detenzione abusiva di munizioni e possesso ed utilizzo illegale di farmaci ad azione dopante. Dopo le formalità di rito, su disposizione della Procura della Repubblica di Patti, l’arrestato è stato condotto presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

         Giuseppe Lazzaro

Edited by, venerdì 24 maggio 2019, ore 14,15. 

 

(Visited 1.528 times, 1 visits today)