Associazione Culturale Musicale “Città di Capo d’Orlando”: Gabriele Mancari il nuovo presidente

L’assemblea dei soci dell’Associazione Culturale Musicale ”Città di Capo d’Orlando” (foto in alto la banda) ha proceduto al rinnovo del Consiglio Direttivo per il triennio 2022/25. Il nuovo presidente è GABRIELE MANCARI, le altre nomine…

L’assemblea dei soci dell’Associazione Culturale Musicale ”Città di Capo d’Orlando” ha proceduto al rinnovo del Consiglio Direttivo. Si è trattato di un appuntamento particolarmente significativo perché è stata l’occasione in cui fare il punto sul ruolo e le prospettive dell’Associazione Culturale dopo la sospensione forzata delle attività imposta dalla pandemia.

Per il prossimo triennio 2022/25 il nuovo Consiglio Direttivo ha eletto all’unanimità presidente dell’associazione Gabriele Mancari, vice presidente Domenico Baratta, segretario Claudio Calanni, cassiere Giuseppe Piazza e consigliere Marco Benedetto.  

“Siamo molto soddisfatti del percorso svolto in questi anni – ha dichiarato il neo presidente – durante i quali l’Associazione è cresciuta in termini di partecipazione e prestigio, anche in questi difficili mesi dell’emergenza Covid. Un immenso grazie va al direttivo uscente per l’impegno e il lavoro costante rivolto al continuo progresso di questa realtà associativa”.

Per ringraziare i componenti del Consiglio Direttivo uscente che si sono sempre spesi per far prosperare l’Associazione, i nuovi componenti propongono di conferire il titolo di presidente onorario al presidente uscente Salvatore Sirna e il titolo di socio onorario a Cono Cuticchia e Giuseppe Mancari, che sono stati soci fondatori dell’associazione.

“L’azione del direttivo – prosegue il presidente Gabriele Mancari – dovrà rappresentare un riferimento sempre più chiaro e maturo, in grado di favorire un percorso unitario che sostenga, con realismo e prudenza, il lavoro e l’impegno personale e comune e che sia attento a valorizzare e sostenere la responsabilità, la passione, la creatività di tutti i partecipanti di fronte alla sfida educativa del nostro tempo, nelle diverse situazioni e contesti professionali. Una responsabilità ancora maggiore nella prospettiva di una scuola musicale che dovrà essere al centro della ripresa dell’attività associativa dopo la crisi di questi anni”.

g.l.

Edited by, lunedì 9 maggio 2022, ore 12,33. 

(Visited 509 times, 1 visits today)