Ars: Binomio messinese alla Commissione Sanità. Presidente Laccoto, vice Leanza

Nella foto la Commissione Sanità neo eletta all’Ars: al centro il presidente GIUSEPPE LACCOTO, sindaco di Brolo, dopo il salto della quaglia (era stato presidente con il centro-sinistra); alla sua destra il vice presidente CALOGERO LEANZA, originario di San Teodoro. Il servizio…

Sono stati eletti i presidenti delle Commissioni parlamentari all’Ars. Per gli Affari istituzionali Ignazio Abbate (Dc Nuova); per il Bilancio Dario Daidone (Fratelli d’Italia); per le Attività produttive Gaspare Vitrano (Forza Italia); per Territorio e Ambiente Giuseppe Carta (Mpa); per il Lavoro Fabrizio Ferrara (Fratelli d’Italia); per la Sanità Giuseppe Laccoto (Lega); per l’Unione europea Luigi Sunseri (Movimento 5 Stelle).

Dopo il salto della quaglia, passando dal centro-sinistra al centro-destra, dalla fallimentare Italia Viva alla Lega, l’on. Laccoto, sindaco di Brolo, guiderà l’organismo parlamentare della Sanità per la seconda volta: in precedenza lo era stato, dal 2008 al 2012, con la Margherita-DS nella XV legislatura regionale. “Sono pronto a lavorare alle riforme di cui la sanità regionale necessita – afferma il presidente Laccoto -. Ringrazio i colleghi che mi hanno scelto per questa funzione e già nei prossimi giorni avremo un calendario dei lavori e i primi confronti con il governo della regione e l’assessore al ramo Giovanna Volo”.

Il parlamentare regionale del Pd, Calogero Leanza, è stato eletto vice presidente della VI Commissione “Salute, Servizi Sociali e Sanitari” dell’Ars. “Ringrazio i colleghi parlamentari per la fiducia che hanno riposto in me, all’interno di una delle commissioni più importanti del parlamento siciliano. La sanità in Sicilia è un settore estremamente complesso, nel quale bisogna agire con attenzione e grande responsabilità nell’interesse esclusivo del miglioramento dei servizi per la salute e l’assistenza dei siciliani”, commenta a margine dell’elezione il deputato originario di San Teodoro. “Ci sono tanti dossier aperti e situazioni che bisogna affrontare. Tra le prime questioni non più rinviabili – osserva Calogero Leanza – e per le quali prendo l’impegno già da adesso, a cominciare dalla provincia di Messina: il rilancio dell’ospedale “Cutroni Zodda” di Barcellona; i gravi problemi del nosocomio di Lipari; inoltre, garantire il futuro, evitandone la chiusura, dell’importantissimo Centro cardiologico pediatrico Mediterraneo del “Bambin Gesù” dell’ospedale “San Vincenzo” di Taormina e risolvere la vicenda del medico di base e del pediatra a San Teodoro e Cesarò”.

       g.l.

Edited by, giovedì 24 novembre 2022, ore 9,05. 

(Visited 418 times, 1 visits today)