Tusa: Omissione di atti d’ufficio, prosciolto l’ex sindaco Angelo Tudisca

Il vice sindaco di Tusa, sindaco al tempo dei fatti contestati, avvocato ANGELO TUDISCA (foto in alto), è stato prosciolto dal Gup del tribunale di Patti ANDREA LA SPADA, dall’accusa di omissione di atti d’ufficio per fatti contestati nel 2015…

Il Gup del tribunale di Patti Andrea La Spada ha prosciolto l’avvocato Angelo Tudisca, in atto vice sindaco di Tusa e, al tempo dei fatti contestati sindaco del centro nebroideo, che era stato accusato di omissione di atti di ufficio, difeso dall’avvocato Assunta Costanza. La vicenda giudiziaria – che si riferiva a fatti contestati nel novembre 2015 – vedeva l’ex primo cittadino accusato per il malfunzionamento del sistema depurativo di Tusa centro. A seguito di un controllo effettuato gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Sant’Agata Militello, insieme al personale dell’Arpa (Agenzia regionale protezione ambiente) di Messina, prelevarono campioni dello scarico per accertarne la natura e il carico inquinante. Il blitz terminò con il sequestro dello scarico di reflui e della vasca di decantazione in disuso poiché reflui dell’impianto avrebbero dovuto essere sottoposti a trattamento primario di depurazione mediante una vasca di decantazione, detta Imhoff, per poi scaricare nel torrente Cicero. I reati mossi andavano dal getto pericoloso di cose allo scarico abusivo al suolo, dal danneggiamento aggravato delle acque pubbliche del torrente Cicero all’omissione in atti d’ufficio. Il pm aveva chiesto il rinvio a giudizio. “Sono sollevato – commenta l’avvocato Tudisca –, ho sempre avuto – da uomo delle Istituzioni – fiducia sia nella giustizia, che si dimostra uno strumento fondamentale di garanzia democratica, sia nell’autorevolezza del giudice. Sin dall’inizio della contestazione dei fatti ho dichiarato la mia innocenza e continuato ad improntare la mia attività amministrativa nella valorizzazione delle bellezze naturalistiche e paesaggistiche che tanti risultati positivi ha portato a Tusa e all’intero comprensorio della Valle dell’Alesa”.

              Giuseppe Lazzaro

Edited by, domenica 21 giugno 2020, ore 14,37.

(Visited 149 times, 1 visits today)