Brolo, op. “Mutui fantasma”: Peculato, condannati l’ex ragioniere capo Arasi e le sorelle Gatto

Il collegio giudicante del tribunale di Patti ha condannato per peculato l’ex ragioniere capo del comune di Brolo, CARMELO ARASI, alla pena di 4 anni e 6 mesi di reclusione e a 3 anni e 4 mesi le sorelle ROSA e TINA GATTO. Il processo era uno stralcio di quello in corso di svolgimento nell’ambito dell’operazione “Mutui fantasma”…

Il collegio giudicante del tribunale di Patti (presidente Ugo Scavuzzo, a latere Eleonora Vona e Giovanna Ceccon) ha condannato l’ex ragioniere capo del comune di Brolo, Carmelo Arasi, alla pena di 4 anni e 6 mesi di reclusione e a 3 anni e 4 mesi le sorelle Rosa e Tina Gatto.

I tre erano imputati con l’accusa di peculato nell’ambito di uno stralcio del filone principale del processo scaturito dall’operazione “Mutui fantasma” il cui rito ordinario è in corso di svolgimento al tribunale di Patti. L’accusa riguardava in particolare l’appropriazione, tramite mandati di pagamento redatti nel 2012 dall’allora responsabile dell’Area finanziaria Carmelo Arasi, di complessive 2.000 euro per ciascuna delle due sorelle Gatto, imputate in concorso con l’ex ragioniere capo.

Oltre alle suddette condanne i tre imputati sono stati condannati al pagamento delle spese del giudizio ed al risarcimento dei danni al comune di Brolo, da quantificarsi in sede civile solo e quando la sentenza sarà definitiva con condanna, che si è costituito parte civile rappresentato dall’avvocato Antonio Spiccia.

        Giuseppe Lazzaro

Edited by, venerdì 26 novembre 2021, ore 11,45. 

 

(Visited 1.616 times, 1 visits today)